Sant’Angelo a Cupolo, iscrizioni albo scrutatori entro il 30 novembre

ll Regolamento per le Nomine degli Scrutatori rappresentava uno degli obiettivi congiunti della Commissione Statuto e Regolamento e della Commissione Elettorale nonché obiettivo della squadra di governo LiberaMente, fin dai tempi in cui l’azione politica si svolgeva tra i banchi dell’opposizione.

“Nato da una profonda analisi delle esigenze del territorio e tagliato su misura per i giovani che intendono vivere l’esperienza elettorale attivamente, si è deciso di servirsi di regole scritte per le nomine, regole che guidano il sorteggio dall’Albo tra tutti coloro che ne fanno parte, evitando lo spiacevole inconveniente e mal costume di dover chiedere la partecipazione ad un membro attivo dell’Amministrazione. Il metodo di selezione adottato è quello del “Sorteggio in pubblica adunanza”, sia per la nomina degli scrutatori titolari che dei supplenti, tra i cittadini iscritti nell’Albo Unico degli Scrutatori. Qualora vengano sorteggiati due o più componenti appartenenti allo stesso nucleo familiare, sarà considerato validamente estratto solo il più giovane di età. In caso di rinuncia di uno dei soggetti estratti, verrà utilizzata la graduatoria delle riserve fino ad esaurimento nominativi.

L’Albo è suddiviso in due fasce di età: – la prima dai 18 ai 30 anni; – la seconda oltre i 30 anni e fino ai 70 anni. Dalla 1° fascia verranno sorteggiati il 70% dei componenti degli scrutatori mentre l’ulteriore 30% sarà sorteggiato nella 2° fascia. Detto criterio sarà osservato anche per l’individuazione dei supplenti. Le domande di iscrizione all’Albo, per chi non sia già inserito, vanno inoltrate entro il 30 novembre presentandole direttamente all’Ufficio Protocollo oppure tramite Pec o posta ordinaria.

Come per ogni azione amministrativa, il regolamento mira ad una responsabilizzazione dei cittadini che effettivamente credono di poter dare una mano in queste occasioni e si propone come strumento di efficientamento dell’Albo, che per un Comune come quello di Sant’Angelo a Cupolo conta un numero sostanzioso di iscritti, i quali non hanno mai avuto il piacere di poter adempiere al ruolo di scrutatore. Con lo stesso riteniamo raggiunto l’obiettivo minimo dell’uguaglianza tra i membri e ci poniamo di raggiungere un efficientamento dello stesso mediante uno snellimento e un abbassamento dell’età media nei prossimi anni”.

Comunicato stampa

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.