1

Rugby, i Dragoni Sanniti steccano in casa con il Torre del Greco

Il 2019 va in archivio con una sconfitta per i Dragoni sanniti, che domenica scorsa hanno ospitato tra le mura di casa di San Martino Sannita l’Amatori Rugby Torre del Greco.
La partita contro la capolista è stata segnata dalla bufera di acqua e vento che ha spazzato l’intera provincia nel fine settimana.

Il tabellino si è sbloccato dopo cinque minuti, con un piazzato degli ospiti. Da qui si è messa in moto la reazione dei Dragoni, che hanno tuttavia lasciato l’opera incompiuta.
I primi cinque punti sono arrivati con un intercetto di Marco Sabella, che ha chiuso una corsa di cinquanta metri oltre la linea di meta. Una pressione difensiva costante ha innescato la seconda marcatura, con una palla incustodita portata avanti al piede da Laviano e Tretola più veloce degli altri a raggiungere l’ovale e schiacciare oltre i pali; la trasformazione, realizzata, è stata affidata a Esposito. Passano pochi minuti, i Dragoni si rimettono subito sul piede avanzante, e un’azione incisiva dei trequarti si completa con la terza meta messa a segno da Russo, anche in questo caso con i due punti extra assicurati da Esposito. Nello scorcio finale del primo tempo i rossoneri concedono troppi calci di punizione. Il Torre del Greco ne approfitta per risalire il campo e all’ultimo minuto, da mischia chiusa, strappa una meta tecnica che aggiorna il punteggio sul 19-10.

Con il secondo tempo si inverte il dato sul possesso, che resta fino al 70’ appannaggio degli ospiti. La linea di difesa concede troppi spazi intorno ai raggruppamenti e continua a regalare punizioni: i rossoblu vanno a segno in altre tre occasioni e si portano sul 19 a 29. L’arrembaggio finale dei Dragoni non porta punti. Dieci minuti giocati a grande ritmo con penetrazioni martellanti che per due volte vengono vanificate da errori di gestualità sui cinque metri avversari. Tra le note positive, da segnalare la buona prestazione degli innesti dell’under 18: Hamsa Ben Ahmed, Leonardo Pepe e Michele Russo. Ora la pausa per le festività natalizie: il campionato dei Dragoni riprende il 12 gennaio a San Martino Sannita contro il Rugby Napoli Afragola.  

Comunicato stampa




Dragoni sanniti, ko nel derby contro il IV Circolo Benevento

Sotto una pioggia incessante è andato in scena il derby sannita della palla ovale, domenica scorsa al campo comunale di San Martino Sannita.

Seconda sconfitta stagionale per i Dragoni sanniti, che alla prima in casa sono stati superati dal Rugby IV Circolo Benevento. Si chiude così una striscia positiva tra le mura di casa che per i rossoneri durava da oltre una stagione.

La partita è iniziata con un dominio territoriale netto per i Dragoni, che hanno giocato buona parte dei primi 40 minuti nel territorio avversario, tuttavia senza capitalizzare. Un’assenza di punti che risulterà determinante.

La partita si sblocca prima con un piazzato e poi con una marcatura (non trasformata) del Rugby IV Circolo. Punteggio sullo 0 a 8. Nel secondo tempo i Dragoni si fanno sotto con due piazzati di Marco Sabella, ma la rimonta resta a metà, con un numero troppo alto di errori anche nelle fasi statiche e una grave disattenzione difensiva, quando gli ospiti battone rapidamente un calcio di punizione e vanno in meta pressoché senza ostacoli. La partita si chiude sul 6 a 13.

Ancora una volta la nota negativa per i Dragoni arriva dal gran numero di penalty concessi, punto sul quale il XV di Ezio Fallarino sarà chiamato a lavorare sodo.

Comunicato stampa




Dragoni sanniti, vittoria in trasferta con il Rugby Napoli Afragola

Torna il sorriso in casa Dragoni sanniti. Alla seconda giornata del campionato di serie C il XV di San Giorgio del Sannio ha espugnato il campo del Rugby Napoli Afragola per 25 a 20.

Prestazione positiva ma con qualche nota stonata dei rossoneri, che hanno dimostrato di dover lavorare sodo per ritrovare la forma e la continuità della scorsa stagione. Dopo pochi minuti di gara i primi tre punti per i padroni di casa grazie a un piazzato. La reazione è stata immediata: i Dragoni si sono portati avanti con una meta di Porrazzo e sono rimasti in testa fino all’ottantesimo. Troppi tuttavia i calci di punizione concessi al Rugby Napoli Afragola, che in diversi momenti di sofferenza ha sfruttato le penalità per risalire il campo. A un piazzato di Sabella i napoletani hanno replicato portando il punteggio sul 6 a 8, ma i Dragoni hanno capitalizzato una lunga permanenza nei 22 avversari con una meta tecnica conquistata da un solido pacchetto di mischia.

All’inizio del secondo tempo i rossoneri hanno faticato a contenere una ripartenza arrembante del Rugby Napoli Afragola, che con una meta trasformata ha insidiato il vantaggio degli ospiti (13 a 15). Ma poi i Dragoni hanno sfruttato maggiormente gli spazi a largo e sono andati a marcare prima con Francesco Esposito e poi con Leonardo Pepe. Allo scadere è arrivata l’ultima meta del match per i padroni di casa, che con il risultato finale di 20 a 25 rosicchiano un punto, mentre i Dragoni con cinque punti sbloccano la classifica. Da segnalare l’esordio assoluto in seniores per Michele Russo, atleta dell’under 18 entrato in campo nella seconda frazione di gioco.

“Rispetto all’esordio contro il Torre del Greco”, le parole dell’allenatore Ezio Fallarino, “ci sono stati grossi miglioramenti in mischia, e anche in touche siamo riusciti a rubare diverse palle. Abbiamo impostato noi il gioco, ma la nota dolente, ancora una volta, arriva dai troppi calci di punizione concessi, che hanno permesso al Rugby Napoli Afragola di respirare. C’è maggiore equilibrio tra i ragazzi, stanno tornando a ritrovarsi. Un fattore emerso soprattutto nel secondo tempo con alcune giocate dei tre quarti. La strada per tornare a esprimere un buon rugby è quella giusta e abbiamo intenzione di continuare a lanciare i nostri giovani approfittando delle pause del campionato under 18: è importante accrescere un bagaglio di esperienza che si rivelerà determinante nei prossimi anni”.

Comunicato stampa