Riparte la stagione musicale al Tetro Romano di Benevento già dal prossimo fine settimana. Una stagione firmata Orchestra Filarmonica di Benevento e in sinergia con realtà territoriali. Il 12 luglio, alle ore 21.30, “Omaggio a Beethoven” per i 250 anni dalla nascita con Carlo Rizzari e Beatrice Rana. Il 16 luglio, alle 21.00, “Let’s Jazz” che vedranno in scena Luca Aquino e Paolo Fresu con Raffaele Tiseo; 19 luglio, ore 21.00, “Bohemian Fantasy”, musiche dei Queen, con Giuseppe Lanzetta e Giuseppe Andaloro; 25 luglio, ore 21.30 “Gala Verdiano”, musiche di Giuseppe Verdi con Valerio Galli, Valentina Boi e Angelo Villari.

Ultimo appuntamento il 27 luglio, ore 21.00, per una serata interamente dedicata alla musica e alla danza. “Rosso. Storie di tango” vedrà una singolare esibizione della “Compagnia di Balletto di Benevento”, diretta da Carmen Castiello, unitamente alla nostra Filarmonica e la compagnia “Infintango”. Al cartello estivo seguiranno altri 2 eventi invernali che saranno presentati prossimamente. La presentazione ufficiale della stagione musicale, presso gli spazi del Teatro Romano, ha visto la presenza dell’assessore alla cultura di Benevento, Rossella Del Prete che in incipit ha annunciato interventi, come un’adeguata segnaletica per il sito archeologico, da parte del Comune.

“Assistiamo ad una collaborazione tra diverse parti della città di un certo livello” spiega l’assessore “Imprese culturali che hanno lavorato sempre in modo autonomo” presentando, così, l’altro protagonista, nonché noità, di questa stagione, l’associazione “Verehia”. Si svolgeranno, infatti, non solo concerti, ma questi saranno accompagnati (in un pacchetto offerta) da visite guidate attraverso la città di Benevento. “Promuovere il territorio in una maniera nuova, fresca, genuina” spiega Stefano Forgione rispetto alle attività svolte dall’associazione ed aggiunge “Siamo fortemente aperti alle collaborazioni”. Le attività associative sono già ripartite post emergenza covid, in particolare i tour, “Questa collaborazione sarà un’ulteriore test per testare la ripartenza” chiarisce Forgione.

I tour, legati alla stagione concertistica, partiranno alle ore 18.00 da piazza Castello e faranno tappa alla Rocca dei Rettori, Santa Sofia, Arco di Traiano per concludersi al Teatro Romano dove seguirà il concerto. Sono previsti massimo 15 partecipanti per gruppo, nel pieno rispetto delle normative vigenti. “Se non lavoriamo insieme, questa città sprofonda nel baratro” l’appello di Stefano Forgione, cui fanno eco le parole dell’assessore Del Prete: “Ci sono energie culturali-artistiche che cooperano per il patrimonio di Benevento” ed aggiunge “E’ necessario alimentare la consapevolezza del valore e delle energie del nostro patrimonio”.

Non poteva mancare l’intervento del rinnovato direttore del sito archeologico, Ferdinando Creta, che da subito ha applaudito all’impegno di Marta Ragozzino, alla direzione dei musei Campania e al neo direttore campano dei musei di Stato, Massimo Osanna. Creta ha sottolineato quanto il teatro si di tutti e per tutti, rinnovando il suo impegno ed apertura alle realtà locali che sono pronte a collaborare. Mission, ancora una volta, del direttore dell’area archeologica, è l’apertura totale all’universo scolastico, coinvolgendo i giovanissimi studenti.

Infine, sempre l’assessore Rossella Del Prete, ha annunciato che, all’interno del Festival “Benevento Città Spettacolo” sarà inserito il “Premio Strega ragazzi”, evento che si terrà presso il Teatro Romano dove tornerà anche il vincitore del “Premio Strega 2020”, Sandro Veronesi, con il il libro “Il colibrì” (La nave di Teseo edizioni).