Spal, De Rossi: “La classifica del Benevento non è veritiera”

Alla vigilia del match contro il Benevento, così come il tecnico giallorosso Fabio Cannavaro, anche Daniele De Rossi ha presentato la partita di domani ed ecco uno stralcio di quando dichiarato dal tecnico della Spal. “Il Benevento ha tanti calciatori ed è una squadra costruita per lottare per le prime posizioni. Ha raccolto pochi punti rispetto a quelli che meritava. Anche nella prima parte della stagione, sotto la guida di Caserta, hanno perso diverse partite pur esprimendo un buon calcio. C’è massimo rispetto da parte nostra nei confronti del Benevento”. 

Cannavaro – “Il ricordo più memorabile è la vittoria del mondiale. Stimo molto Fabio e gli voglio bene. La curiosità è che tutti parlano del rapporto con lui, ma il mio grande amico è Paolo con il quale sin dall’under 21 ho condiviso la stanza. Siamo rimasti molto legati, ci vogliamo bene. Sarà un piacere rivederli e riabbracciarli”. 

Assenze – “Arena e Varnier non sono disponibili. Tripaldelli sta bene, così come tutti gli altri”. 

Rigorista – “Il segreto è uno solo ed è quello di tirare la palla dalla parte opposta dove va il portiere. Scherzi a parte non c’è un vero e proprio segreto, ma soltanto tanto lavoro, studio e nervi saldi. Un po’ di pressione è normale che ci sia e l’unica cosa che non deve fare il rigorista è quella di basarsi esclusivamente su quelle che sono le proprie qualità”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.