1

Genoa, Maran: “Il Benevento ha messo in difficoltà le grandi ma pensiamo a noi”

“Contro il Benevento dobbiamo essere bravi ad avere l’intensità di queste ultime tre gare, con cui siamo andati a pareggiare a Firenze e abbiamo visto i risultati con Juve e Milan”: così Rolando Maran, tecnico del Genoa, alla vigilia dell’importantissima gara di domani contro la Strega di Pippo Inzaghi.

Intensità, solidità e voglia di risultati gli ingredienti per provare ad uscire imbattuti dal “Vigorito”: “Sappiamo che incontriamo una squadra che ha reso la vita difficile alle grandi ma questo c’importa relativamente. Noi dobbiamo concentrarci sulla nostra intensità e voglia di fare, e dobbiamo metterle in campo. Solidità e voglia di risultato visti contro il Milan, questa è la strada giusta e da migliorare: abbiamo iniziato un po’ di partite fa e ora stiamo raccogliendo i frutti”. Sulla batteria degli attaccanti: “Finalmente ho la possibilità di scegliere e di averli a disposizione nell’arco della partita. Quando stanno bene, poter contare su tutti è un valore in assoluto”.

Pandev e Zappacosta sono disponibili e compaiono nell’elenco dei convocati, anche loro in partenza con il gruppo verso il Sannio, ma stando a quanto affermato da Maran l’esterno ha “un minutaggio ridotto perché rientra dopo tanto tempo. Ha lavorato con la squadra ed è sicuramente una buona notizia”. Sfida tra ex quella di domani pomeriggio: da un lato i giallorossi Iago Falque, Lapadula e Improta (svezzato nelle giovanili del club rossoblù, oggi compie 27 anni). Sul fronte ligure i mancati Zajc e Pjaca, obiettivi giallorossi in estate, e Vittorio Parigini, assente per via di un risentimento muscolare. Non partiranno nemmeno Cassata, Luca Pellegrini, Marchetti, Biraschi e Cristian Zapata, tutti out per problemi fisici. Di seguito l’elenco dei 25 convocati:

Portieri: Paleari, Perin, Zima.
Difensori: Bani, Criscito, Dumbravanu, Goldaniga, Masiello, Zappacosta.
Centrocampisti: Badelj, Behrami, Czyborra, Ghiglione, Lerager, Melegoni, Radovanovic, Rovella, Sturaro, Zajc.
Attaccanti: Caso, Destro, Pandev, Pjaca, Scamacca, Shomurodov.




Genoa, 20 convocati per la prima trasferta nel Sannio: Ballardini lascia a casa Perin

Foto LaPresse
Foto LaPresse

Il Genoa si appresta alla sua prima gara al “Vigorito” di Benevento in quella che è la penultima uscita stagionale nel campionato di Serie A 2017/18. Nell’anticipo della 37^ giornata, ore 18, non c’è nulla in palio tra Benevento (già retrocesso) e Genoa (salvo), ma in campo, come spiegato dal tecnico del Grifo Ballardini, ci sono l’orgoglio e l’onore: “Il Benevento se l’è giocata con tutti ed ha sempre detto la sua contro qualunque avversario, ha un gruppo di livello e ciò fa capire l’alto livello di questo campionato. Noi dobbiamo fare lo stesso, lo dobbiamo ai nostri tifosi, dobbiamo mantenere la nostra serietà”. Diramato l’elenco dei convocati, come stesso annunciato dal tecnico dei rossoblù, non ci sarà Mattia Perin per un leggero fastidio all’adduttore mentre in rampa di lancio c’è Izzo, che potrebbe conquistarsi una maglia da titolare per quella che sarà la sua centesima presenza con la maglia del Genoa (96 in Serie A, 3 in Tim Cup). Pepito Rossi in fiducia dopo essere tornato al gol la scorsa giornata, il suo utilizzo come spiegato da Ballardini, sarà propedeutico alla prossima stagione. Turnover preannunciato, compare per la prima volta nell’elenco dei convocati il giovane Oprut:

2 Spolli, 4 Cofie, 5 Izzo, 8 Bertolacci, 10 Lapadula, 13 Rossettini, 14 Biraschi, 16 Galabinov, 17 El Yamiq, 20 Rosi, 22 Lazovic, 23 Lamanna, 38 Zima, 40 Omeonga, 44 Veloso, 45 Medeiros, 49 Rossi, 72 Oprut, 74 Salcedo, 88 Hiljemark.

La squadra è partita nel pomeriggio alla volta di Napoli, con successivo trasferimento in pullman verso Benevento.