1

Beccato mentre cede due dosi di eroina: pusher ai domiciliari

Seguendo le confidenze di alcuni consumatori di San Giorgio del Sannio, i Carabinieri hanno disposto una serie di servizi di osservazione nella zona alta della città, in via Andrea Mazzarella; proprio dove gli assuntori riferivano di rifornirsi di sostanza stupefacente del tipo eroina.

Ieri, nella tardissima mattinata, al termine di un ennesimo servizio di osservazione i Carabinieri della Stazione di San Giorgio del Sannio hanno bloccato lo spacciatore, dopo averlo visto cedere stupefacente a due giovani in un parco residenziale nei pressi di via Almerico Meomartini. I due venivano bloccati a distanza di pochi passi l’uno dall’altro, mentre era in corso lo scambio droga/denaro. Venivano quindi sequestrate le due dosi di eroina con il corrispettivo in denaro pari ad euro 20,00.

L’attività di ricerca veniva estesa all’abitazione dello spacciatore ove i Carabinieri rinvenivano, nella cassetta della posta in uso all’interessato, tre involucri di eroina dal peso complessivo di cinque grammi della stessa fattura e confezionamento delle due dosi rinvenute e sequestrate poco prima per strada. Tutto lo stupefacente veniva sottoposto a sequestro. 

Lo spacciatore di Benevento di circa 45 anni veniva tratto in arresto e su disposizione della dott. essa Maria Colucci, sostituto Procuratore della Repubblica di Benevento, l’uomo veniva ristretto presso la propria abitazione agli arresti domiciliari.

Comunicato stampa




San Giorgio del Sannio, spacciavano cocaina: arrestati tre pusher

Si stavano accingendo a lasciare un’abitazione nella campagne vicine a San Giorgio del Sannio, trasportando 100 grammi di cocaina a bordo di un’autovettura, i due pusher arrestati nella serata di ieri, dagli uomini della Squadra Mobile di Benevento.
Gli operatori, attraverso attività investigative preliminari, avevano appreso che il titolare dell’immobile svolgesse l’attività di vendita della sostanza, avvalendosi di alcuni collaboratori.

Hanno così organizzato un servizio di osservazione continuativo, fino a quando, avendo visto l’autovettura accedere alla villa e poi accingersi a fuoriuscire, sono intervenuti bloccandola, facendo poi irruzione nello stabile.

Nella disponibilità dei due soggetti a bordo del veicolo è stata trovata così la sostanza, mentre nell’abitazione, dove il titolare dell’immobile si era barricato avendo notata la scena, sono stati trovati circa 3 grammi di sostanza, alcuni lembi di cellophane tagliati, rinvenuti a terra in prossimità di un lavabo, un bilancino di precisione ed una macchina per il sottovuoto con sacchetti per il confezionamento delle sostanze.
Sempre nell’abitazione i poliziotti hanno trovato anche una somma di oltre 4.500 euro, ritenuta provento dello spaccio.

Per i tre pusher, tutti con precedenti, sono così scattate le manette, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio.

Comunicato stampa