1

Il Benevento che verrà: si stringe per Kishna, poi via al mercato in uscita. Padella e Lopez verso l'addio

Foto LaPresse
Foto LaPresse

Appuntamento numero 4 con la rubrica del lunedì di Sannionews24, “Il Benevento che verrà”. Passo dopo passo, settimana dopo settimana, in questa estate bollente e infiammata ulteriormente dal calciomercato, analizziamo la rosa in divenire della Strega e tutti i suoi cambiamenti in vista del primo, storico esordio in Serie A. In attesa dell’amichevole di domani contro l’Al Hilal Saudi, Di Somma si muove sul mercato e sull’asse Benevento-Lazio è pronto a piazzare un altro colpo dopo quello di Cataldi: stiamo parlando di Ricardo Kishna, il cui nome gira insistentemente da una settimana. Il Benevento vuole stringere in queste ore per l’esterno mancino assistito da Raiola, per piazzare quindi il colpo che serve sulla fascia sinistra (per poi pescare un under). Non solo, Kishna è un giocatore capace di spaziare su tutta la linea della trequarti e di giocare anche come seconda punta, mentre a destra potrebbe essere utilizzato per rientrare col sinistro. Un calciatore duttile nonché una promessa, inserito nella lista stilata da Don Balón, dei migliori giovani nati dopo il 1994 (lui è nato il 4 gennaio 1995). Promessa dell’Ajax, acquistato dalla Lazio due stagioni fa, si presentò all’esordio in A segnando al debutto contro il Bologna. Poi diversi infortuni e qualche numero qua e là fino al prestito al Lille, in Francia, dove ha giocato raramente. Il calciatore vuole rilanciarsi, è giovane e ha tutte le carte in regola per farlo a Benevento, basta avere continuità e costanza nel lavoro giornaliero. Con il possibile approdo di Kishna, che arriverebbe con la formula del prestito, ecco la Top 11 del Benevento. Sicuramente l’olandese, Ciciretti e D’Alessandro si giocheranno due maglie da titolari, senza contare l’utilizzo in un possibile 4-3-3 o addirittura in un ritorno al passato col 4-2-3-1, Ciciretti e D’Alessandro esterni e Kishna a ridosso della punta. Per quanto riguarda il reparto difensivo, Baroni in queste due amichevoli ha schierato Letizia sempre a sinistra, senza mai adattarlo a destra. Quella fascia sembra essere occupata da Venuti e all’occorrenza Gyamfi, che non dovrebbe più partire in caso di cessione di Lopez. A centrocampo sarà duello a tre tra Chibsah (che ha svolto il suo primo allenamento oggi), Viola e il neo-acquisto Cataldi, che può sia affiancare il regista che il ghanese.

La Top 11 del Benevento con i nuovi arrivi e possibili titolari
La Top 11 del Benevento con i nuovi arrivi e possibili titolari

TRA FUTURI ACQUISTI E CESSIONI IMMINENTI
Dopo aver chiuso per Kishna, si profila un tipo di mercato dedicato alle operazioni in uscita: Padella e Lopez, due dei cosiddetti “immortali” del gruppo che ha conquistato due promozioni consecutive, sembrano vicini all’addio. Il primo, con un post eloquente su Facebook, ha sottolineato quanto gli mancheranno in futuro i suoi attuali compagni, mentre il secondo rappresenta di più un sacrificio da fare per la lista degli over. Padella è conteso da diverse squadre in B, il suo futuro forse sarà al Carpi, che gli ha puntato gli occhi addosso da tempo (e sarebbe anche uno scambio di cortesie tra le due società). Lopez, invece, ha estimatori a Palermo e in un’intervista rilasciata al Giornale di Sicilia, ha palesato tutto il suo entusiasmo nello sposare la causa rosanero. Ma, prima di ciò, dovrà discutere del suo futuro con la società giallorossa in questa settimana che appare decisiva. In caso di cessione, la batteria dei terzini sarebbe questa: Venuti-Gyamfi a destra, Letizia-Di Chiara a sinistra. Un altro calciatore molto conteso è l’attaccante Karamoko Cissé, che ha rifiutato l’Avellino (come ha fatto Falco in settimana…) e su di lui si ritrova mezza Serie B: Parma, Salernitana, Entella su tutte, e a quanto pare nelle ultime ore anche il Foggia. Agyei dovrebbe accasarsi al Cosenza, che intanto ha cercato anche De Falco e Kanoute che però sperano in qualche chiamata dalla B. Una volta sfoltita la rosa, si potrà finalmente sferrare l’assalto decisivo per la punta e il secondo portiere: tra i pali ballottaggio Leali-Brignoli, entrambi di proprietà Juventus, più indietro Seculin. A centrocampo, nonostante sia completo il reparto centrale, il Resto del Carlino lancia l’indiscrezione di Lollo come possibile nuovo obiettivo giallorosso. Rientra nell’operazione Padella? Altre voci, invece, fanno circolare il nome di Fossati, in forza al Verona e seguito anche dal Bari (che attende Dezi), un nome questo non nuovo. Il possibile arrivo di uno dei due potrebbe portare alla cessione di Del Pinto? Sono punti interrogativi che restano tali, per il momento il Benevento è a posto in quel reparto. Infine, la punta che completerà il parco attaccanti potrebbe essere una tra Iemmello e Pavoletti: il primo è più fattibile, il secondo oltre ad essere un sogno vede la concorrenza spietata di tantissimi club, con l’Udinese, che c’ha provato anche per Falcinelli, pronta ad acquistarlo, in virtù anche degli ottimi rapporti con la società partenopea. Mentre per quanto riguarda l’attaccante in forza al Sassuolo, è tutto ancora in stallo per via del mercato in uscita: Trotta ha lasciato l’Emilia per tornare al Crotone, Defrel è finalmente approdato alla Roma, Berardi alla fine dovrebbe restare come Politano e forse, a sorpresa, anche Falcinelli. Questa la Top 11 giallorossa con i nuovi arrivi e i possibili obiettivi (in stampato) di questa settimana.

La Top 11 della settimana tra nuovi acquisti e possibili obiettivi
La Top 11 della settimana tra nuovi acquisti e possibili obiettivi

Guido del Sorbo