Sant’Agata de’ Goti piange l’avvocato Arturo Mongillo

Lutto a Sant’Agata de’ Goti e nel Sannio: è venuto a mancare alla soglia degli ottant’anni l’avvocato Arturo Mongillo. E’ stato sindaco del centro saticulano e dirigente della Figc, dell’Aic e del Coni, figura di spicco dell’Ordine degli avvocati con i 50 anni di iscrizione all’albo forense festeggiati a dicembre scorso. Fiero del legame di parentela con il cugino Bill de Blasio, sindaco di New York che ha accompagnato nelle visite istituzionali a Sant’Agata de’ Goti.

“A nome dell’Amministrazione Comunale e mio personale, sento di esprimere il più sincero cordoglio per la scomparsa del caro avvocato Arturo Mongillo” scrive il sindaco saticulano, Salvatore Riccio. “Cittadino esemplare, animato da profondo senso civico e morale, l’avvocato Mongillo – ricorda – è stato un punto di riferimento per la nostra comunità e lascia un’impronta indelebile nella memoria storica della Città. Politico di lungo corso, già Sindaco di Sant’Agata de’Goti, avvocato stimato e fortemente impegnato nel sociale, ha manifestato sempre e dovunque il forte legame con la sua città che gli rende doveroso omaggio.

Ricordiamo con sincero affetto il suo modo di porsi, garbato e cordiale con tutti, la sua eleganza e la disponibilità all’ascolto. E’ per queste e tante altre ragioni che la sua scomparsa rappresenta una grave perdita per la nostra comunità e lascia un profondo vuoto nel cuore di coloro che hanno avuto l’onore e il privilegio di conoscerlo. Il Sindaco ed i Consiglieri Comunali tutti, si stringono alla famiglia esprimendo loro le più sincere condoglianze.

“Apprendo con dolore e profonda costernazione della scomparsa dell’avvocato Arturo Mongillo, uomo che ha dato lustro al territorio del Sannio tutto”. Lo fa presente il Senatore di Fratelli d’Italia Domenico Matera nell’apprendere della scomparsa di colui che, tra i vari ruoli rivestiti, era stato anche sindaco Sant’Agata de’ Goti nonché titolare di cariche verticistiche e nomine federali nell’ambito delle Leghe della Figc, nella Associazione italiana Calciatori e nel Coni. “Recentemente lo avevo incontrato a Benevento – prosegue Matera – Era come sempre prodigo di consigli, di sollecitazioni. Era contraddistinto da un intatto dinamismo e da un amore spiccato per il suo territorio. Ci mancherà la sua signorilità, la sua passione e la sua viva intelligenza”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.