Sconfitta amara per l’Olimpia Volley: la Farmacia Schultze Messina s’impone 3 a 1

Cade per tre set a uno, tra le mura amiche del Palazzetto di via Cortopasso l’Olimpia Volley San Salvatore Telesino che non riesce nell’impresa di frenare la corsa della capolista Farmacia Schultze Messina che continua a guidare la classifica del girone E di Serie B1 con 9 punti. Ferme a 4 punti invece le sannite che sabato prossimo sono attese in Puglia dal Castellana Grotte.

Le scelte
Coach Francesco Eliseo schiera la miglior formazione possibile con Raquel Ascensao Silva nel ruolo di opposto, Bacciottini in cabina di regia, Ylenia Vanni e Marlene Ascensao Silva centrali, Milano e capitan Marino a schiacciare e Alessia Luraghi libero. Mister Jimenez manda in campo Bertiglia, Courroux, Cecchini e Murri con Giacomel e Nielsen in attacco e Galuppi nel ruolo di libero.

La gara
Tre a uno il conteggio finale dei set che hanno visto le padrone di casa dell’Olimpia Volley San Salvatore Telesino partire contratte, intimorite e poco ordinate. Questo ha spianato la strada alle messinesi che senza troppi sforzi, da annotare i due ace piantati a terra da Nielsen che porta il vantaggio delle ospiti a +8, si aggiudicano il set 25 a 17. Nel secondo set arriva la reazione delle telesine grazie alle giocate di capitan Marino, Kerol Milano e Raquel Ascensao Silva che riescono a ribaltare la parziale fuga in avanti delle messinesi con l’Olimpia che sembrava essere riuscita a trovare finalmente ordine ed equilibrio e a mettere in difficoltà la formazione di mister Jimenez. Il set si chiude poi 25 a 19 per l’Olimpia. Nel terzo set sono nuovamente le siciliane a guidare il gioco mentre l’Olimpia non riesce a scuotersi e ad opporsi alle giocate di Giacomel e Nielsen e chiudono senza patemi il set 25 a 14. Nel quarto set le messinesi partono forte (15 a 7 per le ospiti dopo i primi minuti e ancora +8 sull’Olimpia) ma con il passare dei minuti tendono a spegnersi mentre l’Olimpia organizza la resistenza. La gara a questo punto si accende e si gioca punto a punto. Il pareggio per le telesine arriva sul 20 a 20 ma sul finale però a spuntarla sono proprio le ospiti che chiudono il set 25 a 23 e portando a tre le vittorie in campionato in altrettante gare.

Le reazioni
Amareggiato a fine gara il tecnico delle telesine Francesco Eliseo che ha subito voluto assumersi tutte le colpe rispetto ad una prestazione non proprio brillante delle sue ragazze: “è mancato l’ordine, l’organizzazione e abbiamo commesso errori stupidi – ha chiosato – è sicuramente colpa mia e mi assumo tutte le responsabilità del caso. Sicuramente salvo la reazione delle ragazze che ci ha permesso comunque di restare sempre in partita ma pecchiamo di umoralità e inesperienza nei momenti topici. C’è da lavorare, lavorare e lavorare. Solo così si può uscire da queste situazioni. È vero, siamo una squadra nuova, siamo ancora in fase di rodaggio però devo dire che mi aspettavo altro. Ripeto, ci sarà da lavorare tanto soprattutto sull’approccio perché non puoi lasciare andare le avversarie, ricorrerle, agguantare il pari e poi uscire con l’amaro in bocca. Sabato affronteremo una gara importante e dovremo fare in modo che i black out di questa sera non si ripetano. Spero di ripartire dalle cose buone viste oggi”.

“Sicuramente sapevamo che non sarebbe stata una partita semplice – ha detto a fine gara Alessia Luraghi – abbiamo lavorato tutta la settimana consapevoli che avremmo affrontato una squadra con un roster importante. Siamo partite un po’ contratte e gli abbiamo permesso di fare diversi break senza riuscire a trovare soluzioni. Poi c’è stata una reazione di squadra, abbiamo iniziato a lavorare bene, un po’ più ordinate e siamo riuscite a metterle in difficoltà. Abbiamo avuto diversi momenti per poter concretizzare e poter riaprire la partita ma non ne abbiamo approfittato. Questo è un punto su cui dobbiamo sicuramente lavorare e migliorare. Nella prossima partita affronteremo una squadra giovane da non sottovalutare, ed in settimana lavoreremo tanto soprattutto soffermandoci su di noi più che sugli altri. Siamo una squadra nuova e ci sono ancora dei meccanismi da sistemare ed amalgamare, ma siamo sulla direzione giusta”.

Comunicato stampa

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.