Serie B, conosciamole meglio: l’Hellas Verona

Foto: hellas1903.it
Foto: hellas1903.it

Così come due estati fa, tra le maggiori indiziate alla vittoria del prossimo campionato di serie B c’è l’Hellas Verona. Gli scaligeri, salutato mister Pecchia, nelle scorse settimane hanno affidato la propria panchina a Fabio Grosso che ha subito voluto con sé per questa nuova avventura Karamoko Cissé. L’ex attaccante del Benevento ha condiviso insieme al tecnico l’esperienza della passata stagione a Bari e per il guineano inoltre si tratta di un ritorno all’ombra dell’Arena, avendo già indossato la maglia dell’Hellas nella stagione 2007/2008. Oltre a quello di Cissé, gli altri acquisti di un certo spessore per il campionato cadetto rispondono ai nomi del terzino destro Alberto Almici, di quello mancino Alessandro Crescenzi, del centrocampista Karim Laribi, svincolatosi in seguito al fallimento del Cesena e soprattutto a quello dell’attaccante Samuel Di Carmine, acquistato per una cifra intorno ai due milioni e mezzo dal Perugia. Dal capoluogo umbro è arrivato a Verona anche il baby Abdoulayè Traorè, esterno offensivo classe 2000 e svincolatosi dal club del presidente Santopadre. Per il reparto offensivo mister Grosso può fare affidamento, inoltre, sull’esperienza di Giampaolo Pazzini, rientrato al Verona dopo la parentesi semestrale al Levante e destinato a non muoversi dalla città di “Giulietta e Romeo”. La casella degli acquisti comprende anche il nome di Samuel Gustafson, centrocampista svedese di proprietà del Torino e nella seconda parte della scorsa stagione al Perugia e quello del brasiliano Ryder Matos, con quest’ultimo che ha già indossato la maglia del Verona nella seconda parte della passata stagione. A tutti questi nuovi arrivi si aggiungeranno quelli del terzino sloveno Jure Balkovec e del centrocampista Liam Henderson, entrambi rimasti svincolati dopo il fallimento del Bari ed entrambi agli ordini di Grosso già da qualche giorno. Il diesse D’Amico, inoltre, è a lavoro per regalare all’ex tecnico della Primavera della Juventus e del Bari un altro esterno offensivo e il primo nome della lista è quello di Antonino Ragusa, in uscita dal Sassuolo e che interessa anche al Crotone.

Sul fronte cessioni, invece, hanno lasciato finora la città veneta il portiere Nicolas, ceduto con la formula del prestito all’Udinese, il centrocampista Romulo, passato a titolo definitivo al Genoa e Alessio Cerci, al quale non è stato rinnovato il contratto. Ha lasciato il Verona anche Mohamed Fares, acquistato dalla SPAL con la formula del prestito e con la stessa tipologia di trasferimento è stato ceduto al Cosenza l’esterno offensivo Enrico Bearzotti. Sono rientrati, invece, rispettivamente alla Juventus e alla Roma Moise Kean e Daniele Verde.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.