Scherma, ancora bronzo per Pasquino ai campionati del mondo

Foto Augusto Bizzi

Nuova medaglia di bronzo per Rossana Pasquino nella terza giornata di gare dei Campionati del Mondo paralimpici di scherma in corso a Terni. La schermitrice sannita, che si allena presso l’Accademia Olimpica Beneventana di Scherma Maestro Antonio Furno, dopo il bronzo nella sciabola di martedì scorso, ha ottenuto un altro eccellente risultato nella prova di spada.

La campionessa beneventana ha da subito dimostrato di essere in giornata di grazia. Ai sedicesimi di finale ha superato in scioltezza la cinese Qin Zheng per 15-12. Agli ottavi ha vinto il derby tutto italiano contro l’azzurra Julia Anna Markowska per 15-11. Nei quarti di finale la spadista sannita ha dominato la sfida contro l’inglese Justine Moore vincendo per 15-4.

In semifinale l’atleta campana si è arresa per una sola stoccata (15-14) di fronte alla coreana Cho Eun Hye, dicendo addio al pass per la finale. Nella finale per il terzo e quarto posto la professoressa campana ha sfoderato tutta la propria grinta e determinazione superando la giapponese Anri Sakurai per 8-1.

Un nuovo bronzo per Rossana Pasquino che le consente di blindare la sua partecipazione alle Paralimpiadi di Parigi 2024. Due medaglie nelle gare individuali raggiunte grazie anche al prezioso apporto del suo Maestro e Coordinatore tecnico della nazionale italiana paralimpica di scherma Dino Meglio.

Nella giornata di ieri la schermitrice beneventana, insieme alle compagne Julia Anna Markowska, Andreea Ionela Mogos, e Loredana Trigilia, non è riuscita a superare lo scoglio dei quarti di finale nella prova a squadre di sciabola. L’avventura delle azzurre si è fermata contro la Cina che ha poi vinto la medaglia d’oro. Domani, invece, Rossana Pasquino sarà nuovamente in pedana a Terni per affrontare la prova di spada a squadre.

Comunicato stampa

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.