1

Emergenza Coronavirus, l’Omceo: “i medici sono esasperati e spaventati”

“Fa rumore la presunta “malasanità” non fa rumore il numero di Medici morti sul campo nella lotta contro il Covid-19, 14 ad oggi, né il numero degli operatori sanitari colpiti dal Coronavirus. Quasi 3000 contagiati. L’8,3% del totale dei colpiti. Il doppio di quanto si è verificato in Cina”. Così il presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Benevento Giovanni Pietro Ianniello commenta i dati di GIMBE, che non manca di ricordare tra i “caduti” Salvatore Calabrese, il Caposala del 118 di Benevento deceduto nella giornata di giovedì 19 marzo u.s.

“I medici – continua Ianniello – sono arrabbiati, esasperati, spaventati dall’escalation dei contagi che si sarebbero potuti prevenire ed evitare se solo le istituzioni ci avessero ascoltati sin da subito.

È dal mese di febbraio che, sia come Fnomceo che come OMCeO di Benevento, scriviamo lettere, lanciamo appelli, per chiedere che i medici siano messi in sicurezza, per loro ma anche per evitare che diventino veicolo di contagio verso i pazienti, verso i cittadini più fragili, resi deboli dalle malattie e dall’età avanzata. 

Non possiamo più permettere che i medici, gli operatori sanitari, siano mandati a combattere a mani nude contro il virus. È una lotta impari, che fa male a noi, fa male ai cittadini, fa male al paese.

Chiedo di nuovo ai responsabili della sanità nella nostra Provincia di fare ogni sforzo per mettere in atto tutte le procedure previste dall’Istituto superiore di Sanità e dalla Regione Campania per la sicurezza del personale sanitario. 

Lo stesso Ministro Roberto Speranza, in una lettera inviata al Presidente della FNOMCeOFilippo Aneli, ha ribadito il suo impegno affinchè ad ogni medico possano arrivare “dispositivi di protezione individuale adeguati.”

In tal senso ho molto apprezzato le dichiarazioni del Governatore della Regione Campania De Luca che presentando l’impiego a breve dei test rapidi, ne ha previsto, nella prima fase, l’utilizzo prioritario sugli operatori. 

Voglio ringraziare tutti i colleghi e gli operatori sanitari – ha detto il presidente Ianniello – che con vero spirito di servizio, in questi giorni drammatici, profondono tutto il loro impegno per difendere la salute delle persone.

L’ Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, quale Ente sussidiario dello Stato, è sempre pronto ad intervenire nei modi opportuni e ad ogni livello istituzionale al fianco e in difesa dei Colleghi che si dovessero trovare ad operare in condizioni difformi da quelle previste che mettono a gravissimo rischio la loro salute, quella dei loro familiari e quella degli altri pazienti”.

Comunicato Stampa






L’Omceo di Benevento e la crisi della Aorn “San Pio”

“L’Ordine dei Medici, quale organo sussidiario dello Stato, ha tra i suoi compiti fondamentali quello di garantire la salute dei cittadini – dichiara il Presidente Giovanni Pietro Iannielloe, a tale compito, l’OMCeO di Benevento non si è mai sottratto.

Più volte negli ultimi anni il nostro Ordine ha richiamato l’attenzione sia dei cittadini,  che  delle istituzioni, delle forze politiche e dei decisori regionali sulle problematiche assistenziali della nostra Provincia, proponendo  la formalizzazione di un tavolo tecnico istituzionale. 

Il nostro Ordine – continua Ianniello – non può restare indifferente alla richiesta di “aiuto” lanciata dalle Organizzazioni Sindacali del Rummo.

È ora, infatti, che le istituzioni e le forze politiche provinciali operino in sintonia per individuare soluzioni idonee a consentire il superamento della crisi, che sembra stritolare sempre più l’Azienda “San Pio”.

In tale ottica confermo la nostra disponibilità a partecipare  al tavolo tecnico da attivarsi presso le sedi istituzionalmente preposte e, in virtù del ruolo riconosciutoci dalla legge 3/2018, propongo l’OMCeO di Benevento quale possibile sede”.

Comunicato stampa 

 




L’OMCeO di Benevento vicino agli Operatori della Sanità

omceo“In questo agosto rovente per la sanità sannita, caratterizzato da un susseguirsi di interpellanze parlamentari e regionali, interventi sui media, dichiarazioni e controdichiarazioni, l’ Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Benevento ritiene opportuno esprimere la propria vicinanza a tutti gli operatori della sanità della nostra Provincia”.

Così esordisce Giovanni Pietro Ianniello Presidente dell’OMCeO (Ordine dei Medici Chirurgi e degli Odontoiatri) provinciale.

“Non voglio entrate nel merito delle attuali problematiche assistenziali e gestionali della sanità nella nostra provincia, di  questo ne riparleremo a settembre, dopo l’incontro  che avremo come Federazione degli Ordini Campani con il Governatore De Luca, in cui chiederemo la concreta attuazione della nostra funzione  di organo sussidiario dello Stato. Oggi desidero solo esprimere il mio ringraziamento ai Medici e a tutti gli Operatori della  Sanità attivi nelle strutture della nostra Provincia. In modo particolare a quanti sono impegnati nei servizi di pronto soccorso e di emergenza/urgenza, spesso vittime di gratuite violenze fisiche e verbali. Grazie perché, nonostante le tante problematiche organizzative e gestionali, storicamente acuite nel mese di agosto, con il loro  impegno e con la loro  professionalità garantiscono elevati standard  assistenziali  in difesa della nostra salute” conclude il presidente dell’Ordine.




OMCeO di Benevento e FNOMCeO insieme contro le “fake news”

Ordinemedici2[1]L’OMCeO di Benevento aderisce alla campagna della FNOMCeO nel contrasto alla diffusione di false notizie in medicina e di terapie non scientificamente valide: una iniziativa nata per portare chiarezza nell’informazione sulla salute, settore particolarmente “sensibile” e a rischio di “fake news”.
La campagna, avvalendosi di manifesti affissi in tutta la città, intende sensibilizzare l’opinione pubblica, e combattere il fenomeno della diffusione delle fake news sulla salute tramite la rete.
Un fenomeno preoccupante e in crescita, che mette a repentaglio la salute dei cittadini. Una campagna che in modo secco ed efficace,  mette in guardia dai pericoli delle false cure, pubblicizzate in maniera allettante anche sul web.
Le immagini, che ad una prima visione possono sembrare scioccanti, sono frutto di una scelta ponderata.
Vogliamo far comprendere i pericoli, spesso sottovalutati, cui il cittadino va incontro nel momento in cui si affida a fonti non autorevoli, per decidere della propria salute. Gli Ordini dei Medici, garanti della Salute pubblica, hanno il dovere di intervenire per informare e sensibilizzare i cittadini rispetto ad atteggiamenti che ne minano il benessere. L’Ordine di Benevento, con lungimiranza, già  da alcuni anni sta portando avanti tale discorso con il programma “L’Ordine per la Salute”.