1

San Giorgio del Sannio, per il candidato sindaco Bruno anche l’app “Dillo a Giancarlo”

L’innovazione tecnologica entra per la prima volta nella campagna elettorale. Un’app dotata di intelligenza artificiale per rispondere a tutte le richieste dei cittadini. Giancarlo Bruno, candidato alla carica di primo cittadino di San Giorgio del Sannio, ha deciso di “sdoppiarsi”, ovvero di essere il primo candidato alle Amministrative 2021 totalmente digitale. Non limitarsi ad essere un “normale” candidato a sindaco, ma affiancare alle capacità amministrative ed al programma elettorale una dimensione innovativa e digitale. Superare i limiti grazie alla tecnologia per essere a disposizione dei cittadini e degli elettori in ogni momento della giornata.
Da un lato il valente amministratore impegnato in una campagna elettorale “in presenza”, dall’altro il Giancarlo Bruno affidato ad un’app e dotato di intelligenza artificiale, oltre a quella politica. Insomma, è partita una campagna elettorale fuori dal comune ed improntata alla massima innovazione.
Il tutto grazie all’app “Dillo a Giancarlo” con la quale Giancarlo Bruno si propone di essere sugli smartphone di tutti i sangiorgesi. I cittadini, in maniera semplicissima e tramite il proprio cellulare, potranno “interrogare” il candidato alla carica di sindaco, in ogni momento della giornata, in merito al proprio programma elettorale, al futuro di San Giorgio del Sannio ma anche guardare ad argomenti di interesse generale. Alla domanda, inviata tramite il microfono del cellulare, la versione digitale di Giancarlo Bruno offrirà una risposta compiuta e soddisfacente. Basta toccare il proprio telefonino e pronunciare semplicemente un quesito.
“Dillo a Giancarlo” è dotata anche di una parte informativa: il cittadino, navigandola, potrà informarsi sulla storia e sulle attività del candidato a sindaco e dei candidati consiglieri presenti nelle liste a lui collegate. Per chi è stanco dei soliti “santini” o dei noiosi libretti elettorali, ecco una soluzione affascinante e nuova, innovativa e “green”.
Comunicato Stampa