1

Contrader Volare, dalla trasferta di Pozzuoli si torna con un punto

Contrader Volare

La Contrader Volare Benevento è tornata a casa con un punto dalla insidiosa trasferta di Pozzuoli nel campionato di Serie C di pallavolo femminile. Una partita lunga, difficile che si è chiusa dopo ben cinque set con la vittoria delle padrone di casa al tie-break. Per le sannite la consapevolezza di essere una squadra unita e pronta al sacrificio anche e soprattutto nei momenti di difficoltà come è stato l’infortunio ad un ginocchio patito dalla centrale Irma Discepolo che ha costretto coach Francesco Franzese, non avendo cambi in panchina, a sostituirla con l’opposto Maria Lorusso la quale, per la prima volta nella sua carriera, si è cimentata in questo ruolo. L’atleta di Altamura si è ben difesa, dando il suo valido contributo alla causa. Insomma è mancata la vittoria, è vero, ma come ha ripetuto Franzese alle sue ragazze è stato un punto guadagnato perché giunto in condizioni particolare, al termine di uno scontro diretto e che comunque permette alla Volare di tenere le puteolane alle spalle e di restare in scia delle squadre che la precedono. Venendo alla cronaca, il coach delle beneventane ha confermato la formazione scesa in campo in Coppa Campania contro il Cava Volley con Madona Ulaj e Agnese Iodice schiacciatrici, Daniela Foniciello opposto, Denis Ndriollari palleggiatrice, Valentina Curtis e Irma Discepolo centrali e Martina Pisano libero. A disposizione la schiacciatrice Lara D’Ambrosio, la palleggiatrice Roberta Mercurio, la citata Lorusso, le piccole Roberta Bovio e Giorgia Formato e l’altra centrale Melania Viscardi. La Contrader Volare ha avuto un avvio lento con il Pozzuoli che, forte delle schiacciate di Maria Musella e Angela Stanzione, si è portato subito sul punteggio di 11-5 e poi sul 18-14.
Un doppio cambio di Franzese con Mercurio e Lorusso al posto di Ndriollari e Foniciello ha permesso a quest’ultime di riprendere fiato con il Pozzuoli che ha, però, continuato a spingere chiudendo il game sul 25-19. Tutta un’altra storia nel secondo set, la Contrader Volare è entrata in campo con grande decisione, ha spinto al massimo, utilizzando tutte le energie che aveva in corpo. Il collettivo ha alzato vertiginosamente il ritmo e, nel breve volgere di qualche battuta, si è portato sul 2-10; da spettacolo il punto del 4-12 chiuso da Curtis al termine di un bello scambio veloce con Ndriollari. Sul 6-16 l’infortunio di Discepolo, con Franzese che ha preferito non accelerare il ritorno di Viscardi pur essendo anche lei pronta a scendere in campo benché non fosse al meglio. Lo scorrere del parziale non è cambiato con la Volare che si è portata sul 10-23 e, quindi, ha chiuso agevolmente il gioco sul punteggio di 11-25. Anche l’avvio del terzo set ha ricalcato il precedente, la Contrader è stata inarrestabile, le avversarie poco hanno potuto contro gli attacchi delle ospiti; così il punteggio è schizzato subito sul 1-10 e quindi sul 5-16.

Le sannite hanno controllato la parte finale del parziale chiudendolo sul 19-25. La stanchezza, dovuta ai due set giocati al massimo, si è poi fatta sentire nel quarto con la Volare che ha perso il ritmo dato all’incontro con il Pozzuoli che ha tenuto il gioco nelle proprie mani per tutta la durata dello stesso, vincendolo per 25-14.  Si è, quindi, andati al tie-break.
Come sempre accade in queste situazioni, a vincere è chi è più lucido così, dopo un buon avvio della Volare, le padrone di casa hanno dato l’allungo decisivo con un parziale di 7-0 che ha portato il punteggio sul 9-5. Un distacco di quattro punti che, di fatto, è perdurato fino alla fine con il Pozzuoli che ha vinto il gioco e la partita per 15-11.

Un punto, dunque, che mantiene la Contrader Volare al terzo posto, dietro il Pontecagnano e l’Olimpia Volley San Salvatore Telesino, alla vigilia del derby di sabato prossimo contro la Sg Volley ’97. Al termine della partita è intervenuta la centrale Curtis: “Siamo stati sfortunati, perché l’infortunio di Discepolo ci ha condizionati. Il nostro avvio non è stato dei migliori, siamo partiti sotto tono forse a causa della tensione che abbiamo accusato alla vigilia del match, poi ci siamo sciolti e abbiamo cominciato a giocare da squadra riuscendo a fare nostri il secondo ed il terzo set. Quindi, vuoi per la stanchezza, abbiamo abbassato la pressione e il ritmo, sbagliando anche delle giocate che sono state decisive per l’andamento dell’incontro stesso. Il classico bicchiere preferisco vederlo mezzo pieno; poteva andare meglio ma sicuramente non è andata malissimo. Ora, comunque, sotto con la prossima partita perché il campionato è ancora lungo”.




Contrader Volare, successo contro il Cava Volley nella Coppa Campania

VOLARE CAVA 1

Cambia la competizione, non più il campionato ma la Coppa Campania ma il risultato non muta. La Contrader Volare Benevento ha vinto la prima gara del mini girone della seconda fase della Coppa Campania battendo per 3-1 il Cava Volley.
Come in campionato, dunque, anche in Coppa la marcia vincente delle ragazze di coach Francesco Franzese non si ferma, superando con facilità gli avversari che man mano si pongono davanti, a dimostrazione della caratura del roster che è stato messo su la scorsa estate. A rafforzare questo concetto il fatto che, in questa sfida, il tecnico abbia utilizzato anche quelle atlete che hanno avuto, sino ad ora, uno spazio minore in campionato.
Unico neo, come già evidenziato in passato, sono stati quei bruschi cali di concentrazione che hanno permesso agli avversari di rientrare in partita, vincendo un set e su cui Franzese dovrà lavorare per trasformare la Volare in una macchina perfetta.

Venendo alla cronaca, nel sestetto iniziale sono scesi in campo Madona Ulaj, al ritorno dopo un periodo stop legato a un infortunio, e Agnese Iodice come schiacciatrici, Valentina Curtis e Irma Discepolo centrali, Daniela Foniciello opposto, Denis Ndriollari palleggiatrice, Martina Pisano libero. Sono poi entrate anche la schiacciatrice Lara D’Ambrosio, l’opposto Maria Lorusso, la palleggiatrice Roberta Mercurio e le piccole Giorgia Formato e Roberta Bovio. Solo panchina, in attesa di un pronto recupero, per l’altra centrale Melania Viscardi.

Il primo set ha visto la Contrader partire forte portandosi subito sul 9-6 e poi sul 17-13 tanto da consentire a Franzese l’ingresso in campo di Mercurio per Ndriollari e Lorusso per Foniciello.
L’impatto sulla partita delle due è stato ottimo tanto che lo scorrere del parziale non è mutato anzi la Volare ha aumentato ancora di più il proprio vantaggio portandosi sul 21-14, chiudendo il set sul 25-19. Stessa storia anche nel secondo gioco, gli attacchi potenti di una ritrovata Ulaj da un lato e quelli di Foniciello dall’altro, hanno fatto subito schizzare il punteggio sul 13-6. Anche con l’ingresso di D’Ambrosio, che ha consentito a Ulaj di riprendere fiato, le cose non sono cambiate con le padrone di casa che hanno mantenuto sempre fermo il controllo sull’incontro con il game che si è chiuso sul 25-18. La macchina perfetta vista fino a questo punto, come detto, si è, però, inceppata nel terzo set con le beneventane che hanno perso un po’ di concentrazione e lucidità patendo l’avversario, bravo e continuo in fase difensiva.
La partita è stata in equilibrio con il Cava che, sul 16-16, ha dato l’allungo portandosi sul 16-19. Un vantaggio di tre punti che ha, di fatto, mantenuto fino alla fine del parziale che le salernitane hanno vinto sul 22-25. Richiamate da Franzese, capitan Foniciello e compagne nel quarto set hanno rimesso subito le cose a posto, scendendo in campo con un piglio diverso sin dalle prime battute.
Ben presto, infatti, hanno preso il largo portandosi sul 17-10 e quindi sul 21-14; gli ultimi attacchi, infine, hanno permesso di chiudere il parziale sul 25-16.
Dunque, sono giunti i primi tre punti di questa seconda fase con la prossima partita che ci sarà mercoledì 12 dicembre a Pomigliano d’Arco contro il Volley Ball 70.

Nonostante fosse ferma da un po’, quando è stata chiamata in causa la palleggiatrice Mercurio ha risposto presente fornendo anche un’ottima prestazione. ”Sono contenta – ha commentato a fine gara – della mia partita e della fiducia che il mister ha riposto in me. Per la verità, ero un po’ ansiosa, mi è sembrato di tornare indietro nel tempo a quando ho iniziato a calcare i campi di pallavolo, però, poi giocando tutto si è sciolto e ho dato una mano alle mie compagne a vincere questa partita. Certamente, si può fare meglio e come dico sempre anche nella vita di tutti i giorni non si finisce mai di imparare. Come squadra dobbiamo migliorare ed evitare quelle situazioni che ci portano a distrarci e a perdere la dovuta concentrazione, come accaduto anche in questa partita. Sono contenta di dare il mio contributo a questa squadra, tutti lo dobbiamo fare affinché si possano raggiungere gli obiettivi che la società si è posta”.

Comunicato stampa 




Contrader Volare, battuta l’Alma Volley per 3-0

VOLARE ALMA 2

Manita per la Contrader Volare Benevento che, battendo per 3-0 l’Alma Volley, ha centrato il quinto successo di fila nel campionato di Serie C di pallavolo femminile. Tre punti importanti che, uniti alla sconfitta casalinga del Volley Ball 70 di Pomigliano d’Arco contro il Pozzuoli, proiettano le ragazze di coach Francesco Franzese al secondo posto in classifica, alle spalle della capolista Pontecagnano a pari punti con l’Olimpia Volley San Salvatore Telesino.

Una partita che, all’apparenza, poteva sembrare facile, quella andata in scena presso la Palestra dell’Istituto “Rampone”, ma che, invece, nascondeva tante insidie, anche per un avversario ostico che, comunque, annovera nel suo roster atlete come la centrale Angela D’Aniello e le schiacciatrici Maria Teno e Anna Maria Amitrano, quest’ultima non è però scesa in campo, che la rendono una squadra difficile da affrontare. Ebbene vuoi perché il collettivo della Contrader Volare sta crescendo, vuoi perché il gruppo si sta amalgamando e quindi stanno diminuendo anche i margini di errore, fatto sta che la squadra ha reso facile lo scoglio e la ha superato agevolmente. Superato lo sbandamento del primo set che è stato portato a casa con qualche sofferenza di troppo, le beneventane hanno dominato in lungo e in largo avendo sempre sotto controllo il match.

Franzese ha avuto anche la possibilità di far di nuovo assaporare il “profumo” del campo alla schiacciatrice Madona Ulaj, ferma da un po’ per via di un infortunio, la quale potrà essere una valida freccia in vista degli scontri contro le dirette concorrenti per la promozione in B2. Per il tecnico della Contrader Volare, dunque, in campo la formazione tipo di queste giornate con Daniela Foniciello e Agnese Iodice schiacciatrici, Denis Ndriollari palleggiatrice, Maria Lorusso opposto, Valentina Curtis e Irma Discepolo centrali, Martina Pisano.
Nel corso della partita, oltre alla citata Ulaj, hanno fatto il loro ingresso in campo anche la schiacciatrice Lara D’Ambrosio e il libero Giorgia Formato. A completare la formazione, l’altra palleggiatrice Roberta Mercurio e la centrale Melania Viscardi.
Il film del primo set ha visto una Volare partire con il solito piglio di squadra decisa che sa quello che vuole e che se lo va a prendere, portandosi subito sull’8-4 e poi sul 16-11. Poi qualcosa si è inceppato e l’Alma ha pian piano recuperato terreno arrivando fino al 16-16. Da qui in poi c’è stato un sostanziale equilibrio con le due squadre che hanno lottato punto a punto con le partenopee che, addirittura, si sono portate avanti sul 22-23. È qui che è venuto fuori il carattere di capitan Foniciello e compagne che hanno dato la zampata decisiva e chiuso il gioco sul 25-23. Un colpo terribile al morale delle avversarie e tanta carica per la Contrader; una situazione psicologica che ha, di fatto, incanalato la partita verso dei determinati binari. La grinta, la voglia di chiudere i conti al più presto hanno spinto le padrone di casa ad esprimersi con più scioltezza già a partire dal secondo set che è stato dominato. Poco hanno potuto le ragazze di coach Antonio Vallefuoco se non provare ad opporre una strenue difesa che è servita a ben poco con il parziale che si è chiuso sul 25-15. Un po’ più avvincente il terzo set con l’Alma che è passata subito sul 1-4 ma la Contrader Volare ha subito risposto presente ribaltando tutto e portando il punteggio sul 7-4. Nel breve volgere di qualche battuta, si è arrivati al 21-14 e quindi, dopo un piccolo ritorno delle napoletane, a chiudere il parziale sul 25-18.

A fine gara capitan Foniciello ha così analizzato l’incontro: “E’ andata bene, abbiamo sempre avuto il controllo del match, abbiamo vinto e questo è quello che conta di più. Tutto è migliorabile, dobbiamo, infatti, lavorare su alcuni cali che abbiamo durante la partita come avvenuto nel primo set dove abbiamo sofferto più del dovuto. È un qualcosa che non deve succedere; dobbiamo capire il perché accadano queste cose e porre rimedio. Di fronte avevamo una buona squadra che ci ha dato del filo da torcere però noi ci siamo espressi al meglio e vinto. Ora, in questo mese di dicembre, ci aspetta un ciclo terribile tra campionato e Coppa Campania; dovremo giocare ogni tre giorni e, per questo, dovremo essere bravi a gestire l’aspetto fisico per affrontare in maniera lucida ogni partita”.

Per la Contrader Volare, dunque, a quelli del campionato, la cui prossima sfida sarà lo scontro diretto sul campo del Pozzuoli, si affiancheranno anche gli impegni di Coppa con il primo appuntamento che ci sarà mercoledì prossimo, 5 dicembre, in casa, contro il Volley Cava.

Comunicato stampa 




Volare Benevento, iniziata la preparazione. Ufficiale la conferma della palleggiatrice Roberta Mercurio

ROBERTA MERCURIO volare Benevento

È iniziata, da qualche giorno, la preparazione della Volare Benevento in vista dei primi impegni ufficiali in Coppa Campania, ma soprattutto del campionato di Serie C. La società, intanto, ha chiuso un importante accordo di sponsorizzazione con Contrader che abbinerà il proprio nome a quello della formazione sannita di pallavolo femminile a seguito di un accordo pluriennale che è stato raggiunto. Agli ordini di coach Francesco Franzese, il lavoro prosegue spedito con il roster che si è rafforzato con la conferma di un’altra atleta. Si tratta della palleggiatrice, classe ’90, Roberta Mercurio, la quale, la scorsa stagione, fu tra le protagoniste della salvezza, ottenuta con tre giornate d’anticipo. Per Mercurio, dunque, si tratta del secondo anno con la Contrader Volare Benevento.

“Ringrazio la società – ha commentato – per la fiducia che ha riposto in me. Il campionato appena passato è stato per noi tutti difficile e sofferto, ma alla fine siamo riusciti a mantenere la categoria e questo è stato molto importante. Quest’anno, invece, gli obiettivi sono diversi e, per questo, è stato allestito un roster di spessore che ci permetterà, ne sono sicura, di toglierci delle belle soddisfazioni. Far parte di un gruppo così forte è coinvolgente e ti spinge a dare il massimo in ogni occasione. Il fatto stesso di trovarmi delle compagne con alle spalle tanta esperienza non può far altro che invogliarmi a fare bene ed essere uno stimolo in più. Lo scorso anno, le tante vicissitudini che abbiamo vissuto ci hanno portato ad avere un roster alquanto ridotto, costringendo a delle scelte obbligate. Una situazione che, ora, invece, non c’è più e che non può che farci bene. Sono contenta di far parte di questa squadra anche perché ci sono delle compagne con cui ho già giocato come Iodice o Curtis oltre a quelle che sono rimaste dello scorso anno come Ulaj, Formato, Bovio, ed altre, invece, che ho affrontato da avversaria. Tutte sono delle ottime atlete e sono sicura che si potrà fare bene, con la speranza di un epilogo positivo. Per quanto riguarda il mister, Franzese già mi ha allenata nelle mie precedenti esperienze con lo Sportland Montesarchio e la Benevento Volley. Quindi, mi ha fatto piacere ritrovarlo qui alla Contrader Volare perché è un tecnico che crede ed ha fiducia in me. Ricordo che fu anche grazie a lui che intrapresi, alcuni anni fa, il ruolo della palleggiatrice in cui mi sto cimentando oggi”.

Mercurio, indosserà la maglietta numero 23.
Tornando alla Coppa Campania, per la Contrader Volare Benevento, inserita nel girone B, l’esordio ci sarà mercoledì 3 ottobre, alle 20.30, presso la Palestra dell’Istituto “Rampone”, contro l’Accademia Volley. Quindi, domenica 7 ottobre, alle 18.30, la trasferta al Palasport di San Giorgio del Sannio contro la Sg Volley ’97, infine mercoledì 10 ottobre alle 20.30 il match casalingo, sempre alla Palestra dell’Istituto “Rampone”, contro l’Olimpia Volley San Salvatore Telesino.




Volare Benevento, ecco un nuovo colpo: tesserata la centrale Valentina Curtis

Valentina Curtis Volare Benevento

La Volare Benevento piazza un altro colpo in entrata con l’obiettivo di consegnare a coach Francesco Franzese un roster che possa affrontare al meglio il prossimo campionato di Serie C di pallavolo femminile. La società, infatti, ha definito, con lo Sportland Montesarchio, l’arrivo della centrale, classe ’95, Valentina Curtis.

Si tratta di un’atleta ben conosciuta da Franzese che l’ha allenata nella sua esperienza con la formazione caudina dove, la scorsa stagione, ha raggiunto i play-off promozione.
Curtis ha iniziato la sua carriera con la Pallavolo Montesarchio per poi approdare alla Volley Santa Maria di Costantinopoli in D, quindi il passaggio all’Accademia Volley con cui ha ottenuto una promozione in B2 nel 2014 ed infine quattro anni allo Sportland Montesarchio dove ha contribuito al passaggio in C.

“Voglio ringraziare la società ed in particolare il patron Aldo Quarantiello – ha commentato Curtis – per la costanza con cui mi ha voluta. Già lo scorso anno mi ha cercata anche se, alla fine, decisi di rimanere a Montesarchio. Ora, invece, sono contenta della scelta effettuata. Certo, la presenza di coach Franzese ha contato molto, con lui, infatti, mi sono trovata bene. In generale, poi, credo che essere in un ambiente positivo ti permette di rendere al meglio. Come squadra speriamo di raggiungere i traguardi che ci siamo proposti e magari sperare anche in un qualcosa in più. Certo, anche alla luce del girone in cui la Volare è capitata, sarà difficile, ma non dobbiamo fasciarci la testa prima di essercela rotta. Da un punto di vista personale, spero di rendere al meglio per ripagare la fiducia che è stata riposta in me.
Sicuramente, voglio migliorarmi e fare meglio dello scorso anno. Il mio sogno è raggiungere la B perché è una categoria in cui non ho mai giocato”.

Curtis indosserà la maglia numero 13.




Volare Benevento, colpo di mercato: arriva la centrale Melania Viscardi

MELANIA VISCARDI

La Volare Benevento mette a segno un ulteriore colpo di mercato in vista del prossimo torneo di Serie C di pallavolo femminile. Così, dopo l’opposto Daniela Foniciello, ha chiuso anche per la centrale, classe ’94, Melania Viscardi.
Si tratta, anche in questo caso, di un’atleta di spessore per la categoria a dimostrazione della voglia di fare e degli obiettivi ambiziosi che la società ha deciso di perseguire in questa stagione sportiva. Viscardi è reduce dalla finale play-off per la promozione in B2 persa con la maglia dell’Olimpia Volley San Salvatore Telesino al termine, comunque, di un campionato da protagonista. Cresciuta tra le fila della Volalto Aversa, l’atleta ha alle sue spalle una carriera che l’ha vista indossare le maglie di Vairano, Molinari Ponticelli, Volley Ball 70 Pomigliano ed infine Olimpia. Per Viscardi, dunque, una nuova esperienza qui nel Sannio, con l’auspicio di raggiungere maggiori soddisfazioni.

“Vivendo a Caserta, è per me – ha raccontato – un bel sacrificio quello di venire a Benevento perché ho anche degli impegni lavorativi a cui devo dare conto.
Comunque, alla fine, vista anche l’insistenza con cui la società mi ha cercata, ho deciso di accettare l’offerta giuntami e di dedicarmi a questa nuova avventura pallavolistica.
Sono contenta di essere arrivata alla corte di coach Franzese perché, pur non essendo mai stata una sua atleta, ho avuto l’opportunità di giocarci contro in diverse occasione e sono rimasta sempre ben impressionata da lui, dai suoi modi, dalla grinta che ci mette nel fare le cose nonché dalla voglia di vincere che ha.
Mi ha poi ben colpita anche il patron della società, Aldo Quarantiello, una persona a modo il quale mi ha illustrato il progetto che mi è apparso subito bello ed avvincente.
Come squadra, mi auguro di poter raggiungere l’obiettivo che ci siamo prefissati, ovvero i play-off, con la speranza di poter andare anche oltre e chissà magari festeggiare qualcosa di importante.
Per quanto mi riguarda, posso dire che darò il massimo, cercando di non deludere chi mi ha cercata e voluta con tanta insistenza.
Voglio, quindi, accontentare sia la società che me stessa.
Delle ragazze che compongono il roster che affronterà il campionato, conosco Daniela Foniciello, con cui ho giocato lo scorso anno a San Salvatore Telesino e con cui siamo amiche sin da bambine, mentre delle altre, molte le ho affrontate sul campo da avversaria. Sarà bello giocarci insieme e di questo sono felice”.




“Volare Benevento”, alla corte di coach Franzese arriva Daniela Foniciello

DANIELA FONICIELLOInizia con il botto il mercato della Volare Benevento in vista del prossimo campionato di Serie C di pallavolo femminile.
La società, infatti, ha definito il tesseramento dell’opposto, classe ’85, Daniela Foniciello.

Si tratta di un autentico colpo da novanta che rappresenta un punto di forza di quello che sarà il roster a disposizione del tecnico Francesco Franzese. Foniciello, infatti, nella sua carriera, ha ottenuto due promozioni in A2 con il Busnago, team della provincia di Milano, ed il New Volley Gricignano oltre ad aver partecipato ad una serie di campionati in B.

La scorsa stagione ha giocato con l’Olimpia Volley San Salvatore Telesino dove ha sfiorato la promozione in B2, perdendo la finale contro il Nola Città dei Gigli.

Ora, per lei, ci sarà questa nuova opportunità nel Sannio.
“Ho scelto la Volare Benevento – ha spiegato – per gli obiettivi importati che si è prefissata la società e per la voglia di raggiungerli, dando importanza ad ogni singola partita e ad ogni singolo allenamento. Le persone con cui ho parlato mi hanno convinta a prendere la decisione di venire qui a Benevento.
Su tutti, però, l’allenatore, Francesco Franzese, con cui non ho mai lavorato, ma che ho conosciuto sui campi le volte che ci siamo affrontati.

Mi ha trasmesso la sua voglia ed il suo modo di fare in palestra, senza compromettere la disponibilità e la gentilezza.
Con lui anche il patron Aldo Quarantiello una persona disponibile e di poche parole che pensa in grande facendo, però, i giusti passi.

Gli obiettivi sono importanti e stimolanti quindi non vedo l’ora di conoscere le mie nuove compagne e di partire per questa nuova avventura”.“Sono molto contento – ha aggiunto coach Franzese – che Foniciello abbia sposato appieno il nostro progetto.
Il suo curriculum parla da solo e non ha bisogno di grandi presentazioni.La sua esperienza, le sue qualità umane e tecniche saranno preziose per innalzare il livello tecnico e qualitativo della squadra.Sono sicuro che si troverà bene nella famiglia della Volare. Colgo l’occasione per farle e per farci un grosso in bocca al lupo. A breve, verranno ufficializzati altri colpi di mercato”.




Volare Benevento, il nuovo allenatore è Francesco Franzese

FRANCESCO FRANZESE Volare Benevento

Riparte con entusiasmo e voglia di fare la macchina della Volare Benevento che sarà impegnata nel prossimo campionato di Serie C di pallavolo femminile.
La società giallorossa è, da qualche settimana, al lavoro con i propri dirigenti per mettere su un roster di tutto rispetto.
Il progetto è a medio-lungo termine con l’obiettivo di portare ad una crescita costante e continua della compagine beneventana in ogni sua componente, sia societaria che tecnica.
Il primo tassello che la Volare Benevento ha inserito per potenziare lo staff, per un campionato che si spera sia ricco di soddisfazioni, è l’arrivo del coach che guiderà la prima squadra.
Si tratta di Francesco Franzese, reduce dalla brillante stagione allo Sportland Montesarchio dove ha raggiunto, a sorpresa, i play-off promozione. Nel contempo, la società ha ringraziato mister Antonio Poccetti per l’ottimo lavoro svolto fino ad ora.

Contento si è detto Franzese dell’incarico ricevuto e dell’impegno che lo attenderà nei prossimi mesi.
“Ringrazio – ha affermato – la Volare Benevento per aver pensato a me alla guida tecnica della squadra.
Hanno creduto in me e nel mio lavoro e questo mi inorgoglisce.
Inoltre, entrare a far parte di questa società è motivo di soddisfazione perché, comunque, si tratta di una compagine che, sebbene giovane, ha alle spalle una storia di tutto rispetto che l’ha vista protagonista anche in tornei nazionali.
Allo stesso tempo, voglio ringraziare pure lo Sportland Montesarchio che, purtroppo, ha dovuto dire addio alla Serie C.
Sarò sempre grato a quella società che mi ha permesso di crescere e maturare.
Al termine della scorsa stagione, ho ricevuto delle offerte lavorative da parte di formazioni del napoletano, ma alla fine ho accetto il progetto della Volare perché esso mi ha affascinato.
Qui ci sono tutti i presupposti per fare bene e per portare a casa gli obiettivi che ci siamo prefissati ovvero quello di ambire a raggiungere i tornei nazionali.
Sono poi contento poiché ho l’opportunità di poter tornare ad allenare nella mia città, da cui mancavo da qualche anno, dopo l’esperienza con la Benevento Volley.
L’obiettivo, innanzitutto, è quello di fare meglio dello scorso anno, ovvero di arrivare ai play-off e chissà magari puntare anche a qualcosa in più.
Non voglio dimenticare, però, che per una società come la nostra è importante anche il settore giovanile per cercare di far giungere in prima squadra quante più atlete possibile.
Nella costruzione del roster che affronterà il prossimo campionato che, da quello che sto notando, sarà livellato ancora di più verso l’alto con varie compagini che si stanno attrezzando al meglio tesserando anche atlete con alle spalle un passato illustre, posso annunciare che siamo a buon punto ed a breve saremo pronti ad ufficializzare gli accordi raggiunti.
Una cosa, però, la posso dire, le ragazze scelte non sono solo delle brave atlete dal punto di vista tecnico, ma anche umano poiché credo molto nel gruppo.
Voglio assolutamente creare un gruppo sano, compatto in cui ci si diverte innanzitutto.
Solo in questo modo, penso, si possa ambire a raggiungere dei traguardi importanti”.




Volare Benevento, battuta al tie-break l’Indomita Salerno

VOLARE-INDOMITA-62

Serviva una reazione, dopo la sconfitta di Cava, che è puntualmente giunta per le ragazze della Volare Benevento che, nel campionato di Serie C, hanno battuto al tie-break l’Indomita Salerno.
Due punti importanti per una classifica che stava iniziando a diventare pericolosa.
È vero, la contemporanea vittoria del Pastena sul Cava Volley ha ridotto da cinque a quattro le lunghezze di vantaggio sulla zona rossa, ma il numero di squadre invischiate nella lotta salvezza è aumentato.
Dall’ottavo posto che è ad appannaggio della Primavera Cavese fino al tredicesimo del Pastena ci sono ben sei formazioni (la Volare è decima) racchiuse in appena sei punti.
Insomma tutto è ancora aperto.
L’obiettivo è tenere i nervi ben saldi e raccogliere, il prima possibile, quanto serve per chiudere il discorso.
Venendo alla partita, per la Volare è stata una giornata di esordi con la convocazione in prima squadra delle giovanissime Roberta Bovio, schiacciatrice, e Sara Capozzi, palleggiatrice, entrambe classe 2003, provenienti dal settore giovanile, nonché la prima in assoluto in Serie C dell’ultima arrivata alla corte di coach Antonio Poccetti, il libero Lara D’Ambrosio, classe ’95, già alle dipendenze dell’allenatore nella sua esperienza al Volley Santa Maria di Costantinopoli.
Così, la formazione iniziale ha visto la presenza delle schiacciatrici Madona Ulaj e Martina Pisano, della palleggiatrice Roberta Mercurio, dell’opposto, Alessia Losco, delle centrali Teresa Negrone e Letizia Russo e del libero D’Ambrosio.
A disposizione le citate Bovio e Capozzi oltre all’altro libero Giorgia Formato.
Nell’Indomita Salerno, reduce dalla sconfitta casalinga nel derby con il Pontecagnano, l’assente di lusso è stata Lisandra Valdes.
L’Indomita è partita forte tanto da raggiungere subito il 7-15 nel primo parziale con una Volare che ha tentato di reagire riuscendo anche a portarsi sul 13-16, ma alla fine ha dovuto cedere alle avversarie che hanno chiuso sul 19-25.
Avvincente il secondo set, con Ulaj e Pisano da un parte e Lanari e Sacco dall’altra che hanno spinto le proprie squadre a giocarsi il parziale sul punto a punto.
Nel finale, dopo essere andata sotto sul 23-24, la Volare ha chiuso i conti risalendo la china e mettendo a terra i tre punti che hanno consentito di chiudere il gioco sul 26-24.
Sul più bello, però, qualcosa, tra le padrone di casa, si è inceppato.
Ne ha approfittato subito l’Indomita che avuto dei parziali terrificanti come lo 0-9 che ha portato il punteggio dal 13-15 al 13-24 per poi chiudere il set sul 14-25.
Richiamate dal proprio tecnico, Poccetti, le sannite si sono ricompattate ed ancora sotto la spinta delle schiacciatrici Pisano e Ulaj, ma in generale di tutta una squadra che girava al meglio, si sono portate prima sul 9-5, quindi sul 18-6 ed infine sul 21-7.
La partita, così, si è messa nelle mani delle giallorosse che hanno dapprima chiuso il set in scioltezza sul 25-12 e poi si sono approcciate al meglio al tie-break.
Nel quinto e decisivo set, è prevalsa, infatti, la maggiore voglia di vincere delle giallorosse che non hanno avuto grandi difficoltà ad aggiudicarselo sul 15-11.
Un successo, dunque, che fa morale e che aiuta molto in vista delle prossime e delicate partite ad iniziare dalla difficile gara di sabato prossimo in casa del Pontecagano.
Tesserata da pochi giorni, si è subito trovata bene con le nuove compagne il libero Lara D’Ambrosio.
”Sono molto contenta – ha detto – di aver potuto compiere il mio esordio in Serie C, ci tenevo.
Anche sono stata ferma per un po’, credo di aver disputato una buona partita e di aver aiutato la squadra in questo successo tanto importante per noi.
Con il mister, già ci conoscevamo per via della nostra esperienza alla Santa Maria di Costantinopoli così come con Pisano, Russo e con Maria Paola Pedicini.
La partita ci ha visto partire non al meglio, avere un brusco calo nel terzo set per poi riprenderci alla grande negli ultimi due.
Certo si può fare di più, personalmente pensavo di andare anche peggio, ma tutto sommato sono soddisfatta.
L’obiettivo, ora, è di integrarmi al meglio e contribuire a raggiungere quanto prima la salvezza”.




Volare Benevento, sconfitta al tie-break contro l’Oplonti Vesuvio

Volare Benevento

Davvero un peccato per la Volare Benevento che, nella prima giornata di ritorno del campionato di Serie C di pallavolo femminile, ha perso al tie-break contro il Vesuvio Oplonti.
Le tante assenze hanno inciso non poco sull’andamento dell’incontro che poteva avere esiti ben diversi per le sannite.
Comunque, alla fine, si può dire che quello portato a casa è un buon punto perché ottenuto contro una formazione forte che occupa le sesta posizione in classifica e che ha permesso alle giallorosse di mantenere il decimo posto con cinque lunghezze di vantaggio sulla zona pericolo.

Abbiamo detto di una Volare che è scesa in campo con diverse assenze. Alle lungodegenti Valentina Catillo e Paola Santamaria, infatti, si sono aggiunte la schiacciatrice Nausicaa Palombi ed il libero Giorgia Formato, in panchina solo per onor di firma.
Così, mister Antonio Poccetti ha mandato in campo le schiacciatrici Martina Pisano e Madona Ulaj, le centrali Teresa Negrone e Letizia Russo con Roberta Mercurio palleggiatrice ed Alessia Losco opposto. A disposizione, le due palleggiatrici Alessia Giusti e Maria Paola Pedicini oltre alle citate Palombi e Formato.

Nell’Oplonti, coach Giovanni Giorgio, invece, ha dovuto fare a meno di uno dei suoi migliori elementi Resia Esposito.
Tirato ed equilibrato, è stato il primo set con le due formazioni che hanno lottato punto a punto concedendo poco all’avversario.
Così si è giunti ai vantaggi dove ad avere più i nervi saldi sono state le padrone di casa che, con gli attacchi di Ulaj e Pisano, hanno chiuso sul 28-26.

Nel secondo set, mister Giorgio ha richiamato le sue ragazze che hanno fatto appieno il loro dovere conducendo il gioco dall’inizio alla fine, chiudendolo sul 21-25.

Senza storie, invece, è stato il terzo set con la Volare che non si è scoraggiata, anzi ha reagito alla grande portandosi subito sul 13-9. Un controbreak delle ospiti ha permesso loro di rientrare in partita sino al 17-15 salvo poi crollare nel finale.
Un terrificante parziale di 8-0, infatti, ha consentito alle giallorosse di chiudere il gioco sul 25-15.
La stanchezza e l’impossibilità per coach Poccetti di effettuare dei cambi si sono fatti sentire nel quarto set con la squadra che ha iniziato ad accusare dei cali.
Le padrone di casa hanno retto, infatti, fino al 10-10, poi hanno ceduto il passo all’Oplonti che si è portato sul 15-19 ed ha chiuso sul 19-25.
Si è così andati al tie-break che ha rispecchiato un po’ la storia di questa partita con la Volare che ce l’ha messa tutta per cercare di portare a casa la vittoria, ma non ci è riuscita.
Così, dall’iniziale 8-10 per le ospiti, la Volare ha lottato riuscendo a recuperare lo svantaggio.
Le partenopee si sono portate avanti ancora sul 10-12, ma le sannite non hanno mollato raggiungendo anche il pareggio sul 13-13.
Qui, però, l’Oplonti è stato più lucido, avendo anche più energie, per chiudere il set sul 13-15.

Anche se amareggiato per la sconfitta, si è detto comunque soddisfatto il coach della Volare Poccetti. ”Per le condizioni in cui stavamo – ha affermato – devo dire brave alle mie ragazze perché ci hanno creduto e lottato. Ce l’hanno messa tutta, ma purtroppo non è stato sufficiente per evitare la sconfitta. Peccato.
Forse abbiamo un po’ di rammarico perché, come all’andata, si poteva ottenere qualcosa in più. Comunque questo punto fa morale in vista dello scontro diretto che abbiamo domenica prossima in casa del Cava Volley, formazione che ci è alle spalle.
Dobbiamo cercare di portare a casa quanti più punti possibile per allontanarci, ancora di più, dalla zona retrocessione”.

Da segnalare, infine, gli aggiornamenti ai numeri di maglia delle atlete con Mercurio che è scesa in campo con la 23 e Pedicini con la 2.