1

Vigili del Fuoco, nuovo comandante: gli auguri del Conapo

Siamo consapevoli dei numerosi e grandi problemi che il Comando di Benevento è chiamato ad affrontare e delle grandi responsabilità del suo ruolo di Comandante. Le difficoltà legate alla morfologia del territorio, il tessuto sociale, l’organizzazione del Comando, sono solo alcune delle criticità che vengono quotidianamente affrontate con organici, mezzi e risorse non sempre adeguati.

Comunicato Stampa 




Una delegazione del Conapo stamane ricevuta in Prefettura

ConapoQuesta mattina una delegazione del CoNaPo Provinciale Benevento composta dal Segretario provinciale Livio Cavuoto e della Segreteria Regionale CoNaPo Campania composta dal Segretario Regionale Antonio Tesone e dal vice segretario Massimo Iodice è stata ricevuta dalla Dott.ssa Ester Fedullo Vicario del Prefetto di Benevento.
“Ringraziamo la Dott.ssa Fedullo e gli uffici della Prefettura di Benevento che con la consueta attenzione e sensibilità hanno ascoltato la nostra delegazione e recepito un nostro documento.
È stato ribadito con forza che le attuali dotazioni organiche non possono consentire un adeguato sistema di soccorso tecnico urgente alla popolazione.
A maggior riprova di quanto da noi affermato si sono ricordati i casi in cui, causa di forza maggiore, si è stati costretti alla chiusura dei distaccamenti oltre alle recenti criticità dovute allo STIR di Casalduni.
Nell’occasione si è ricordato che solo l’elevata professionalità dei Vigili del Fuoco e delle Forze dell’ordine hanno scongiurato nei giorni scorsi ben più gravi conseguenze in occasione degli incendi presso lo STIR di Casalduni.
Alla luce di quanto accaduto è stato istituito un presidio fisso e continuativo VVF presso lo STIR di sole tre unità Vigili del Fuoco.
Siamo consapevoli che la riduzione dei Centri di Spesa e la nota scarsità di risorse non consentono, spesso, di utilizzare mezzi e uomini come sarebbe auspicabile e giusto ma siamo anche consapevoli che nulla si può barattare con al sicurezza dei cittadini del territorio e degli operatori della sicurezza, quindi ribadiamo l’incremento di almeno cinque unità presso lo STIR.
Al termine dell’incontro con la nostra delegazione si è ringraziato ancora una volta la Dott.ssa Fedullo che ha recepito le nostre osservazioni”.
Appena dopo l’incontro in Prefettura il CONAPO con tutte le altre Organizzazioni Sindacali è stato convocato dal Dirigente del Comando Provinciale di Capodimonte per una riunione urgente sull’argomento, dove il segretario Livio Cavuoto, ha ribadito ancora una volta la necessità di istituire esclusivamente un servizio presso lo STIR con 5 unità, anziché 3.
Alla fine della riunione il Dirigente Di Tullio preso atto delle osservazioni richieste avanzate delle OO.SS. ha predisposto il suddetto servizio con 5 unità.
Il Segretario Provinciale CONAPO Livio Cavuoto, si ritiene soddisfatto di tale modifica del dispositivo iniziale, nel rispetto di tutto il personale operativo del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Benevento. Che sempre hanno operato con dedizione e sacrificio.




Cavuoto, Segretario Provinciale CoNaPo: "A Benevento mancano oltre 20 Vigili del Fuoco"

conapo“A Benevento mancano più di 20 Vigili del Fuoco operativi, cosa molto grave non solo per la sicurezza dei cittadini Beneventani, ma anche per quella degli stessi operatori del soccorso”. Questo il grido d’allarme lanciato da Livio Cavuoto, segretario provinciale del Sindacato autonomo dei Vigili del Fuoco di Benevento, che va a puntualizzare la carenza di personale del Comando Provinciale VV.F. di Contrada Capodimonte.

Cavuoto, attualmente in carico all’ incirca 160 unità, di cui alcuni prossimi alla pensione e alcun altri prossimi al passaggio di qualifica. Quante unità mancano? Al momento più di 20, che tra qualche mese potrebbero arrivare anche a 30.
Queste carenze hanno costretto il nostro Dirigente locale anche a scelte dolorose come la temporanea chiusura dei distaccamenti per mancanza di personale, ma questa situazione è endemica a livello nazionale e quel che accade nella nostra provincia accade quasi in tutte le provincie d’Italia, con le ovvie conseguenze per la sicurezza delle popolazioni.

Aggiunge Christian Francesca, segretario aggiunto CoNaPo VV.F. Benevento: “solo la città di Benevento ospita all’incirca più di 60.000 abitanti, (a disposizione per loro una squadra di vigili del fuoco permanenti di 5 unità più qualche supporto con 2 unità) e con tutta la provincia, con 78 comuni arriva a circa 300.000 (per loro invece tre squadre permanenti da 5 unità ognuna, dislocate tra Bonea, Telese e S.Marco dei Cavoti, più una squadra di volontari di cinque unità, non sempre presenti dislocata a Vitulano)”, è evidente che non si può andare avanti con queste carenze di unità operative.
I due esponenti del Sindacato autonomo CoNaPo, Cavuoto e Francesca oltre ad aver comunicato alla Direzione Regionale VVF Campania e al Comando Provinciale VVF Benevento, la situazione di disagio per il personale e per l’utenza in relazione a questa criticità intendono portare all’attenzione dei rappresentanti politici locali: Sindaci, Comunità Montane, Assessori, ecc. questa situazione che mette in discussione la sicurezza stessa delle popolazioni della nostra provincia ed in  particolare il Comprensorio del Dist. di S.Marco dei Cavoti, sede distaccata VVF che in più di un’occasione è rimasta sguarnita di operatori del soccorso.