1

“Le 4 R per salvare l’ambiente”, stamane l’evento di Lions Club e III Circoscrizione

7Si è svolto questa mattina nella sala consiliare di Palazzo Mosti un service sul riciclo organizzato dai Lions Club Benevento Host insieme alla III Circoscrizione, dal titolo: “Le 4 R per salvare l’ambiente: Recupero Riciclo Riduzione e Riutilizzo.”

I saluti istituzionali sono stati affidati all’assessore all’Ambiente Vincenzo Russi. La parola è poi passata al moderatore Gianfranco Ucci Presidente della III Circoscrizione (Avellino- Benevento- Caserta Lions). “L’iniziativa- ha spiegato -si inquadra nell’area tematica internazionale dell’ambiente sul quale i Lions sono molto impegnati.  Sono state coinvolte le scuole, le istituzioni, in linea con la nostra mission: essere utili per le comunità di riferimento con service che siano rispondenti alle necessità dei territori”.

La parola è poi passata ad Oreste di Giacomo Presidente dei Lions Club di Benevento Host. “Le quattro R- ha chiarito – si riferiscono al riutilizzo di quello che l’uomo produce. La nostra ambizione consiste nell’avviare una sinergia con le imprese, con le scuole, con le università, contro la lotta allo spreco alimentare”.

Lidia Sant’Agata responsabile III Circoscrizione del tema “4R” ha illustrato l’iniziativa sul piano circoscrizionale messa in campo da Benevento host e condivisa da tanti club della III circoscrizione. Erano infatti presenti i presidenti di vari club e officers distrettuali.

3

Preziosa la testimonianza della professoressa Rita Micco vice preside dell’Ipsar “Le Streghe” che ha introdotto alcuni studenti dell’istituto che hanno illustrato i risultati di un’iniziativa congiunta col club. Una sfida, quello dell’ambiente che deve essere percorsa anche secondo Michele Martucci, dei Lions Club Benevento Host:” Le risorse-ha aggiunto- devono essere ottimizzate. Serve un cambio di passo”.

Posizione condivisa anche da Concetta Nazzaro, Docente di Economia Agroalimentare all’Università del Sannio: “E’ necessaria una presa di coscienza del cittadino-consumatore, l’Italia è il paese che spreca di più, supera addirittura gli Stati Uniti”.

La filiera per ridurre gli sprechi comprende anche l’industria e dunque nuovi modelli di business illustrati da Pasquale Lampugnale Presidente Confindustria Piccola Industria di Benevento: “Esiste un modello di economia circolare, non è pensabile fare impresa seguendo modelli ormai superati.  Tante aziende, Ikea, Coca Cola hanno intrapreso la strada del riciclo utilizzando i giusti materiali”. Le risorse non sono inesauribili, per cui è importante preservarle. Su questo concetto ha insistito Sergio Esposito coordinatore distrettuale 108YA: “Le nostre abitudini devono cambiare bisogna iniziare a ragionare diversamente perché le risorse che abbiamo non sono eterne”.

Le conclusioni sono state affidate a Paolo Gattola vice Governatore del Distretto Lions 108 YA.“Recuperare col riciclo riduce la produzione di rifiuti. Serve una strategia che comprenda tanti settori, uniti insieme in questo ambizioso progetto”.

2

Al termine dell’incontro gli studenti hanno compilato un questionario dal quale è emersa la necessità che anche all’interno delle scuole si preveda l’inserimento dell’educazione ambientale.