Spal, De Rossi: “Non abbiamo saputo far male al Benevento”

Quella di oggi subita contro il Benevento è la prima sconfitta da allenatore per Daniele De Rossi e il tecnico della Spal ha commentato il match a fine partita. Ecco uno stralcio delle sue dichiarazioni: “Oggi non mi è piaciuto come abbiamo giocato la partita, è successo anche con il Sudtirol. Dovevamo giocare quasi sul velluto, loro venivano da qualche risultato negativo. Non dobbiamo smettere di lottare, La voglia che i giocatori ci mettono è clamorosa e quindi non dobbiamo smettere di lottare. Negli ultimi minuti nel primo tempo entravano sempre dallo stesso lato, pensavo di andare a prendere Schiattarella con Maistro. Siamo entrati nello spogliatoio abbacchiati perché consapevoli di soffrire. Eravamo troppo bassi nel difendere e non so se i cambi hanno così inciso sulla partita”.

Esclusione di Zanellato – “Non ha giocato per scelta tecnica, ho voluto portare altri per premiarli”.

Arbitraggio – “Non mi piace il modo di punire il fallo con ammonizioni e cercare sempre di trovare dettagli ovunque. Molte cose potevano essere fischiate diversamente. Se dopo il Sudtirol, abbiamo fatto la stessa prestazione, significa che c’è da lavorare. Il calcio però è fatto anche di contrasti e anche sul gol del Benevento annullato ho dubbi. Con questo arbitraggio io avrei fatto metà partite, ma oltre ciò abbiamo meritato di non fare punti oggi”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.