1

A Benevento dopo la Serie A arriva il mare (nel 2100). Ecco lo studio

italia 2100 mappaNon si tratta dell’ultima uscita di Claudio Lotito riguardo Kishna e il Benevento e nemmeno di una nuova trovata dell’amministrazione per avere una nuova attrazione turistica nella nostra città: dopo la Serie A e i grandi del calcio italiano al Vigorito, tra 85 anni potremmo veder passeggiare tutti in infradito all’ombra dell’Arco di Traiano, destinazione mar Tirreno. Si, tutto vero, anche se la notizia è più drammatica che surreale: secondo uno studio portato avanti da un gruppo di ricercatori del laboratorio Modellistica Climatica e impatti dell’Enea pubblicato sul Quaternity Science Reviews, l’Italia tra circa 85 anni perderà gran parte del suo patrimonio paesaggistico, dato che l’innalzamento del livello del mare di 28-60 centimetri e i movimenti tettonici porteranno alla sommersione di 5500 chilometri quadrati di pianure costiere. Le cause sarebbero sia l’effetto serra che ha causato l’innalzamento delle temperature e del livello del mare, sia dei movimenti tettonici del pianeta. Le aree più a rischio sono il Nord Adriatico, il golfo di Taranto, il golfo di Oristano e quello di Cagliari, come vedete nel disegno dell’artista Martin Vargic alias Jay Simons. Roma e Venezia scomparirebbero, in particolare nel nostro caso, il Golfo di Napoli verrebbe eroso con la conseguenza che il capoluogo partenopeo diverrebbe un’isola insieme a Pozzuoli, mentre il mare inghiottirebbe l’entroterra campano, fino a Benevento. Un evento, questo, che nemmeno la riduzione istantanea dei gas serra potrebbe evitare.