1

La Curva Sud: “La società faccia partire la campagna abbonamenti”

Tifosi Benevento

Attraverso una nota pubblicata via social, la Curva Sud Benevento chiede alla società giallorossa, dopo l’ok all’aumento della capienza negli stadi, di far partire la campagna abbonamenti. Ecco la nota: “L’aumento della capienza degli stadi ci lascia ben sperare in vista di una riapertura totale. In virtù di ciò chiediamo al Benevento Calcio la possibilità di dare il via alla campagna abbonamenti, anche in un formato ridotto di partite da rinnovare di volta in volta. Sarà un modo per favorire un numero maggiore di spettatori, andando anche a tutelare le tasche di tutti. Lodevole l’iniziativa di permettere l’ingresso gratuito a tutti i ragazzi con un’età inferiore ai 14 anni, ma allo stesso tempo sarebbe altrettanto positiva una possibile fidelizzazione che, come detto, potrà creare vantaggi sotto tutti gli aspetti.

La Curva Sud – prosegue la nota – sarà presente allo stadio sia con biglietti che con abbonamenti, ma quest’ultimo rappresenta sempre uno strumento importante per tutta la piazza e anche per sentirsi parte maggiormente del progetto. Detto questo, domenica ci vediamo a Cremona! Avanti Curva Sud“.




“Un sorriso giallorosso”, l’iniziativa del Club Benevento San Giorgio del Sannio

Il Club Benevento San Giorgio del Sannio, in collaborazione con il tifosissimo stregone Antonio Attanasio da New York nonché ideatore dell’iniziativa “Un sorriso giallorosso”, mette a disposizione la somma accumulata dalle donazioni che ammonta a € 480.00. Ringraziando coloro che hanno contribuito al raggiungimento della somma, essa consentirà a qualche tifoso meno fortunato di andare allo stadio ad incitare la nostra amata strega dai gradoni della curva. L’intera somma verrà utilizzata nel mettere a disposizione nelle prossime partite in casa, fino alla fine del campionato in corso, 2 biglietti per il settore curva a coloro che faranno richiesta e ne avranno diritto.

Le richieste dovranno essere inoltrate al Club Benevento San Giorgio del Sannio attraverso la propria rete di contatti in tempo utile per poterne usufruire.
I nominativi con firma di liberatoria di chi ne usufruisce verranno pubblicati nella pagina Facebook “Un sorriso giallorosso” per dar seguito alla trasparenza dell’iniziativa stessa.




Benevento, weekend di passione in attesa del Lecce

La prima sosta del campionato per dar spazio agli impegni delle Nazionali e complice anche l’avvicinarsi del compleanno del Benevento portano i tifosi giallorossi a vivere un weekend di passione in attesa dei prossimi impegni, con l’amichevole contro il Napoli di lunedì sera e soprattutto il match contro il Lecce sullo sfondo. Un fine settimana che sarà caratterizzato da un evento celebrativo organizzato dalla Curva Sud, con il tifo organizzato giallorosso che ha dato appuntamento per domenica sera a partire dalle 19 dinanzi alla loro sede di via D’Azeglio al Rione Libertà. Sarà l’occasione per festeggiare le novantadue candeline della Strega e con i supporters sanniti che dalla nota diffusa si augurano che questo clima di sfiducia intorno alla squadra e alimentato soprattutto sui social da finti tifosi possa essere essere debellato.

Riguardo alla prevendita dei biglietti per la partita contro il Lecce, essa partirà domani, ma non più alle 10 come comunicato nella giornata di mercoledì, ma alle ore 14.

Clicca qui per leggere il comunicato ufficiale del Benevento.




Biglietti, il Benevento lavora ad acquisto tagliandi con scelta posto per i tifosi

Dalla prossima gara casalinga contro il Lecce degli ex, l’auspicio è che i tifosi della Strega possano scegliere in quale posto sedere tra quelli disponibili sulla mappa dello stadio in base all’ultimo Dpcm che prevede la disposizione a scacchiera.

Il club sta lavorando per assicurare ai supporters giallorossi muniti di Green Pass la possibilità di poter indicare quale postazione preferiscono al momento dell’acquisto del tagliando, onde evitare anche possibili discussioni laddove qualcuno dovesse occuparlo deliberatamente. Tutto ciò, però, previa autorizzazione del Gos deputato a decidere in materia. Una risposta all’appello di un gruppo di tifosi dei Distinti di proporre anche una mini-campagna abbonamenti, iniziativa che diverse società hanno preso già in considerazione.

Il sodalizio sannita sarebbe anche disposto a mettere a punto un pacchetto per i fidelizzati, ma le possibili evoluzioni sul fronte sanitario non lasciano tranquilli e ciò ha indotto a mettere in ghiaccio tale ipotesi. I vecchi abbonati sarebbero pronti a sottoscrivere la tessera pur di tenersi stretto il posto di sempre, ma con le nuove disposizioni ciò non è comunque possibile a priori per via del distanziamento da applicare tra un seggiolino e l’altro.

Intanto sul fronte mercato, il beneventano doc classe ’99 e nativo del Triggio, Luca Sparandeo, si accasa definitivamente al Lecco terminando la sua avventura nel Sannio. Il club giallorosso lo ha salutato così: “Il Benevento Calcio comunica di aver raggiunto l’accordo per la cessione a titolo definitivo del calciatore Luca Sparandeo con il Calcio Lecco 1912. Al giovane difensore sannita che è cresciuto nelle giovanili del Benevento Calcio fino ad arrivare ad esordire in Serie A con la maglia della sua città, tutta la grande famiglia giallorossa augura le migliori fortune dentro e fuori dal campo. In bocca al lupo Luca”.




Benevento, caso spettatori: parola ai numeri. I tifosi: “Vogliamo gli abbonamenti”

Il caso biglietti sollevato dal presidente Vigorito in seguito alla vittoria per 4-3 sull’Alessandria e la polemica scaturita in città sull’affluenza allo stadio nella prima di campionato: nel frattempo che è partita la prevendita per la gara di domenica sera a Parma, la discussione non si placa e allora analizziamo i numeri dei botteghini una volta archiviata la giornata inaugurale di Serie B.

Dal forte impatto e con un’onda d’urto facilmente immaginabile le parole del patron giallorosso all’emittente OttoChannel che ha parlato di 8mila presenze al match di apertura di Frosinone contro le meno di 3mila dell’impianto di via Santa Colomba. Ecco cosa ci dicono i dati anche in virtù delle varie politiche messe in atto dai dieci club che hanno accolto i propri tifosi al ritorno nella loro casa, seppur con Green Pass, mascherine e restrizioni varie previste da Dpcm (gli ultras di tutta Italia, per scelta univoca, hanno deciso di chiamarsi fuori fino a quando la situazione non si avvicini almeno alla normalità): il primato di giornata va alla Reggina che risponde con il numero di spettatori paganti più alto nel match contro il Monza (5825) nonché con l’incasso più alto, unico club a superare i 100mila euro. La partita con l’affluenza più scarsa è stata invece Pordenone-Perugia, unica poco al di sotto delle mille unità. Benevento-Alessandria si classifica al sesto posto in base al dato finale del botteghino con la possibilità di staccare il tagliando anche a ridosso dell’inizio dell’incontro (2869). Un dato di poco inferiore alla media di giornata che si attesta sulle 3155 unità. Ma andiamo a vedere caso per caso.

Reggina – Monza 0-0 (Spettatori 5.825) – Tre giorni di prelazione per gli abbonati della stagione 2019-20. Curva Sud a 10,00 €, under 14 6,00 €. Tribuna Est a 15,00 €, under 14 10,00 €. Tribuna Ovest a 20,00 € e per gli under 15 15,00 €. Infine Sostenitori 50,00 € intero e under 14 30,00 €. Una prevendita snella a prezzi contenuti ma neanche popolari, che premia i vecchi abbonati e i giovanissimi, dall’ottimo riscontro.

Frosinone – Parma 2-2 (Spettatori 5.094) – La società del patron Stirpe opta per un inizio in grande stile con prezzi praticamente stracciati: 5€ le due curve e Tribuna Est a 10€. Più care la Tribuna Superiore (Intero € 35,00 – Ridotto € 25,00), la Laterale (Intero € 45,00 – Ridotto € 35,00), la Centrale (Intero € 50,00 – Ridotto € 40,00) e quella Autorità (pass auto + pass Guest Area € 100,00). Il ridotto previsto per under 16, over 65, donne e disabili, con ingresso gratuito per i bambini fino a 7 anni compiuti. La risposta, in effetti, è stata ottima ma non è difficile comprenderne il perché.

Ascoli – Cosenza 1-0 (Spettatori 3.852) – Buon riscontro anche al “Del Duca” che prosegue nella sua opera di restyling a prezzi nella media di giornata in cadetteria. Terzi per affluenza i tifosi bianconeri nonostante l’assenza di prelazione per gli abbonati e agevolazioni per donne, disabili e over 65. Curva Nord a 14€, a 10€ per gli under 14. In Tribuna Mazzone si paga 25€, 14€ per i nati dal 1° gennaio 2007.

Ternana – Brescia 0-2 (Spettatori 3.359) – Effetto ritorno in B per i supporters delle Fere, galvanizzati anche dal successo in Coppa Italia sul Bologna e dall’arrivo del Brescia di Inzaghi. Si va dall’intero a 18€ e 13€ rispettivamente nei Distinti A e B, con ridotto per over 65 e diversamente abili da 80% a 99% che sta sui 14 e 10€. Tribuna a 30€, ridotto 20€. Agevolazioni uguali in tutti i settori per Baby da 0 a 5 anni (costo 2€), Kid da 6 a 12 anni non compiuti (5€), e Fera Mascotte da 12 a 17 anni (10€). Tanta attenzione dunque dal club rossoverde rivolta al proprio pubblico tornato a godersi la propria squadra nel campionato cadetto.

Pisa – Spal 1-0 (Spettatori 2.933) – I toscani riservano un occhio di riguardo soprattutto ai ragazzi e ai disabili, con la fascia 6-14 anni che paga 5€ in tutti i settori (6 totali con 1€ riservato ai diritti di prevendita) e il ridotto riservato ai ragazzi di età compresa tra i 15 e i 16 anni e portatori di handicap con invalidità pari o superiore al 60%. Quasi in tremila i tifosi accorsi all’Arena Garibaldi con le curve a 14€ più 1€ di diritti di prevendita, Gradinata dal costo di 22 euro (+2 euro dp) e ridotto 16 euro (+2 euro dp). Tribuna Inferiore: Intero 32 euro (+3 euro dp) e ridotto 26 euro (+3 euro dp); Tribuna Superiore invece Intero 45 euro (+5 euro dp) e ridotto 38 euro (+5 euro dp).

Benevento – Alessandria 4-3 (Spettatori 2.869) – Nessuna prelazione per i vecchi abbonati come invece accaduto nella gara di Coppa Italia contro la Spal e agevolazioni solo per i ragazzi di età pari e inferiore a 14 anni. Le curve locali a 14,00€ prezzo intero, 8,00€ per gli under 14. Distinti a 17€ e 9€, Tribuna Inferiore e Superiore Scoperta 20,00€ e 11,00€, la Tribuna Superiore Coperta a 30,00€ e 15,00€, mentre la Centrale 70€ e 30€, con il prezzo intero inferiore soltanto al posto “Vip” dello Stirpe di Frosinone. Prezzi comprensivi dei diritti di prevendita di 2 euro.

Crotone – Como 2-2 (Spettatori 2.500) – La risposta dei supporters del Crotone, retrocesso insieme alla Strega, è stata se vogliamo ancor più tiepida nonostante le Curva Sud a 10€ (ridotto compreso dedicato a under 18 e over 65). Un prezzo ragionevole nel settore popolare laddove i Distinti incrementano a 15€ (12€ il ridotto) nel settore Laterale e 18€ (15€ ridotto) la Centrale. Tribuna Laterale a 25€ (ridotto 20€), Tribuna Centrale 30€ (ridotto 25€) e Tribuna Vip 50€ (ridotto 40€).

Cremonese – Lecce 3-0 (Spettatori 2.372) – Il club grigiorosso per invogliare i propri tifosi al ritorno allo stadio opta per prezzi che variano dalla prevendita all’acquisto del tagliando il giorno stesso del match, con diverse agevolazioni. Così l’intero Curva Sud sta 10€ in prevendita e 15€ il giorno della gara, mentre sempre 5€ per gli under 14 (dai 4 anni compiuti ai 14 non compiuti). Negli altri settori previsto il ridotto per donne, over 65 e disabili. Nei Distinti la prevendita va a 18€ (25€ giorno gara), ridotto a 10€ (18€ giorno gara) e sempre 5€ gli under 14. Tribuna Laterale: intero 20€, ridotto 15€ e under 14 sempre 5€. Tribuna Centrale: 30€ intero, 25€ ridotto e 5€ under 14. Il richiamo, stando anche all’avversario, non è stato comunque dei più forti.

Cittadella – Vicenza 1-0 (Spettatori 1.788) – Due giorni di prelazione riservata ai vecchi abbonati seguiti dalla vendita libera dal giovedì fino ad inizio evento, più i voucher di rimborso degli abbonamenti 2019/20 utilizzati per qualsiasi gara ma solamente on-line, no alle casse del Tombolato. Prezzi non proprio modesti: intero 20€ (14 € on-line e punti vendita TicketOne) nella Tribuna Coperta Est, 10€ (7 € on-line e punti vendita TicketOne) per gli under 14. In Tribuna Scoperta Ovest si paga 40 € (30 € on-line e punti vendita TicketOne), 25 € (20 € on-line e punti vendita TicketOne) per gli under 14. Tribuna Coperta Ovest (Nord/Sud) viene a fare 50€ (40 € on-line e punti vendita TicketOne) mentre per gli under 14 30 € (25 € on-line e punti vendita TicketOne).

Pordenone – Perugia 0-1 (Spettatori 955) – Fattore da considerare: i viaggi che i tifosi devono sobbarcarsi da Pordenone a Lignano Sabbiadoro per assistere alle gare dei neroverdi. Due iniziative messe in piedi dai ramarri per gli abbonati della stagione 2019/20: “Fedeltà neroverde”, che prevede per l’intera annata la prelazione sull’acquisto dei biglietti. In occasione delle prime 9 giornate in casa, inoltre, la tariffa sarà speciale, con una scontistica dedicata (1 abbonamento 2019/20 = sconto su n. 1 biglietto a partita per le prime 9 giornate). Prelazione “Fedeltà” per due giorni. La scontistica “Fedeltà” invece online, ma non alla biglietteria dello stadio. Abbonati: Tribuna Vip 30 euro, Tribuna Centrale 20 euro, Distinti 10 euro, Curva 8 euro. NON Abbonati: TRIBUNA VIP: intero 60 euro, ridotto over 65 40 euro, ridotto Under 16 30 euro. TRIBUNA CENTRALE: intero 30 euro, ridotto over 65 25 euro, ridotto Under 16 10 euro. DISTINTI: intero 16 euro, ridotto over 65 12 euro, ridotto Under 16 8 euro. CURVA: intero 12 euro, ridotto over 65 10 euro, ridotto Under 16 6 euro.

L’APPELLO
Alla luce di questi dati dettagliati, si può evincere che la quasi totalità dei club che hanno esordito in casa ha optato per diverse agevolazioni nonché riconoscimenti per i vecchi abbonati. Alla nostra redazione sono giunte a tal proposito delle istanze e delle testimonianze che hanno caratterizzato il sentitissimo ritorno al “Ciro Vigorito”. Tifosi tradizionali e vecchi abbonati che però si sono dovuti adeguare e sedersi in posti assegnati che non sono quelli abituali, trovando magari le postazioni stabilite occupate da chi invece non rispetta tali indicazioni. Per questo, una rappresentanza del settore Distinti chiede alla società di pensare a una mini-campagna abbonamenti per la stagione in corso: “Noi vogliamo i nostri posti avuti per anni ed anni. Abbiamo lasciato 5 partite alla società, ora né sconti e neanche la possibilità di avere i propri posti: mi sembra alquanto esagerato. Allora chi arriva prima si siede? Con il rischio che si possano verificare anche discussioni e litigi?”. Domanda che da tramite rivolgiamo alla società giallorossa.