1

Zona industriale, Rubano: “Grazie al dialogo Asi-Comune di Puglianello, sorgerà nuova area volano per il Sannio”

Il Presidente del Consorzio ASI di Benevento, Luigi Barone, ha comunicato, al Sindaco di Puglianello, Francesco Maria Rubano, lo sblocco dell’infrastrutturazione di contrada Barrata.

“Ho appreso con grande soddisfazione la notizia del Presidente dell’Asi beneventana, relativa all’apertura di un grande cantiere che doterà di infrastrutture contrada Barrata, proprio qui nella nostra Puglianello. Una notizia che attendevamo dal 2011, da oltre 10 anni. Un punto che rientrava nel mio programma amministrativo e che ho perorato e portato avanti, anche quando rivestivo il ruolo di Vice Presidente della Provincia di Benevento nel 2017.

La nostra comunità attendeva da un decennio questo risultato che è finalmente giunto. Quando ero in Provincia, nelle vesti di Vice Presidente, ho lavoro molto per l’avanzamento di tale procedura in sinergia con l’Asi. Adesso, dopo il cambio ai vertici dell’ASI, il Presidente Luigi Barone, grazie alla sua capacità istituzionale e non risparmiandosi nel profondere energie per portare avanti tale progetto, ha dato il lieto annunzio. Un doppio risultato, sia per il Comune di Puglianello, che per la società consortile in questione.

L’impegno dell’amministrazione comunale, che ha saputo fare sinergia con i vertici di ASI, è stato ancora una volta premiato: contrada Barrata sarà dotata di infrastrutture come illuminazione elettrica, servizi primari, marciapiedi, rete idrica e fognaria, tutti fattori che la renderanno fruibile per i residenti ed appetibile agli investitori, grazie anche ad una ottimale ubicazione logistica, che la vede ben collegata sia alla Fondo Valle Isclero che all’asse viario Telese-Caianello.

Una zona, precedentemente depressa e senza speranza, che adesso sarà volano per lo sviluppo economico del Sannio tutto! La posa della prima pietra è prevista per i prossimi giorni, con la partecipazione sia del Presidente dell’ASI che della giunta municipale” , così il Sindaco di Puglianello, Francesco Maria Rubano.

Comunicato Stampa




Fuga dal Sannio, Francesco Maria Rubano: “Le statistiche premiano solo Puglianello”

Il Sindaco di Puglianello, Francesco Maria Rubano nella nota che segue, scrive:
“Mentre la gente fugge dal Sannio, c’è un Comune, il solo tra tutti e 78 della provincia di Benevento, dove la popolazione incrementa. Lo straordinario caso di Puglianello è unico nel suo genere: in un territorio che perde 13 mila abitanti negli ultimi 3 anni, con crolli verticali registrati in tutte le realtà, i cittadini preferiscono non andare via da Puglianello.

Il piccolo centro sannita fa registrare addirittura un +7 che fa passare i residenti da 1333 a 1340, un dato molto significativo, da valutare. “Le statistiche premiano solo Puglianello? Gli abitanti restano? Renderemo sempre più attrattiva la nostra città. Come abbiamo fatto? Curando il rapporto con i cittadini e dispensando loro assistenza sotto forma di servizi essenziali. Si fa politica sul serio, senza improvvisazione ma programmando iniziatiche con finalità ben precise. Ho raccolto l’eredità del compianto Tonino Bartone il quale produsse tante iniziative importanti.

Da quando sono stato eletto ho cercato di non inclinare i risultati programmatici del passato e integrando un po’ di freschezza e quel pizzico di esuberanza giovanile utile a non lasciarsi sopraffare dalle sfide importanti ho aggiunto una serie di idee che hanno consegnato primari storici a Puglianello, sia in chiave locale che nei livelli sovracomunali. Mi avvalgo oltretutto del contributo forte di una squadra amministrativa competente ed efficace.

Non è certo un caso se a Puglianello c’è un’inversione di tendenza non solo rispetto al Sannio ma a tutta la Regione Campania. Diciamo che stiamo lavorando sodo per esaltare le caratteristiche geomorfologiche del nostro territorio e la sua posizione eccezionalmente baricentrica. Puglianello ha un’uscita sulla SS 372 Telesina che a breve sarà interessata dal famoso raddoppio e che la piazza ad equa distanza tra la Napoli-Bari e la Napoli-Milano, parte del suo territorio è attraversato dalla Ss 265 Fondo Valle Isclero che crea un collegamento veloce con la provincia di Caserta, è attraversata dal corridoio 1 e dal corridoio 8 europei, è dotata di infrastrutture al passo coi tempi, strade ben asfaltate, innovativi sistemi di sicurezza e controllo del territorio attraverso 29 telecamere ( a breve ne diventeranno 60) di ultima generazione.

Se a questo aggiungiamo una politica fiscale votata al contenimento e al risparmio, visto che da noi si pagano le tasse più basse della Campania, gli investimenti con il varo del nuovo Puc e lo sviluppo di un’Area Industriale altamente infrastrutturata con le migliori tecnologie che attrae aziende nuove o in fase di ampliamento e crea l’opportunità di ulteriori posti di lavoro in un periodo delicato come questo.

Da tempo l’Amministrazione, attraverso appositi questionari, interpella i cittadini che hanno immobili da affittare o vendere e crea le condizioni per incrociare le richieste che invece pervengono fuori dai confini, lavora a protocolli di intesa per attirare investitori, mette in vetrina le bellezze e le eccellenze del territorio mediante campagne di comunicazione a tappeto per invogliare famiglie, giovani e anziani a trasferirsi in quella che è una vera e propria isola felice”.




Puglianello, finanziata la messa in sicurezza della parte comunale del Castello Baronale

Ancora un’altra importante affermazione per l’Amministrazione comunale di Puglianello guidata dal Sindaco Francesco Maria Rubano che incamera un nuovo finanziamento. Stavolta i fondi sono deliberati dal Ministero dei Beni Culturali e destinati alla messa in sicurezza del caratteristico e suggestivo Castello Baronale, fatto costruire da Federico II di Svevia.

Le risorse necessarie alla messa in sicurezza della parte di struttura di proprietà del Comune di Puglianello, resa pericolante e fatiscente da tanti anni di intemperie e eventi naturali, sono state concesse in seguito ad una interlocuzione attivata dal sindaco Francesco Maria Rubano il 31 marzo scorso, direttamente con il Ministro per i Beni, le Attività Culturali e il Turismo, on. Dario Franceschini. “Siamo abituati ad amministrare con serietà e correttezza – spiega il primo cittadino – e il nostro obiettivo è sempre stato quello di dare risposte concrete alla cittadinanza.

Il sindaco Tonino Bartone, della cui squadra di governo ero parte integrante insieme all’assessore Antonio Viscusi, ebbe l’intuizione e la capacità di acquisire al patrimonio comunale 1/4 del Castello, già all’epoca particolarmente compromesso sul piano strutturale. Nel frattempo, la maggioranza amministrativa che mi onoro di guidare, ha avuto la lungimiranza e la forza per intercettare un finanziamento che ci permetterà di salvaguardare e preservare la parte di competenza comunale. Siamo riusciti ad ottenere i fondi in soli 3 mesi, un tempo record se consideriamo i passaggi formali e burocratici che occorrono in questi casi”.

“Si tratta dell’ennesimo stanziamento economico – incalza Rubano – che l’Amministrazione in carica riesce a far suo senza gravare sulle tasche dei cittadini di Puglianello, e che fa seguito a quelli già incassati per via Cese I , via Cupa I , seconda traversa di via San Salvatore, per la scuola elementare, la progettazione della ex scuola media, per il monitoraggio sui solai, la rete del metano su ben tre importanti strade, due progetti di efficientemento energetico della pubblica illuminazione, i fondi per le attività turistiche e culturali, e tanto altro ancora. In soli due anni presentiamo fatti, non chiacchiere.

La nostra squadra viene premiata per la qualità progettuale, per la cura delle relazioni e dei rapporti, per l’intelligenza politica con cui riesce a muoversi, per il tempismo e per le scelte strategiche mirate. E siamo fieri, orgogliosi di portare risultati al popolo che ha creduto in noi senza venir meno agli impegni assunti. Il Castello deve tornare ad essere il fiore all’occhiello di Puglianello, fare da traino al turismo culturale e questo potrà accadere solo se tornerà ad essere ristrutturato, accogliente e soprattutto sicuro. Ci siamo presi la responsabilità di fare la nostra parte, ora toccherà ai privati che detengono i restanti 3/4 agire allo stesso modo.

Li invito ad avere un alto senso di responsabilità. Bisogna garantire la pubblica incolumità per riconsegnare al nostro patrimonio storico un bene cui è affezionata l’intera cittadinanza. Indirizzo doverosi ringraziamenti al Ministro Franceschini, ai suoi uffici di diretta collaborazione, e alla Sovrintendenza dei beni culturali , egregiamente guidata da Mario Pagano, per la sensibilità mostrata al Comune di Puglianello. Un ulteriore e sentito ringraziamento lo rivolgo a quei Parlamentari della Repubblica con i quali quotidianamente, con spirito di amicizia e di comune militanza, mi confronto per le problematiche che insistono nel territorio che ho l’onore di rappresentare e a cui presto servizio con umiltà, passione e sacrifici personali.”

Comunicato Stampa




Puglianello. Rubano contro speculazione ed aumento dei prezzi: “I cittadini segnalino”

Il sindaco di Puglianello, Francesco Maria Rubano, si schiera apertamente contro l’aumento improvviso dei prezzi da parte di esercenti senza scrupoli, che approfittano della situazione di emergenza per lucrare sulle spalle dei malcapitati cittadini. “Come Amministrazione saremo vigili per fare in modo che situazioni di questo genere non si verifichino nel nostro territorio. Anzi, per la verità lo siamo già. Il nostro compito – spiega il primo cittadino – non è solo quello di salvaguardare la salute delle persone, ma anche quello di proteggerle da chi specula sulla crisi che stiamo vivendo per un proprio tornaconto personale.

Chiunque si permetterà di aumentare i prezzi in questo preciso momento storico verrà immediatamente censurato. Si tratta di gente senza dignità che non gode della mia stima. Non è è possibile che nel 2020 ci siano alcuni che donano soldi e viveri per aiutare i meno abbienti, e di converso ci siano avvoltoi che approfittano di un periodo di difficoltà”. “Se dovessi accorgermi – precisa Rubano – che anche a Puglianello c’è chi mette in atto una simile opera di sciacallaggio, non esiterei a chiedere ai miei concittadini di acquistare prodotti similari anche fuori dai confini comunali, visto che già c’è una deroga in atto. Mi è giunta già all’orecchio più di una voce riguardo qualche furbetto che starebbe facendo lievitare i prezzi di alcuni generi di prima necessità e sto verificando se davvero corrispondano alla realtà. Invito i cittadini a segnalare episodi di questo tipo”.

“Volevo ricordare – aggiunge il sindaco di Puglianello – che tali manovre speculative sui prezzi sono perseguibili ai sensi dell’articolo 501 bis che prevede come pena la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa da 516 a 25.822 euro. Tra l’altro, sarebbe opportuno che i cittadini conservassero gli scontrini relativi agli acquisti ed esibirli alla Guardia di Finanza, ma anche alle altre alle forze dell’ordine (Carabinieri, Polizia, Polizia Municipale ecc) per consentire loro di verificare il margine relativo al rincaro della merce incrociando i costi dei prodotti fatturati e quelli venduti al dettaglio o all’ingrosso. Oltre a questo, l’articolo 501 bis del codice penale, prevede la procedibilità di ufficio in caso di flagranza verificata direttamente dagli agenti e ufficiali di polizia giudiziaria che possono anche effettuare il sequestro dei beni (ai sensi dell’art. 253 c.p.p.).

L’eventuale condanna comporta anche l’interdizione dell’attività commerciale o industriale”. “Mi rivolgo pertanto – conclude la fascia tricolore – a tutti gli operatori commerciali del mio comune, ma più in generale ne approfitto per sensibilizzare anche quelli della Valle Telesina e del Sannio intero: comprendo che siamo in una fase molto difficile per tutti, ma sarebbe opportuno che da parte di tutti, chi vende come pure chi compra, ci sia la massima onestà e trasparenza. Soltanto insieme si riuscirà a sopravvivere alla crisi economica generata dalla pandemia. Mi aspetto pertanto che tutti offrano la loro collaborazione affinché comportamenti di tale gravità vengano assolutamente scongiurati”.

Comunicato Stampa




Puglianello, Comune regala colonnine igienizzanti ad attività commerciali

Il Comune di Puglianello ha deciso di acquistare per tutte le attività commerciali e artigianali che si trovano all’interno dei confini comunali, colonnine igienizzanti fatte realizzare da un’azienda specializzata del territorio.

Le colonnine, personalizzate con la scritta “Puglianello Si_Cura”, hanno impresso il logo del Comune, sono laccate in grigio e sono comprensive di un flacone di gel per la sanificazione delle mani e di una confezione di guanti. “Si tratta di una piccola attenzione – ha spiegato il Sindaco Francesco Maria Rubano – che vuole rappresentare più che altro un messaggio, un invito a non mollare in questo periodo di particolare difficoltà, ma anche un’incoraggiamento a ripartire con le attività.

L’Amministrazione Comunale farà la sua parte fino in fondo, gli esercenti e i titolari di attività devono sapere che non saranno soli, noi saremo accanto a loro e siamo pronti a condividere ogni tipo di battaglia se necessario, per far in modo che si vedano riconosciuti gli aiuti che meritano”. 

Comunicato Stampa