Andrà in scena sabato 14 settembre alle ore 20, presso l’auditorium dell’Istituto Fermi, la serata di gala di beneficenza organizzata e patrocinata dal Comune di Montesarchio e dal Liceo Fermi.

La serata ha l’obiettivo di sensibilizzare i partecipanti sul tema della disabilità, in particolare tra i giovani, e sarà strutturata come una vera e propria serata a teatro con l’accoglienza curata dall’associazione Unitalsi: i partecipanti saranno accompagnati dai volontari dell’associazione e alle donne sarà offerto un omaggio floreale, a cura del negozio “PETALI” di Corrado Lucia. Lo spettacolo a cui assisteranno i partecipanti, organizzato dalla scuola di danza Giselle di Montesarchio, strutturato in due atti avrà come tema la Napoli degli anni 70. Durante la serata saranno anche premiate le ballerine che hanno dato lustro alla comunità di Montesarchio per aver frequentato una prestigiosa accademia di danza francese. Assolutamente gratuita la partecipazione alla serata: gli ospiti avranno la possibilità di fare un’offerta che finanzierà il pellegrinaggio a Lourdes di uno o più giovani disabili del comune caudino.

“Quello della disabilità – commenta Annalisa Clemente, assessore alle Pari Opportunità del Comune di Montesarchio – è un tema che ci vede impegnati fortemente come amministrazione già dalla scorsa legislatura. Siamo convinti che sia nostro dovere rimuovere ogni ostacolo possano trovare sul loro cammino le persone con disabilità, non solo dal punto di vista architettonico, ma anche in termini di pregiudizio, e mi riferisco in particolare ai ragazzi più giovani. L’iniziativa di sabato si inquadra proprio in questa ottica: unire l’arte e la cultura a momenti di sensibilizzazione e riflessione”. Aggiunge la consigliera delegata agli eventi Ilaria Caturano: “Abbiamo il cuore pieno di gioia per eventi con tali finalità. Lo sport, la danza in questo caso, sono momenti di condivisione in cui possiamo metterci in gioco, affrontando e superando i nostri limiti”.

Comunicato stampa