1

Bellezza e benessere, il progetto di Alessia Macari per le detenute di Benevento

Iniziativa annunciata a dicembre e che ogni giovedì coinvolge le detenute del carcere di Benevento, pronte a farsi belle e a restare aggiornate sulle tendenze degli ultimi tempi: verte sul benessere psicofisico il laboratorio di make-up voluto dalla showgirl Alessia Macari in compagnia di suo marito, il calciatore giallorosso Oliver Kragl.

Questa mattina presso l’istituto penitenziario la presentazione del progetto che coinvolge la coppia a titolo di volontariato. Soddisfatti i fautori del laboratorio e coloro che beneficiano delle splendide abilità della bella “ciociara”, che in merito a trucco e affini ha messo su una folta schiera di followers su Instagram. Il direttore del carcere di Capodimonte, Gianfranco Marcello, ha messo in risalto le attività che la direzione del penitenziario sta espandendo nel sociale e volte a inglobare più persone dall’esterno. Per Alessia e Oli, infatti, è la prima esperienza all’interno di una casa circondariale, che per loro stessa ammissione non avevano mai visto prima. Raggiante la showgirl e star del web, che ha avuto e sta avendo modo di interfacciarsi con le recluse in un percorso che favorisce la riabilitazione, il benessere fisico-mentale e la reintegrazione delle stesse. Concordi su ciò la decina di detenute che hanno deciso arbitrariamente di partecipare al laboratorio, che si svolge rigorosamente all’interno della sezione femminile del penitenziario beneventano. Tra una battuta e l’altra, esprime la sua soddisfazione anche Oliver Kragl, che afferma l’importanza di tali iniziative e di come queste donne e madri non si sentano più così sole.

Donne che hanno sbagliato, che sanno di aver peccato, e che nel loro percorso di rieducazione e reinserimento sociale possono contare su una mano (e un pennello) in più.