1

Benevento, tra le priorità anche quella di individuare un portiere under 23

benevento allenamento

Reso noto il nome del nuovo allenatore per la prossima stagione e in attesa dell’ufficialità, in casa Benevento iniziano le manovre di calciomercato, con il diesse Foggia già a lavoro da tempo per concludere qualche operazione in entrata e per confermare quei elementi ritenuti validi per il progetto tecnico di Cristian Bucchi.

Il campionato di serie B consente a ogni squadra di poter utilizzare diciotto calciatori con un’eta superiore a 23 anni e salgono a venti qualora nella squadra ci sono due calciatori bandiera. Per la prossima stagione è considerato calciatore bandiera Fabio Lucioni, con il capitano che sarà al quinto campionato in giallorosso e quindi avrà alle spalle i quattro anni richiesti per essere considerato “bandiera” di una squadra. L’altra bandiera potrebbe essere il portiere Riccardo Piscitelli, ma l’estremo difensore è in scadenza di contratto e con ogni probabilità, a differenza della scorsa estate, non gli verrà nuovamente rinnovato. È destinato quindi a partire così come il suo compagno di reparto Alberto Brignoli che rientrerà per fine prestito alla Juventus. A queste due partenze potrebbe aggiungersi quella di Vid Belec, con la Sampdoria che sembra intenzionata a riscattarlo e con il portiere che di recente ha dichiarato di voler rimanere a Genova. In virtù di questi tre addii bisognerà individuare un nuovo portiere che dovrà giocarsi il posto da titolare con Christian Puggioni e sarebbe ideale acquistare un estremo difensore nato dal 1995 in poi, in modo tale da poter contare su un giocatore di movimento over 23 in più.

Tra i cadetti, inoltre, sono tanti i portieri under 23 che tanto bene hanno fatto in questa stagione e anche in quella scorsa e tra questi c’è sicuramente Boris Radunovic. L’estremo difensore serbo di proprietà dell’Atalanta, dopo l’ottima annata con l’Avellino, si è ripetuto con la Salernitana e il suo procuratore, Mario Giuffredi, ha già fatto sapere che in serie B accetterebbe soltanto un nuovo trasferimento al club del duo Lotito – Mezzaroma. Un altro portiere che potrebbe fare al caso degli stregoni è Ionut Radu, classe ’97 di proprietà dell’Inter e in questa stagione ha difeso in ventidue occasioni la porta dell’Avellino. L’Inter, a causa del Fair Play Finanziario, vorrebbe cederlo a titolo definitivo, ma non è da escludere la possibilità che venga ceduto nuovamente con la stessa formula dell’estate scorsa.

Altri portieri con un’età al di sotto dei ventitré anni e che potrebbero fare al caso del Benevento sono Lorenzo MontipòAlessandro Plizzari, Marco Bleve ed Emil Audero. Il primo di questa lista è nato nel 1996 a Novara e con la squadra della sua città in questa stagione, culminata con la retrocessione in serie C, ha difeso i pali in ben trentanove partite. Plizzari e Bleve, invece, si sono alternati a difendere la porta della Ternana, collezionando rispettivamente diciannove e nove presenze. Nelle restanti quattordici gare a difendere la porta delle fere è toccato ad Andrea Sala, con questa eccessiva alternanza tra i pali che non ha impedito alla Ternana di retrocedere in serie C. Il baby Plizzari, nato nel 2000, in attesa di conoscere la sua prossima destinazione farà ritorno al Milan, così come Emil Audero che rientrerà alla Juventus a play off conclusi e finora ha difeso la porta del Venezia in ben trentacinque gare di campionato.

A Torino, ma sulla sponda granata, c’è un altro estremo difensore che potrebbe finire nei radar degli stregoni ed è il classe ’97 Vanja Milinkovic – Savic, fratello minore del laziale Sergej e già accostato al club sannita nelle ultime ore. Nel campionato da poco concluso ha raccolto una sola presenza, in occasione dell’ultima gara di campionato contro il Genoa e vinta dal Torino per 2-1. Il club granata è intenzionato a cederlo con la formula del prestito e per il calciatore più alto dell’ultima edizione della massima serie, è lungo 202 cm, Benevento potrebbe rappresentare la soluzione migliore.