1

Maltempo, Lonardo su Centinaio: “se c’è batta un colpo”

sandra Lonardo Mastella “L’Italia è flagellata, da nord a sud, isole comprese, dal maltempo: serissimi sono i danni provocati al mondo agricolo ed appare quantomai grave, in un momento tanto difficile per l’intero settore primario, l’assordante silenzio del Governo. Anche in questa occasione, quello che dovrebbe essere uno dei settori economici trainanti del nostro Paese viene rilegato ai margini ed abbandonato al suo incerto destino. È di fondamentale importanza attuare urgenti misure e mettere in campo tutto quanto necessario affinché gli agricoltori non vengano lasciati soli. Le Regioni hanno chiesto aiuto, sollecitando lo stato d’emergenza, ma il Governo non ha ancora risposto. Ministro Centinaio, se c’è, batta un colpo! Bisogna agire subito. Non si può più aspettare”. Lo dichiara la Sen. di Forza Italia, membro della IX Commissione Agricoltura al Senato, Sandra Lonardo.




Stazione Hirpinia, Lonardo: “a rischio il progetto di sviluppo di un territorio”

sandra Lonardo Mastella Da un comunicato diramato alla stampa da parte della Senatrice di Forza Italia, Sandra Lonardo:
“La Commissione Lavori Pubblici del Senato avrebbe chiesto al Governo di accorciare il percorso della Ferrovia Napoli-Bari e cancellare la deviazione verso Grottaminarda, sopprimendo quindi la stazione Hirpinia. Ma esiste una Legge in merito, la 133, detta “Sblocca Italia”, e che già prevede una stazione in Irpinia. Dal momento che il parere della Commissione, espresso ieri in Senato, non può certamente cambiare tale legge, chiedo al Ministro Toninelli che valore abbia questa raccomandazione, oltre a quello meramente propagandistico cui siamo abituati, e come intenda procedere ora! Che indicazione pensa di dare ad Rfi?
Oltre al vincolo di legge, peraltro, secondo il documento del Senato, si risparmierebbero in questo modo 1,6 miliardi di euro che potrebbero essere dirottati sulla Avellino-Benevento, ma in realtà per questa tratta, che si chiama Avellino-Benevento-Salerno, sono già stati stanziati 230 milioni di finanziamento per l’elettrificazione e la velocizzazione. Non occorrerebbero, pertanto, ulteriori fondi.
La stazione Hirpinia, inoltre, è particolarmente importante per il trasporto merci perché si tratta di un’area industriale per la quale sono previsti interventi di logistica. Non a caso la Regione l’ha individuata come area Zes. Far saltare questa stazione significherebbe far saltare tutto un progetto di sviluppo del territorio.
Infine, per il lotto Apice-Hirpinia c’è un appalto in corso di 900 milioni e da Rfi sono già arrivate le offerte. Adesso, sospendere tutto sarebbe una grave perdita. E non si capisce per quale soluzione alternativa, perché non è stata individuata. Il M5S dice di essere contro gli sperperi, ma in questo caso, un’opera che è stata costruita con il consenso del territorio rischia, invece, di diventare una ulteriore dilapidazione. Di tempo e soldi”.



Benevento Città Spettacolo, spifferato il programma. È polemica "rosa" sui Social

Stamattina (lunedì 24 luglio) il Mattino di Benevento dava prime anticipazioni sulla edizione 2017 di Benevento Città Spettacolo con nomi di artisti, date e location. Bravo il collega De Blasio a bucare tutti oppure favore dell’amministrazione alla storica testata fondata dalla Serao?

La polemica si dipana sui Social network e ad alzare la voce è Candida Principe di Emozioninrete che tra il silenzio assordante degli operatori dell’informazione sannita ha sollevato la questione: una testata, una sola prima di una normale conferenza stampa ha in anticipo il programma dell’evento più atteso in città e le altre testate nulla, non una riga.

La questione non passa inosservata, sembrerebbe che anche al direttore artistico Renato Giordano non sia andata giù la gestione della divulgazione del programma.

“Errore burocratico e degli uffici amministrativi, il programma non è quello definitivo”. Interviene nella discussione Social iniziata da Principe anche Sandra Lonardo Mastella che non lesina stoccate alla giornalista e spiega l’accaduto con un errore degli uffici comunali. Noi di Sannionews24 Cronache del Sannio diamo credito alla difesa espressa dalla autorevolissima voce vicinissima al Sindaco (è la moglie!), vogliamo essere buoni.

 Tuttavia Candida Principe solleva una questione importante, ovvero il rapporto tra potere locale e stampa locale, e sono sicuro che nel silenzio tutti i colleghi si siano infastiditi.

Le opzioni sono due: se si tratta di errore burocratico come ha argomentato lady Mastella si può chiudere un occhio sperando che quanto accaduto non succeda più.

Se invece l’amministrazione comunale dovesse avere un canale privilegiato con una testata, che può essere tanto la storica testata partenopea quanto il giornalino di parrocchia, è giusto lasciar coltivare questa corrispondenza privilegiata e magari disertare la conferenza stampa ufficiale di Benevento Città Spettacolo tanto una sola testata basta e avanza.

Salvatore Esposito