1

Crotone – Benevento 4-1: allo “Scida” brutto tonfo della Strega

La diciottesima giornata di serie A, iniziata venerdì sera con il derby Lazio – Roma, prosegue allo “Scida” di Crotone con i padroni di casa che ospitano il Benevento. Le due squadre, entrambe provenienti dal campionato, si affrontano per la terza volta in serie A e nell’undici di casa Pereira rimpiazza lo squalificato Reca sull’out mancino del centrocampo a cinque. In attacco la coppia formata da Simy e Riviere. Nel Benevento Inzaghi conferma Improta terzino destro e con il conseguente utilizzo dal primo minuto di Dabo a centrocampo, con il burkinabé a far reparto insieme a Hetemaj e Ionita. Sulla trequarti nuova conferma per Sau, con Caprari che parte dalla panchina. La gara si sblocca subito al 4′, con Glik che nel tentativo di anticipare Simy con un colpo di testa beffa Montipò e permette l’1-0 dei padroni di casa. Al 9′ timida reazione della Strega dagli sviluppi di un angolo, ma né Tuia, né Dabo riescono a centrare la porta. All’11’ Dabo serve Lapadula che a sua volta vede l’accorrente Sau che conclude verso la porta e la retroguardia di casa si salva in angolo. Dal corner il colpo di testa di Glik è bloccato senza grossi problemi da Cordaz. Al 29′ Messias dà il via a una ripartenza, la palla arriva a Riviere, Glik prova a metterci una pezza ma di fatto serve a Simy la palla che vale il 2-0. Galvanizzato ulteriormente dalla seconda rete, il Crotone al 34′ torna a farsi vedere dalle parti di Montipò e la conclusione di Messias è deviata in angolo. Al 38′ il Benevento ha la chance per riaprirla, con Lapadula che ruba palla a Golemic e serve Insigne che conclude su Cordaz, la palla torna a Lapadula che la spedisce sul fondo. Nella circostanza Insigne si fa anche male ed è costretto a lasciare il campo a Caprari. Al 46′ Lapadula serve Sau che pesca in mezzo Hetemaj e Cordaz è provvidenziale nel negargli un gol in acrobazia che sarebbe stato bellissimo.

Nelle prime battute della ripresa il giro palla del Benevento è intenso, ma la Strega non trova sbocchi e di conseguenza non riesce ad accorciare lo svantaggio. Al 9′ Sau si fa sottrarre in modo goffo la sfera che arriva a Riviere che velocemente serve Simy che brucia sul tempo Barba e realizza il gol del 3-0. Una marcatura che di fatto chiude la gara con largo anticipo e al 20′ giunge l’ulteriore conferma di un pomeriggio da dimenticare per la Strega, con Vulic che dal limite beffa Montipò per il 4-0 degli squali calabresi. La quarta rete dei padroni di casa fa perdere le staffe a Sau che subito dopo aver lasciato il campo a Di Serio viene espulso per proteste. Con la partita da dimenticare in fretta Inzaghi concede l’ultimo quarto d’ora di gara a Caldirola e Iago Falque, entrambi appena rientrati dai rispettivi infortuni. Al 34′ Caprari prova a impensierire Cordaz con una punizione dal limite, ma il tentativo dell’esterno giallorosso fa il solletico all’estremo difensore di casa che con lo sguardo accompagna il pallone sul fondo. Al 37′ la Strega accorcia il passivo e ad andare in gol è Iago Falque che realizza la sua prima rete con la maglia giallorossa del Benevento. Il risultato di 4-1 in favore dei padroni di casa si protrae fino al triplice fischio, con la Strega che rimedia la seconda sconfitta consecutiva e nel prossimo turno affronterà il Torino al “Vigorito”. Per i padroni di casa, invece, tre punti che gli permettono di salire a quota dodici in classifica.

Tabellino

Crotone (3-5-2): Cordaz; Djidji, Golemic, Magallan; Rispoli (35′ st Luperto) , Messias, Zanellato (39′ st Rojas), Vulic (35′ st Petriccione), Pereira (35′ st Mazzotta) ; Simy, Riviere (25′ st Eduardo). A disp.: Festa, Crespi, Cuomo, Crociata, Siligardi, Ranieri, Mignogna. All.: Giovanni Stroppa

Benevento (4-3-2-1): Montipò; Improta (30′ st Iago Falque), Tuia (30′ st Caldirola), Glik, Barba; Dabo, Ionita (20′ st Tello), Hetemaj; Insigne (40′ pt Caprari), Sau (20′ st Di Serio); Lapadula. A disp.: Manfredini, Lucatelli, Basit, Viola, Maggio, Foulon, Pastina. All.: Filippo Inzaghi

Arbitro: Simone Sozza della sezione di Seregno
Assistenti: 
Marco Bresmes della sezione di Bergamo e Ivan Robilotta della sezione di Sala Consilina
IV ufficiale: Federico Dionisi della sezione dell’Aquila
Var: 
Luigi Nasca della sezione di Bari 
Avar:
 Pasquale De Meo della sezione di Foggia

Marcatori: 4′ pt aut. Glik (C), 29′ pt, 9′ st Simy (C), 20′ st Vulic (C), 37′ st Iago Falque (B)

Note: gara a porte chiuse. Ammoniti: Ionita (B), Inzaghi (B), Barba (B), Dabo (B), Messias (C). Espulsi: 20′ st Sau per proteste (B). Angoli: 4-12. Recupero: 3′ pt, 3′ st.




Crotone – Benevento: le probabili formazioni

Foto: ilcrotonese.it

Dopo i due precedenti della passata stagione, ultimi di una lunga serie e con alcuni di essi che rappresentano ferite che non saranno mai rimarginate per la tifoseria sannita, Crotone – Benevento si ritroveranno nuovamente una di fronte all’altra e per la terza volta in serie A. Allo “Scida”, fischio d’inizio alle 15, i padroni di casa vanno alla disperata ricerca di una vittoria per non cadere nello scoraggiamento legato all’ultimo posto e mister Stroppa, così come accaduto nella trasferta della settimana scorsa a Verona, sembra intenzionato a confermare la coppia offensiva formata da Riviere e Junior Messias. Per il tecnico rossoblù è lunga la lista degli indisponibili e oltre allo squalificato Reca, non saranno della partita gli infortunati Molina, Benali, Cigarini, Marrone, Gomelt e Dragus. Al posto di Reca, pur essendo stato fuori lista per lungo tempo, dovrebbe giocare Mazzotta, con l’ex Palerno e Frosinone che sarà il quinto di sinistra del folto centrocampo e sull’out opposto ci sarà il portoghese Pedro Pereira. Al centro, invece, il trio formato da Vulic, Zanellato ed Eduardo. A completare l’undici rossoblù, davanti a Cordaz, il terzetto difensivo Djidji, Golemic, Cuomo.

Pur non potendo contare su Schiattarella, Letizia e Moncini, Inzaghi per la delicata sfida di questo pomeriggio può fare affidamento su numerosi giocatori in più in confronto alle ultime uscite e l’undici iniziale dovrebbe presentare tre modifiche rispetto a quello del primo tempo contro l’Atalanta. Oltre all’indisponibile Schiattarella, infatti, Dabo e Sau dovrebbero partire dalla panchina e a loro posto spazio a Hetemaj, Caprari e Insigne, con questi ultimi due che agiranno a supporto di Lapadula. Improta, invece, partirà da mezzala sinistra, con Ionita a fare da regista e Hetemaj mezzala destra. In difesa si va per la conferma del quartetto della scorsa settimana e quindi con Maggio, Glik, Barba e Foulon davanti a Montipò. Il tecnico piacentino in panchina con sé ha nuovamente Caldirola e oltre al centrale difensivo potremmo vedere nel corso della gara anche Viola e Iago Falque.

Arbitro: Simone Sozza della sezione di Seregno
Assistenti:
Marco Bresmes della sezione di Bergamo e Ivan Robilotta della sezione di Sala Consilina
IV ufficiale: Federico Dionisi della sezione dell’Aquila
Var:
Luigi Nasca della sezione di Bari 
Avar:
Pasquale De Meo della sezione di Foggia




Crotone – Benevento: le probabili formazioni

Smaltita la sbornia per la leggendaria promozione in serie A, il Benevento stasera scenderà nuovamente in campo per la prima delle sette gare che restano da giocare. La Strega sarà di scena allo “Scida” di Crotone, con gli squali chiamati a difendere il secondo posto che consentirebbe di seguire i giallorossi in massima serie A. Per provare a far male alla truppa di Inzaghi, il collega Stroppa dovrebbe disporre l’undici iniziale con il 3-5-2 e davanti al portiere Cordaz si posizioneranno Cuomo, Marrone e Golemic. Gli esterni del folto centrocampo saranno Gerbo e Molina, con Benali, Barberis e Zanellato in mediana. In avanti la coppia formata da Messias e Simy. Partirà dalla panchina l’ex Armenteros.

Senza lo squalificato Caldirola e ancora privo dell’infortunato Viola, due grandi protagonisti della promozione in serie A, mister Inzaghi apporterà qualche leggera modifica alla formazione iniziale visto all’opera contro la Juve Stabia. In difesa Barba affiancherà Volta al centro, con Letizia e Maggio terzini. In mediana nuova chance dal primo minuto per Del Pinto, con quest’ultimo che lunedì è stato richiamato in panchina dopo l’eccessiva espulsione di Caldirola e insieme ad “Anema e Core” ci saranno Hetemaj e Schiattarella. Sulla trequarti Kragl potrebbe far rifiatare Insigne e insieme all’ex Foggia ci sarà Sau, con Moncini a completare l’undici giallorosso.

Arbitro: Gianluca Aureliano di Bologna
Assistenti: Alessandro Cipressa della sezione di Lecce e Robert Avalos della sezione di Legnano
IV ufficiale: Federico Longo di Paola