1

Manuale turistico e piano di Comunicazione, l’Associazione Italia Langobardorum pubblica 2 avvisi

L’Associazione Italia Langobardorum, ente gestore del sito UNESCO “I Longobardi in Italia” ha pubblicato n.2 avvisi al fine di individuare aziende idonee per la realizzazione di un Manuale turistico per operatori e per la realizzazione di un Piano di Comunicazione Integrato, Nuovo sito Web e campagna di comunicazione social.
Gli avvisi (in allegato) saranno consultabili anche sul sul sito web dell’Associazione con l’obiettivo esclusivo di ricevere manifestazioni di interesse, per favorire la più ampia partecipazione e la consultazione degli operatori economici in modo non vincolante per l’Associazione Italia Langobardorum. 

Gli avvisi sono esplorativi e non sono procedure di gara. Le Aziende ricercate dovranno avere competenze che rispondano correttamente all’Articolo 3 “Caratteristiche degli incarichi” contenuto negli Avvisi; sarà titolo preferenziale l’assunzione dei tre incarichi da parte di un’unica azienda, che si dimostri in grado di portare avanti sinergicamente le azioni richieste. 

Gli Avvisi saranno pubblicati nella homepage del sito web dell’Associazione www.longobardinitalia.it dal 16 al 26 Aprile 2021. La manifestazione d’interesse redatta sul modulo predisposto dovrà essere debitamente compilata in ogni sua parte e sottoscritta dal legale rappresentante del soggetto proponente e dovrà pervenire, unitamente al curriculum dell’azienda proponente, entro e non oltre le ore 18:00 del 26/04/2021 via PEC all’indirizzo longobardinitalia@pec.it. Per ogni ulteriore informazione è possibile contattare la Segreteria di Coordinamento dell’Associazione al seguente indirizzo longobardinitalia@gmail.com. 

Comunicato Stampa




Associazione Italia Langobardorum, l’assessora Del Prete è la nuova presidente

L’Associazione Italia Langobardorum, struttura di gestione del sito UNESCO seriale “I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774)” comunica che oggi, in occasione del Consiglio di Amministrazione, è stato eletto il nuovo presidente per il prossimo biennio, come previsto dallo statuto. Rossella Del Prete, Assessore alla Cultura, UNESCO e Turismo del Comune di Benevento, succede a Laura Castelletti, Vicesindaco e Assessore alla Cultura, creatività e Innovazione del Comune di Brescia,
in carica da Novembre del 2018.

L’Associazione ringrazia Laura Castelletti per il lavoro svolto nel biennio della sua presidenza, durante il quale sono stati raggiunti ragguardevoli traguardi, seppure con le difficoltà legate all’emergenza sanitaria del 2020. Sono stati ottenuti tramite bando importanti contributi da parte del Ministero rendendo possibili esposizioni temporanee su scala nazionale, progetti di accessibilità al patrimonio longobardo, collaborazioni con importanti musei italiani, pubblicazioni scientifiche e divulgative,
convegni e conferenze.

Con l’ampio sostegno di tutto il CdA (Daniela Bernardi Sindaco di Cividale del Friuli; Sara Masseroli funzionario Soprintendenza per Castelseprio e Torba; Maurizio Calisti Sindaco di Campello sul Clitunno, Ada Urbani Assessore per Spoleto; Pier Paolo d’Arienzo Sindaco di Monte Sant’Angelo; Rossella Del Prete Assessore per Benevento, sono stati fatti interventi determinanti per l’efficientamento e il miglioramento della gestione dell’associazione e l’ampliamento dell’Assemblea dei Soci.

L’Associazione con tutti membri del CdA augura a Rossella Del Prete buon lavoro, in vista della ricorrenza dei 10 anni di iscrizione del sito dei Longobardi nella Lista del Patrimonio Mondiale, avvenuta il 25 giugno 2011.

Comunicato Stampa




“Longobardi in Vetrina”, al Museo Diocesano di Benevento la mostra “Scritture in-colte”

Il nuovo progetto dell’Associazione Italia Langobardorum, di cui il Comune di Benevento è parte attiva, s’intitola “Longobardi in Vetrina” e sarà presentato ufficialmente a Roma il prossimo 29 gennaio. Esso propone la diffusione della conoscenza della cultura longobarda attraverso la valorizzazione delle realtà museali presenti nei sette singoli complessi monumentali, parte integrante del sito UNESCO, ma anche di quelli espressione dei territori coinvolti nel passaggio dei Longobardi.

La collaborazione e la sinergia tra i musei sono favorite da scambi temporanei di reperti, articolati in esposizioni tematiche, tra musei della rete del sito Unesco (Museo Archeologico Nazionale di Cividale del Fiuli, l’Antiquarium di Castelseprio, il Museo di Santa Giulia di Brescia, il Museo Nazionale del Ducato di Spoleto, il tempietto di Campello sul Clitumno, il Museo Diocesano di Benevento, i Musei Tecum di Monte Sant’Angelo) ed atre sette musei presenti sul territorio nazionale.

Gli scambi tra i musei, le mostre temporanee e le attività culturali di supporto sono potenziate anche da una mostra virtuale online realizzata con MOVIO (www.longobardinvetrina.it) e da un catalogo unico, caratterizzando questo progetto come la prima mostra diffusa a livello nazionale, intesa come insieme di mostre sulla cultura Longobarda; la più grande per estensione territoriale e coinvolgimento di istituzioni e di patrimonio storico-archeologico.

La mostra “Scritture in-colte. Testimonianze di strumenti per la comunicazione”, curata dal Comune di Benevento, in collaborazione con l’Ufficio Beni Culturali della Diocesi, sarà inaugurata sabato 26 gennaio alle ore 17,00 presso il Museo Diocesano, in Piazza Orsini.

Interverranno il Sindaco Clemente Mastella, l’Arcivescovo Felice Accrocca, l’Assessore alla Cultura Rossella Del Prete e il Responsabile dell’Ufficio Diocesano Beni Culturali Don Mario Iadanza. Saranno inoltre presenti i curatori dell’allestimento museale, l’architetto comunale Pasquale Palmieri, referente tecnico per Italia Langobardorum, e l’arch. Riccardo D’Uva di Arguzia S.r.l..

Comunicato stampa




Progetto scolastico sui Longobardi, Benevento primeggia in Italia

rocca_dei_rettori

Il Comune di Benevento, in quanto membro dell’associazione Italia Langobardorum, struttura di gestione del sito seriale “I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)”, anche quest’anno ha partecipato al progetto “I Longobardi dallo scavo archeologico ai banchi di scuola”, coinvolgendo gli istituti scolastici di ogni ordine e grado della città di Benevento e della sua provincia.
“Settanta le classi che hanno partecipato e vinto: un ottimo risultato che colloca la provincia di Benevento tra le prime in Italia. – ha commentato l’assessore all’Istruzione, Amina Ingaldi – Siamo molto soddisfatti anche perché tutte le scuole coinvolte avranno un contributo per i viaggi d’istruzione, consentendo così agli alunni di viaggiare senza gravare sul bilancio familiare”.

“Sono circa un centinaio le scuole provenienti dall’intera nazione, che hanno deciso di visitare e pernottare nella nostra Benevento. Un numero di gran lunga superiore rispetto a quello ottenuto negli anni precedenti. – ha spiegato l’assessore alla Cultura, Oberdan Picucci – Fino a giugno la città sarà quindi invasa da più di duemila giovani turisti che avranno modo di visitare le bellezze del territorio e che, sicuramente, daranno un contributo all’economia cittadina, facendo crescere il PIL della nostra comunità”.