1

La Juve Stabia di Melara centra l’obiettivo e torna in serie B

Con il successo di questo pomeriggio contro la Vibonese, vittoria per 2-1, la Juve Stabia ha ottenuto la promozione aritmetica in serie B e torna nel secondo campionato nazionale a distanza di cinque anni dall’ultima volta. Tra i protagonisti della cavalcata gialloblù anche un “immortale” del Benevento, Fabrizio Melara, con l’esterno di Santa Marinella rimasto nel cuore di tantissimi tifosi sanniti. Nella rosa delle vespe anche il portiere Antonio Cotticelli, ancora di proprietà del Benevento.




Calciomercato Benevento, aggiornamenti: Di Chiara in prestito al Carpi, ufficiale Puggioni

 

Foto LaPresse
Foto LaPresse

AGGIORNAMENTO ORE 20: Di Chiara in prestito al Carpi. Si muove in uscita il Benevento che dopo aver piazzato Melara alla Juve Stabia e il baby Tazza alla Paganese, chiude per il prestito secco del terzino sinistro ai carpigiani. Ufficiale, intanto, l’affare Puggioni: in Liguria Belec, con le modalità già note da oggi. Il portiere ex blucerchiato è in viaggio verso Benevento.

AGGIORNAMENTO ORE 15: Dopo quattro anni nel Sannio, termina l’avventura in giallorosso di Fabrizio Melara. L’esterno di Santa Marinella, arrivato all’ombra dell’Arco di Traiano nel gennaio del 2014, si trasferisce alla Juve Stabia. Il club stabiese, sul proprio sito ufficiale, ha annunciato l’acquisto del centrocampista. Lascia il Benevento quindi un altro storico componente degli “immortali”.

AGGIORNAMENTO ORE 13: Rispetto a quanto detto in precedenza, a fare il percorso inverso in Liguria sarà Belec e non Brignoli. Lo sloveno, cercato prima dal Chievo, si trasferisce in blucerchiato con la formula del prestito con opzione di riscatto. Nel Sannio arriva in cambio Puggioni a titolo definitivo e con un contratto da due anni e mezzo.

AGGIORNAMENTO ORE 12.45: Tosca e il Benevento sono vicini: il difensore centrale della Nazionale rumena in forza al Betis Siviglia è a Villa Stuart per le visite mediche. È stato prelevato con la formula del prestito oneroso con diritto di riscatto. Mancino, può giocare sia in un difesa a due che a tre a sinistra. Nel Benevento ricoprirebbe il ruolo di Costa. Non è finita qua perché il Benevento potrebbe cercare un altro centrale per rinforzare il reparto, e/o un terzino. Yanga-Mbiwa e Sagna restano ancora in lizza ma attenzione alla pista che porta a Gentiletti del Genoa. Un ex del Grifone sondato dal Benevento: Bocchetti, secondo Gianluca Di Marzio, è stato cercato dai dirigenti sanniti ma la trattativa che porta al terzino è difficile da portare a termine. Come già anticipato ieri, la porta del Benevento potrebbe subire una rivoluzione: in pole Puggioni ma l’attaccamento alla maglia e la stima di Giampaolo potrebbero far resistere il 37enne che arriverebbe in prestito e non più a titolo definitivo, rinunciando al possibile ultimo contratto della sua carriera. Con Brignoli in uscita potrebbe realizzarsi un possibile scambio, con Puggioni nel Sannio e l’ex Perugia che torna alla Juve per poi essere girato per sei mesi in blucerchiato, dove farebbe ritorno e ritroverebbe l’amico Viviano. Sempre più lontano Belec: su di lui c’è il Chievo. A centrocampo si segue ancora Bourabia del Konyaspor: solo col suo arrivo potrebbe partire Memushaj, che ha già un accordo da tempo col Bari. In uscita, il Benevento ha chiuso ad una possibile cessione di D’Alessandro, sondato dal Sassuolo come sostituto di Politano in orbita Napoli. Da registrare infine l’addio di Melara che dopo 4 anni abbandona il Sannio: per lui c’è la Juve Stabia a titolo definitivo fino al 2019.




Benevento, da Perugia danno per certo anche l'arrivo di Lopez

Lopez Walter (Benevento)

Quella tra il Benevento e il Perugia sembra proprio una sfida infinita, con le due squadre che si ritroveranno nuovamente contro sabato sera sul nuovo manto erboso del “Ciro Vigorito” e nel frattempo continuano anche gli intrecci di mercato tra le due società, con quella umbra che dopo aver ufficializzato gli arrivi degli ex giallorossi Raffaele Bianco, Damiano Zanon e Marko Pajac, con quest’ultimo che verrà presentato questo pomeriggio nella sala conferenze del Museo del club biancorosso, dal capoluogo umbro sono certi anche dell’arrivo di Walter Lopez. A rilanciare tale notizia, nel pomeriggio di ieri, è stato il portale perugia24.net che afferma come il club biancorosso è riuscito a spuntarla nonostante l’agguerrita concorrenza del Parma. I due club però non sono gli unici realmente interessati al forte esterno mancino, perché negli ultimi giorni si è intensificato anche il pressing dell’Avellino, alla ricerca di un’alternativa a Bidaoui e individuata proprio nell’uruguaiano. Gli irpini, inoltre, qualora non dovessero riuscire a piazzare tale colpo, hanno già pronta l’alternativa che risponde al nome di Fabrizio Melara, altro elemento in lista di sbarco dal Sannio.




Benevento, il calciomercato riserverà anche spiacevoli partenze

benevento

Così come accaduto la scorsa estate con le partenze di Angiulli, Marotta, Mattera e Mazzeo, alle quali si è aggiunta quella di Campagnacci a gennaio, anche questa sessione di calciomercato sarà caratterizzata da qualche partenza che dispiacerà nell’ambiente giallorosso. Il nuovo salto di categoria d’altronde impone l’arrivo di calciatori che hanno già una certa confidenza con la massima serie e di conseguenza ogni arrivo sarà abbinato a una partenza. A lasciare il Sannio, nei prossimi giorni o settimane, saranno quindi anche diversi componenti della cosiddetta “vecchia guardia” e capaci di conquistare due promozioni in altrettanti anni. Il primo di questa lista è Enrico Pezzi, in scadenza di contratto a fine mese e al quale non sarà proposto un ulteriore rinnovo. Il jolly difensivo romagnolo lascerà quindi i colori giallorossi dopo tre stagioni nelle quali è stato capace di “stregare” con un grande spirito di sacrificio ben tre allenatori (Brini, Auteri e Baroni). In tale reparto, quella di Pezzi non dovrebbe essere l’unica partenza dolorosa, perché un altro indiziato ad andare via è Emanuele Padella. Tale ipotesi sta prendendo sempre più piede negli ultimi giorni dato che il diesse Di Somma sta mostrando un particolare interesse sul difensore di proprietà dell’Atalanta, Berat Djimsiti, nell’ultima stagione all’Avellino, e su Rodrigo Ely, di proprietà del Milan e reduce dall’esperienza con gli spagnoli dell’Alavés. A quest’altra probabile cessione si aggiungerà quella di Fabrizio Melara, con l’esterno di Santa Marinella che così come Padella è all’ombra dell’Arco di Traiano dal gennaio del 2014 e in questi tre anni e mezzo, nonostante qualche malanno fisico di troppo, ha mostrato un grandissimo attaccamento alla causa sannita. In lista di sbarco ci sono anche Karamoko Cissé che non avrà eccessive difficoltà a trovare una futura sistemazione tra i cadetti o in serie C e almeno uno tra Andrea De Falco e Lorenzo Del Pinto. A centrocampo, a distanza di un solo anno dal suo arrivo, andrà via anche Daniele Buzzegoli, con quest’ultimo cercato con insistenza dall’Ascoli e non escluso che possa inserirsi anche la Salernitana, vicina al calciatore già la scorsa estate nelle ore che hanno preceduto il suo arrivo a Benevento.