Telese, al via servizio per percettori del reddito di cittadinanza

Da oggi a Telese Terme partono due progetti utili per la collettività (Puc). A lavoro quattro percettori del reddito di cittadinanza sul servizio di viabilità scolastica e sul servizio mensa scolastica. “Con il supporto dei servizi sociali e del comando di Polizia Municipale abbiamo predisposto la scorsa settimana un programma di lavoro volto a garantire una maggiore efficienza dei servizi alla scuola – spiega l’assessore Filomena Di Mezza -. I progetti saranno integrati con l’apporto di altre quattro unità, oltre quelle che dovranno essere fornite dall’ufficio per l’impiego da destinare anche al progetto sulla manutenzione. Siamo sicuri che, come accaduto lo scorso anno con il solo progetto sulla viabilità potremo declinare appieno la finalità dello strumento del reddito di cittadinanza rendendo un servizio utile per la collettività”. 

“Il reddito di cittadinanza – spiega il sindaco Giovanni Caporaso – prevede da parte dei beneficiari la partecipazione ai Puc, ossia servizi utili alla collettività in ambito culturale, sociale, artistico, ambientale, formativo e, in linea generale, a tutela dei beni comuni. Si tratta di una grande opportunità per tutti: per la città, per il miglioramento dei servizi e per i diretti interessati che lavoreranno per il periodo di tempo previsto dal progetto redatto sulla base della normativa vigente. Dunque i Puc – spiega il primo cittadino – sono da intendersi come un’attività di restituzione sociale per coloro che ricevono il reddito di cittadinanza ma, allo stesso tempo, rappresentano un’occasione di inclusione e di crescita per i diretti interessati. Un sentito ringraziamento a tutti gli uffici che si sono dedicati ai due progetti rendendo possibile l’attivazione di questo servizio di cui beneficerà l’intera collettività”.

Comunicato stampa

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.