1

[FOTO] Bct Music Festival, Mario Biondi trascina il Teatro Romano

L’incredibile e inimitabile voce di Mario Biondi conquista e trascina il Teatro Romano di Benevento nella seconda serata del Bct Music Festival, “spin-off” della kermesse dedicata a cinema e televisione ideata da Antonio Frascadore che si snoda tra i magnifici scenari del Parco Regionale del Taburno-Camposauro e l’area archeologica situata nel cuore della città nel quartiere Triggio.

Giornata 2 dedicata a escursioni e passeggiate a cavallo nella natura, aperitivi con il sax di Vincenzo Saetta e il piano di Bruno Salicone, fino al magico epilogo con il cantante nativo di Catania e noto in tutto il mondo per il suo caldo timbro. Il pubblico accorso all’arena beneventana è letteralmente catturato sin dal suo ingresso sul palco e viene trascinato da note, suoni e mood di Biondi, che sul palco si sente a suo agio, balla e coinvolge la platea come solo lui sa fare, a ritmo di swing, blues e rithm and soul.

Biondi ha festeggiato il suo cinquantesimo compleanno a gennaio pubblicando il nuovo album ‘Dare’, che ha un significato ambivalente, sia che venga letto in italiano (verbo dare, ovvero donare la propria arte, la propria musica), sia che venga interpretato in inglese (tradotto in osare). Sul palco di Benevento l’artista internazionale ha sfoderato il repertorio tratto dal suo ultimo lavoro ma anche inni storici come “This is what you are”, tenuta in ghiaccio per il gran finale. Ad allietare il pubblico anche l’unico brano in italiano in scaletta, una piccola grande chicca quale “Prendila così”, canzone resa celebre dal grande Lucio Battisti.

Biondi tra un intermezzo e l’altro ha ricordato come all’estero dedichi al pubblico brani in italiano amati e richiesti, ammonendo radio e case discografiche circa l’esiguità di artisti della nostra scena musicale nelle rotazioni radiofoniche. Intermezzi utili anche a mantenere alto l’interesse e ad alleggerire il concerto con battute, aneddoti e piccoli sketch da vero showman: uno spettacolo a tutto tondo quello cui hanno partecipato i fortunati che hanno acquistato il biglietto.

Dopo le meravigliose note dell’Orchestra Filarmonica di Benevento che hanno impreziosito il tramonto di sabato sera sul Taburno, il grande show di Biondi e stasera la chiusura in grande stile con l’attesissimo concerto di Max Pezzali, sold out.

Foto Guido del Sorbo




BCT Music Festival, 3 giorni tra musica e natura. Dal Parco Regionale al Teatro Romano per la chiusura

Tutto pronto per il “BCT Music Festival” che a partire da sabato 31 luglio, a partire dalle 11 e fino alle 20 proseguirà con la musica ad Altaquota. Sabato 31, infatti, dalle ore 12 note in piano, tra pianoforte e natura, mentre alle 19 appuntamento con l’Orchestra Filarmonica di Benevento per ascoltare “I suoni del Taburno” tra violini e voci in un luogo magico (ingresso gratutio).

Domenica 1 agosto, proseguirà “Note in piano” alle 12, mentre alle 17 “Voices in the thees” (ingresso gratuito) con Vincenzo Saetta (sax alto) e Bruno Salicone (al piano). Alle 21.30 si scenderà in città, al Teatro Romano, per il concerto di Mario Biondi, “live 2021”. Giornata conclusiva, invece, quella del 2 agosto con “Note in piano” sempre alle 12 e alle 17 “Amore Bello” con Luca Aquino (tromba) e Giovanni Guidi (piano).

La serata di chiusura si terrà al Teatro Romano con l’atteso concerto di Max Pezzali alle 21.30, “90 live”. Le tre giornate prevendono sin dalla mattina sport e natura presso il parco regionale Taburno Camposauro, ma anche punti informativi di WWF e Legambiente, nonché appuntamenti istituzionali.