Strega, dal mercato ancora nessuna novità e il tempo passa

Il calciomercato del Benevento continua ad essere caratterizzato da un incomprensibile e assai discutibile immobilismo e quando sono infatti trascorsi ben quindici giorni dall’apertura ufficiale delle contrattazioni, il club giallorosso tra entrate e uscite, eccezion fatta per il passaggio del giovane Umile dalla Sambenedettese all’Angri, non ha concluso ancora nessuna operazione. In entrata, considerate le enormi difficoltà nel creare pericoli alle difese avversarie, serve un elemento in grado di saltare l’uomo e generare quell’imprevedibilità che poi possa giovare anche alla punta. Il diesse Pasquale Foggia, il cui operato da tempo è al centro di numerose critiche da parte della tifoseria, potrebbe chiudere una doppia operazione con il Lecce e infatti dal club salentino sono in uscita sia Marcin Listkowski che Pablo Rodriguez. I due elementi offensivi, da diversi mesi ormai, sono ai margini del progetto tecnico di Marco Baroni e nell’attuale campionato di A hanno collezionato finora cinque e quattro presenze.

Per entrambi il Lecce gradirebbe la semplice cessione con la formula del prestito, ma tale opzione al club di via Santa Colomba non è particolarmente gradita e quindi la doppia operazione o al massimo una sola andrà in porto se Foggia riuscirà a inserire un opzione per l’acquisto del cartellino da esercitare eventualmente al termine della stagione. Un altro reparto nel quale già si sarebbe dovuti intervenire è quello difensivo e in particolar modo per il ruolo di terzino mancino, dove la squalifica di Foulon ha di fatto creato una voragine e se entro sabato non dovesse arrivare nessuno, Cannavaro per il match contro i grifoni sarà chiamato a inventarsi giocoforza qualcosa. Tale situazione rientrerebbe in parte qualora Masciangelo dovesse recuperare dal fastidio a un tallone che l’ha costretto ad alzare bandiera bianca per la trasferta di Cosenza.

In Calabria e tra i padroni di casa è rimasto, invece, in panchina per tutti i novanta minuti Enrico Brignola e il fantasista di Telese Terme, è sempre più vicino al Catanzaro. Il club del presidente Noto, al comando del girone C di serie C, ha individuato infatti nel calciatore di proprietà del Benevento il regalo da consegnare al tecnico Vivarini e l’operazione potrebbe concretizzarsi con un acquisto a titolo definitivo. Al classe ’99, legato alla Strega fino al 30 giugno 2024, il club giallorosso calabrese ha proposto due anni e mezzo di contratto e secondo quanto sostengono i colleghi di “catanzaroinforma.it” nella serata di ieri è stata trovata l’intesa con il procuratore Michelangelo Minieri. A questo punto resterebbe da trovare soltanto l’accordo economico tra le due società e il Cosenza a sua volta deve lasciarlo partire per il capoluogo di regione.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.