Stage di autodifesa e difesa personale, iniziative di UsAcli contro la violenza sulle donne

Non solo convegni e dibattiti contro la violenza sulle donne, ma l’UsAcli di Benevento, l’Authentic Wing Tsun  Academy e l’Asd ‘La Volpe e Lairone’ organizzano in occasione appunto della giornata mondiale contro la violenza sulle donne uno stage gratuito aperto a tutte le donne dai 15 anni ai 70 anni per sabato 26  novembre. Uno stage di Wing Tsun, autodifesa e difesa personale.

“Consapevoli del fatto che in sole 5 ore non è assolutamente possibile pretendere di imparare un sistema di difesa personale che richiede ben altro tempo di pratica – afferma Alessandro Pepe, Presidente USAcli Benevento -, lo stage avrà come scopo principale quello di dare indicazioni strategiche di autodifesa (base) dando la possibilità a quante più persone possibili di avvicinarsi alla pratica del Wing tsun AWTA , straordinario sistema ideato da una donna per le donne”. Il programma prevederà vari blocchi lezione: tecniche preventive; tecniche strategiche; tecniche e tattiche di difesa personale; gestione del confronto; prese ( polsi, gola, capelli, nuca); divincolamenti; anti suolo (prevenzione alla caduta, come cadere in sicurezza, gestione del corpo da terra, come rialzarsi in sicurezza); lotta a terra; tecniche ‘anti stupro’; lavoro con scudi e colpitori; escrima; utilizzo di oggetti comuni come armi di difesa (borsa, ombrello, penna, rivista, etc,.). La partecipazione è gratuita ed è aperta a tutte le donne.

La prenotazione è obbligatoria in modo da poter conoscere il numero dei partecipanti. Per prenotarsi contattare il 3381468024 entro venerdì 25 novembre.

Lo stage si terrà presso l’accademia di difesa personale Asd La Volpe e L’Airone’. “Credo fermamente che il sistema Wing Tsun AWTA possa essere un valido strumento per tutte le donne – afferma ancora Pepe – nel quale accresce in esse autostima, sicurezza, autocontrollo, dando così la giusta forza per reagire, denunciare e soprattutto difendersi in modo efficace nel momento del bisogno, limitando, cosi facendo, – conclude Alessandro Pepe – il più possibile i danni scaturiti da un’aggressione”. 

Comunicato stampa

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.