1

Covid, De Luca vieta feste al chiuso

Sarà pubblicata in giornata l’ordinanza n.28 a firma del Presidente Vincenzo De Luca, che contiene ulteriori misure di contenimento del contagio da Covid-19. Se ne anticipano i contenuti:

 –  Fatta salva l’adozione di ulteriori provvedimenti in conseguenza dell’evoluzione della situazione epidemiologica, fermo restando l’obbligo di rispetto delle disposizioni nazionali e regionali vigenti, su tutto il territorio regionale:
–  Con decorrenza immediata è fatto divieto di svolgimento di feste ed  eventi consimili in  sale  da ballo, discoteche e locali assimilati. Resta consentito il solo svolgimento di pranzi e/o cene, nel rispetto dei protocolli vigenti, nonché di altri eventi esclusivamente in forma statica, con posti seduti e preassegnati e con obbligo di indossare la mascherina per tutta la durata dell’evento.

“In relazione alla crescita abnorme di contagi registrati nelle ultime tre settimane e segnalata dalle autorità sanitarie, con particolare incremento relativo alle fasce di età giovanili, si sono rese indispensabili misure di contenimento e di divieto di feste al chiuso – che continuano irresponsabilmente – con particolare riferimento a feste scolastiche, feste di laurea, di compleanno e simili”, dice De Luca. 

“Si ricorda inoltre che in Campania l’uso delle mascherine anche all’aperto, – che viene introdotto in altre regioni – è rimasto obbligatorio per tutto l’anno, anche nei mesi estivi. Si sollecita un controllo, anche con sanzioni – che per ora è rimasto assolutamente inadeguato – da parte delle forze dell’ordine e delle polizie municipali”, conclude il presidente della Regione. 




Pietrelcina, niente Presepe Vivente: l’ordinanza di De Luca ferma tutto

E’ bastata un’ordinanza, esattamente la n°27 del 15 dicembre 2021 firmata dal Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, a mettere fine ad una macchina organizzativa che attendeva, da oltre un anno, questo evento: il Presepe Vivente di Pietrelcina è annullato.

Il Presepe Vivente si sarebbe dovuto svolgere nei giorni 27, 28 e 29 dicembre nel paese natale di San Pio, ma tutto ciò non avverrà perché come si legge nell’ordinanza firmata dal Governatore De Luca: “nei luoghi pubblici all’aperto è fatto divieto di svolgimento di eventi, feste o altre manifestazioni che possano dar luogo a fenomeni di assembramento o affollamento“.

Dopo lo stop dello scorso anno, comprensibile tra l’altro, quest’anno non ci si aspettava una limitazione del genere, specialmente se per organizzare un evento, dove c’è tanto lavoro dietro, si prendono tutte le dovute precauzioni: Green Pass per accedere, obbligo di tenere la mascherina, prenotazione obbligatoria, ecc.

Poche righe sul sito internet del Presepe Vivente Pietrelcina per comunicare l’annullamento della manifestazione: “In seguito all’ ordinanza n°27 del 15 dicembre del Governatore della Campania Vincenzo De Luca, comunichiamo che la rappresentazione del Presepe Vivente di Pietrelcina prevista per i giorni 27/28/29 dicembre p.v. è annullata. Dispiaciuti di dover interrompere una macchina organizzativa che ormai si era messa in moto, speriamo di potervi dare appuntamento il prossimo anno“.

*Foto da Profilo Facebook “Presepe Vivente Pietrelcina”




Caos neve: Mastella chiude le scuole e chiede aiuto alla cittadinanza

neve iti

Nuova nevicata nel Sannio e soprattutto in città con accumuli che già appaiono consistenti. La perturbazione nevosa, cominciata verso le 8:30, ha sorpreso cittadini e amministratori. Lo stesso Sindaco di Benevento, Clemente Mastella, pochi minuti fa, dal suo profilo Facebook, ha esortato i dirigenti scolastici a consentire l’uscita dalle scuole: “Invito i dirigenti scolastici a consentire l’uscita dalle scuole. I genitori a recuperare i figli e a garantire a coloro i quali non hanno mezzi pubblici immediati una adeguata assistenza. Ho fatto ordinanza al riguardo”. Alcuni dirigenti già avevano preso autonomamente questa decisione vista l’abbondante nevicata in atto.

Le polemiche, come la neve, fioccano. I commenti al post del Sindaco non sono più da top ten della classifica di gradimento del Sole 24 Ore ma i suoi “Fan” rispondono a tono alle critiche provenienti soprattutto dai cittadini della Provincia. L’allerta meteo annunciata non è bastata, stavolta, al Sindaco di Benevento per decidere di emettere una nuova ordinanza di chiusura delle scuole già da ieri sera. Una situazione molto “scivolosa” per il Sindaco

Intanto Mastella chiede aiuto agli stessi cittadini: “Prego tutti gli automobilisti di evitare di mettersi in macchina se privi di catene o di pneumatici adeguati . Altrimenti si creano problemi. Già alcune macchine sono di traverso per le strade. Vi prego dateci anche voi una mano”.

Nel frattempo è stato chiuso il raccordo autostradale Benevento- Castel del Lago.

AGGIORNAMENTO EMERGENZA NEVE, SCUOLE CHIUSE ANCHE GIOVEDI’ 19 GENNAIO

In conseguenza della nevicata in atto, con apposita ordinanza sindacale è stata disposta:

– la chiusura tutte le scuole cittadine di ogni ordine e grado (compresa Università e asili nido);
– la chiusura ai visitatori del cimitero comunale;
– la chiusura dei parchi pubblici cittadini (villa comunale, giardini De Falco, e parco archeologico dell’Arco del Sacramento);
– il divieto di sosta in prossimità degli alberi di alto fusto.

Le scuole, il cimitero e i parchi pubblici cittadini resteranno chiusi in via precauzionale anche domani, 19 gennaio.

Il sindaco Mastella invita i dirigenti scolastici ad assistere i ragazzi e a dare la massima disponibilità per consentire ai genitori di poter prendere in tutta sicurezza i propri figli presso gli istituti scolastici.

F.M.