Straordinari dipendenti ufficio Patrimonio: Uil scrive a Palazzo Mosti

La segreteria territoriale della Uil Federazione Poteri Locali di Benevento ha inviato al sindaco di Benevento Clemente Mastella, all’assessore alle risorse umane Carmela Coppola, al segretario generale Riccardo Feola, al dirigente del settore risorse umane Alessandro Verdicchio la richiesta di revoca della determinazione dirigenziale n. 52 del 24/10/2022 (R.G. n. 2045) avente per oggetto: “Lavoro straordinario del personale dell’Ufficio Patrimonio in relazione agli adempimenti connessi alla regolarizzazione dei rapporti delle occupazioni improprie di cui all’art. 33 del Regolamento regionale n. 11/2019. – Liquidazione”.

“I motivi della richiesta, con contestuale ripetizione dei compensi già incassati, in quanto – dichiara Giovanni De Luca, segretario responsabile della Uil Fpl sannita – la stessa è stata adottata tenendo conto delle autocertificazioni sottoscritte dai due dipendenti interessati, anziché con l’utilizzo dei rispettivi cartellini marcatempo, così come previsto dal CCNL funzioni locali e dalla prassi esistente presso il Comune di Benevento. Appare veramente strano e sconcertante che, negli ultimi mesi, tutti gli appartenenti alla stessa sigla sindacale abbiano potuto ottenere benefici spropositati, quali mobilità verso altri enti, trasferimenti graditi e appannaggi di ogni tipo.

E’ un comportamento rispetto al quale va messa immediatamente la parola fine, poiché oltre a rappresentare una concorrenza sleale nei confronti delle altre Organizzazioni sindacali, suscita grande allarme tra i dipendenti che ogni giorno devono lavorare alacremente, e cioè con fertile, sollecita e infaticabile applicazione ai doveri d’ufficio. Nel caso in cui la revoca non dovesse essere adottata, entro 7 giorni dalla notifica della presente richiesta, sarà effettuata apposita denuncia alla procura della Repubblica presso il Tribunale di Benevento, nonché alla competente procura della corte dei Conti per la Campania. La nota sindacale, inviata anche alla locale Prefettura di Benevento, ha sortito il pronto intervento da parte dell’Ufficio territoriale del governo per chiedere lumi rispetto all’anomala gestione del lavoro straordinario.

“Non posso che far risaltare tutto il disappunto dei dipendenti del comune di Benevento, i quali per guadagnare qualche quattrino devono sottostare ai voleri dei rispettivi dirigenti. Nel caso in esame, invece, si erogano spavaldamente 1.000,00 euro pro-capite ai due dipendenti, senza che sia stato utilizzato il cartellino marcatempo! Una vergogna rispetto alla quale va messa immediatamente la parola fine”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.