1

Noi Sanniti: “Nelle contrade clamoroso risultato, loro invece sono snob ed elitari”

“Una lista collegata a Perifano, tentando un’operazione squisitamente populista, annuncia di aver cominciato a lavorare per i rioni popolari e le contrade. Non riescono ad accettare, affermano, che Mastella abbia ottenuto un clamoroso consenso proprio in queste aree della città”: a scriverlo è la lista di punta della coalizione mastelliana, ‘Noi Sanniti’.

“Ricordiamo a questi signori – si legge nella nota – che il lavoro del sindaco e della sua amministrazione per queste zone è partito dal suo insediamento. In cinque anni Mastella si è impegnato per dotare le aree periferiche di servizi essenziali che incredibilmente mancavano: numeri civici per le contrade, illuminazione pubblica, condotte idriche e marciapiedi sono solo alcuni dei progetti realizzati per collegare contrade e rioni al centro e consentire eguali standard di vita ai cittadini.

Questi ultimi lo hanno capito ed apprezzato, lo dimostra il risultato elettorale ottenuto in quelle aree, in cui loro hanno perso perché di sinistra hanno solo l’etichetta mentre in realtà sono snob ed elitari, poco attenti ai bisogni della comunità e propensi a difendere solo gli interessi di pochi. Si ergono a paladini delle contrade, ma omettono di dire che tra le loro fila annoverano chi nel passato ha sottratto i fondi del ristoro alle contrade concentrandoli tutti per il centro città, una pratica terminata solo grazie al sindaco Mastella. Si tratta di fatti concreti, d’altronde la politica cittadina ha bisogno di questo e non di contrapposizioni tra destra e sinistra.

Noi siamo sereni perché abbiamo vinto ovunque mentre loro, a loro dire, hanno iniziato ora a lavorare nelle contrade e rioni…dovevano farlo prima, ne hanno avuto la possibilità, perché non lo hanno fatto?”.




Impianti pubblicitari, Molly Chiusolo: “Attuare modifiche Regolamento”

“Con la ripresa delle attività consiliari ritengo doveroso porre all’attenzione dei colleghi consiglieri alcune specifiche questioni che, sebbene a mio giudizio siano di notevole importanza, sono, tuttavia, rimaste fin qui insolute”: a darne diffusione tramite una nota è la consigliera di “Noi sanniti” Molly Chiusolo.

“Uno degli argomenti – afferma – che ha subito un evidente rallentamento, forse anche per gli avvicendamenti che hanno interessato alcuni settori dell’Ente, è senz’altro la mancata modifica di alcuni articoli del Regolamento degli impianti pubblicitari così come prescritto dal Tar Campania. Chiederò, pertanto, alla struttura tecnica di procedere alle predette modifiche in conformità con quanto statuito dal Giudice Amministrativo. Ciò consentirà, prima alla Commissione Urbanistica presieduta dal Consigliere Paglia, e successivamente alla Commissione Affari Istituzionali presieduta dal Consigliere Zanone, di esprimere i pareri di competenza per il definito approdo in Consiglio Comunale”.

“Il mio auspicio – prosegue – è che su questo sensibile argomento possa ritrovarsi la stessa unanimità che ha contraddistinto la precedente approvazione. Ritengo, infatti, non sia più possibile tollerare ritardi nei confronti del dilagante fenomeno dell’abusivismo e della maxi evasione tributaria che si determina nel settore degli impianti pubblicitari. Ritardi che, inevitabilmente, si riflettono sulle mancate entrate comunali ed erariali”.

“Ricordo a tal fine che già nel 2010, secondo una rilevazione effettuata da un ufficio comunale (a distanza di nove anni i numeri saranno sicuramente aumentati), si superavano i 1.500 mq di spazi pubblicitari “totalmente” abusivi. Ben 56 maxi impianti, i cosiddetti sei per tre, occupavano una superficie di circa 1.038 mq, a cui si aggiungevano – conclude la consigliera Chiusolo – ulteriori 600 mq costituiti dai cartelli su palo e da quelli a parete di più modeste dimensioni (70×100, 100×140, 200×300)”.




Noi Sanniti, Forza Italia e UdC proseguiranno l'esperienza unitaria

serluca dissesto I rappresentanti delle segreterie politiche provinciali di Noi Sanniti, Forza Italia e UDC si sono riuniti questo pomeriggio per discutere delle prossime scadenze elettorali (ATO Rifiuti-Asl).
Dopo ampia discussione, hanno ribadito la volontà di proseguire l’esperienza unitaria delle elezioni comunali della città di Benevento.