1

Tariffa puntuale, dal 21 luglio sperimentazione estesa a tutto il Rione Ferrovia

Seconda fase della sperimentazione della Tarip, la tariffa puntuale sui rifiuti, al via dal 21 luglio: attivato questa mattina lo sportello di via Cosimo Nuzzolo per la consegna dei sacchetti dotati di Rfid, il sistema che consentirà di tracciare i conferimenti delle utenze del Rione Ferrovia e della contrada Pantano-San Vitale.

Oltre tremila, un campione consistente rispetto a quello di riferimento nella prima fase di studio che ha riguardato diversi condomini di una via del quartiere. I residenti previa prenotazione telefonica o sul sito potranno presentarsi presso lo sportello per ritirare i sacchetti nel giorno e nell’ora stabiliti dagli addetti aziendali. Benevento rappresenta un unicum al centro-sud per la sperimentazione della tariffa puntuale, che consente ai cittadini di pagare in base ai rifiuti indifferenziati prodotti e non ai metri quadri dell’abitazione. “La seconda fase di sperimentazione ci consente di avere uno studio esportabile da gennaio sull’intera città. È un passaggio storico: siamo pionieri rispetto a un sistema già in discussione in Regione e che ci consentirà anche di monitorare chi effettivamente paga la Tari” ha commentato l’amministratore dell’Asia, Donato Madaro.

Soddisfazione per la collaborazione posta in essere con Comune e Unisannio (che cura la parte tecnologica), la stessa espressa dal sindaco Mastella che parla di “modello Benevento da esportare e che ci rende orgogliosi”. E a tal proposito non manca la stoccata all’avversario delle prossime Comunali, Luigi Diego Perifano, che negli scorsi giorni ha puntato l’attenzione sui rapporti con l’ateneo e sull’Asi: “Leggo cose strane, del tipo che inizia una nuova era: noi da cinque anni collaboriamo con l’università e sull’impianto rifiuti il Comune ha già dato parere negativo. Sembra che qualcuno sia vissuto fino ad ora in una bolla, un po’ come i giocatori che evitano di avere contatti. Io ho avuto contatti con le persone nonostante il covid mentre altri sono stati al riparo e scoprono cose che non esistono e che già esistevano precedentemente”.