1

Smog, domenica 7 aprile nuovo stop alla circolazione dei veicoli a motore

Si rende noto che, a seguito del superamento del valore massimo della media giornaliera di PM 2,5 e PM 10 e in attuazione della normativa vigente in materia di tutela della salute dei cittadini, è stata emessa un’ordinanza sindacale che vieta la circolazione in ambito urbano di tutti i veicoli a motore nella giornata di domenica 7 aprile, dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 19.
I punti di chiusura della zona interdetta al traffico veicolare saranno i seguenti:
– C.da Piano Morra, incrocio con viabilità di collegamento area Stadio S. Colomba;
– Via Napoli, incrocio sul Ponte Fiume Sabato (direzione centro), con presidio Corpo Polizia Municipale;
– Via Torre della Catena, incrocio con via Appio Claudio (direzione Rione Libertà);
– Via Torre della Catena, incrocio con C.so Dante (direzione Centro);
– Via Posillipo, incrocio con via Agilulfo (direzione C.so Dante);
– C.so V. Emanuele (direzione Centro), con presidio Corpo Polizia Municipale;
– Via San Pasquale, incrocio con via Tiengo (direzione Arco Traiano);
– Via San Pasquale, incrocio con via Dei Longobardi (direzione Arco Traiano);
– Via Cupa Ponticelli, incrocio con Rotonda Ponticelli, con presidio Corpo Polizia Municipale;
– Via Guglielmo di Tocco, incrocio con via Schipa;
– Via Mustilli incrocio con Rotonda delle Scienze, con presidio Corpo Polizia Municipale;
– Viale Mellusi, incrocio con De Caro (direzione viale Mellusi), con presidio Corpo Polizia Municipale;
– Via Calandra, incrocio con via De Caro (direzione via Calandra);
– Via Delle Puglie, incrocio con via Avellino, con presidio Corpo Polizia Municipale.
Saranno esclusi dal divieto i mezzi pubblici, di soccorso e d’emergenza, i mezzi delle forze di polizia, le autovetture elettriche e a gas, le biciclette a pedalata assistita, le auto Euro 5 ed Euro 6 e veicoli con permesso disabile che avranno il disabile a bordo, oppure muniti del solo cartellino che devono andare a prendere la persona disabile (con autocertificazione a bordo). I soggetti esclusi dal divieto (eccetto gli autobus urbani) dovranno utilizzare per il passaggio solo i varchi presidiati.

Comunicato stampa




Smog, valori di nuovo sforati: domenica stop alla circolazione

A seguito del ripetuto superamento del valore massimo della media giornaliera di PM 2,5 e PM 10 e in attuazione della normativa vigente in materia di tutela della salute dei cittadini, è stata emessa un’ordinanza sindacale che vieta la circolazione in ambito urbano di tutti i veicoli a motore nella giornata di domenica 3 marzo, dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 19.
I punti di chiusura della zona interdetta al traffico veicolare saranno i seguenti:
– C.da Piano Morra, incrocio con viabilità di collegamento area Stadio S. Colomba;
– Via Napoli, incrocio sul Ponte Fiume Sabato (direzione centro), con presidio Corpo Polizia Municipale;
– Via Torre della Catena, incrocio con via Appio Claudio (direzione Rione Libertà);
– Via Torre della Catena, incrocio con C.so Dante (direzione Centro);
– Via Posillipo, incrocio con via Agilulfo (direzione C.so Dante);
– C.so V. Emanuele (direzione Centro), con presidio Corpo Polizia Municipale;
– Via San Pasquale, incrocio con via Tiengo (direzione Arco Traiano);
– Via San Pasquale, incrocio con via Dei Longobardi (direzione Arco Traiano);
– Via Cupa Ponticelli, incrocio con Rotonda Ponticelli, con presidio Corpo Polizia Municipale;
– Via Guglielmo di Tocco, incrocio con via Schipa;
– Via Mustilli incrocio con Rotonda delle Scienze, con presidio Corpo Polizia Municipale;
– Viale Mellusi, incrocio con De Caro (direzione viale Mellusi), con presidio Corpo Polizia Municipale;
– Via Calandra, incrocio con via De Caro (direzione via Calandra);
– Via Delle Puglie, incrocio con via Avellino, con presidio Corpo Polizia Municipale.
Saranno esclusi dal divieto i mezzi pubblici, di soccorso e d’emergenza, i mezzi delle forze di polizia, le autovetture elettriche e a gas, le biciclette a pedalata assistita, le auto Euro 5 ed Euro 6 e veicoli con permesso disabile che avranno il disabile a bordo, oppure muniti del solo cartellino che devono andare a prendere la persona disabile (con autocertificazione a bordo). I soggetti esclusi dal divieto (eccetto gli autobus urbani) dovranno utilizzare per il passaggio solo i varchi presidiati.

Comunicato stampa




Stop al traffico: il sindaco ha incontrato stamani una delegazione dei Vigili Urbani

A seguito della protesta contro le precettazioni ad horas per le ordinanze di chiusura al traffico, dovute allo sforamento dei valori di PM 10 e 2,5, il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, ha incontrato, stamani, presso la sala Giunta di Palazzo Mosti, una delegazione del Comando della Polizia Municipale di Benevento.

“Innanzitutto, voglio ringraziare il Comando per la disponibilità ed il loro prezioso impegno quotidiano. – ha dichiarato – Da parte mia c’è una totale apertura ad esaudire le richieste pervenutemi. La legge, però, ci impone di intervenire appena l’Arpac rileva uno sforamento dei valori.

Sono rammaricato per i continui cambi di turno ma le chiusure al traffico sono necessarie in virtù di tale incombenza. È questo un fenomeno drammatico che non tocca solo la città di Benevento ma anche le regioni della pianura padana: Lombardia, Veneto, Piemonte ed Emilia Romagna sono nella nostra stessa condizione ed anche lì vengono adottate le medesime misure. È fondamentale prevenire e contenere tale fenomeno perché è nostro dovere salvaguardare la salute dei cittadini. Si tenga conto che, a causa delle polveri sottili, muoiono 70mila persone all’anno. Ecco perché chiedo ai nostri vigili di collaborare e faccio un appello a tutti i Beneventani affinché possano abbassare almeno di un grado la temperatura interna media, per contrastare questa grave emergenza”.

Comunicato stampa




Smog, domenica nuovo stop alla circolazione dei veicoli a motore

A seguito del ripetuto superamento del valore massimo della media giornaliera di PM 2,5 e PM 10 e in attuazione della normativa vigente in materia di tutela della salute dei cittadini, è stata emessa un’ordinanza sindacale che vieta la circolazione in ambito urbano di tutti i veicoli a motore nella giornata di domenica 24 febbraio, dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 19.
I punti di chiusura della zona interdetta al traffico veicolare saranno i seguenti:
– C.da Piano Morra, incrocio con viabilità di collegamento area Stadio S. Colomba;
– Via Napoli, incrocio sul Ponte Fiume Sabato (direzione centro), con presidio Corpo Polizia Municipale;
– Via Torre della Catena, incrocio con via Appio Claudio (direzione Rione Libertà);
– Via Torre della Catena, incrocio con C.so Dante (direzione Centro);
– Via Posillipo, incrocio con via Agilulfo (direzione C.so Dante);
– C.so V. Emanuele (direzione Centro), con presidio Corpo Polizia Municipale;
– Via San Pasquale, incrocio con via Tiengo (direzione Arco Traiano);
– Via San Pasquale, incrocio con via Dei Longobardi (direzione Arco Traiano);
– Via Cupa Ponticelli, incrocio con Rotonda Ponticelli, con presidio Corpo Polizia Municipale;
– Via Guglielmo di Tocco, incrocio con via Schipa;
– Via Mustilli incrocio con Rotonda delle Scienze, con presidio Corpo Polizia Municipale;
– Viale Mellusi, incrocio con De Caro (direzione viale Mellusi), con presidio Corpo Polizia Municipale;
– Via Calandra, incrocio con via De Caro (direzione via Calandra);
– Via Delle Puglie, incrocio con via Avellino, con presidio Corpo Polizia Municipale.
Saranno esclusi dal divieto i mezzi pubblici, di soccorso e d’emergenza, i mezzi delle forze di polizia, le autovetture elettriche e a gas, le biciclette a pedalata assistita, le auto Euro 5 ed Euro 6 e veicoli con permesso disabile che avranno il disabile a bordo, oppure muniti del solo cartellino che devono andare a prendere la persona disabile (con autocertificazione a bordo). I soggetti esclusi dal divieto (eccetto gli autobus urbani) dovranno utilizzare per il passaggio solo i varchi presidiati.

Comunicato stampa




Inquinamento dell’aria e depuratore, Mastella scrive al ministro Costa

 

Il sindaco Clemente Mastella ha inviato stamani una lettera al ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, per chiedere un incontro al fine di affrontare alcune gravi problematiche che attanagliano la città di Benevento.
Nella missiva il sindaco Mastella, riallacciandosi a quanto già detto nell’intervento durante l’evento “Tesori nascosti Tesori Svelati”, ha ricordato che da alcuni mesi i valori d’inquinamento atmosferico PM10 e PM2,5 presentano sforamenti quotidiani degni di una città di dimensioni medio alte e che Benevento rientra tra le poche città capoluogo senza un idoneo e completo trattamento di depurazione delle acque essendo il progetto del depuratore cittadino da circa 30 anni in itinere. L’Amministrazione ha già recuperato circa 20 milioni di euro per iniziare i lavori di collettamento propedeutici alla definitiva realizzazione dell’impianto, per il quale però necessitano ancora circa 20 milioni di euro.
“Queste importanti problematiche – conclude il sindaco – non consentono al comune di Benevento di poter correttamente affrontare e risolvere tali questioni senza un concreto aiuto del Governo Nazionale”. Di qui la richiesta dell’incontro per affrontare la problematica.
E sempre per quanto attiene le iniziative intraprese dall’Amministrazione per la risoluzione delle gravi problematiche esistenti in città, va segnalata anche la risposta del Capo del Dipartimento di Protezione Civile, Angelo Borrelli, relativamente ad una richiesta di finanziamento straordinario per le scuole inviata dal sindaco Mastella.
“Con riferimento alla sicurezza statica e sismica degli edifici scolastici ricadenti nel Comune di Benevento – si legge nella lettera – si evidenzia che questo Dipartimento non è in grado di intervenire in quanto la situazione del Comune di Benevento è simile a quella di molti altri Comuni in Italia. Si invita, pertanto, il MIUR e la Regione a verificare la possibilità di fronteggiare l’esigenza con risorse ordinarie”.

Comunicato stampa