Telese, studenti in piazza per la promozione di “Io leggo perché”

Si è appena concluso il progetto nazionale “Io leggo perché”, che ha visto una notevole sinergia tra scuole e librai, docenti e famiglie, tirando le somme, i risultati sono più che incoraggianti. Diverse le iniziative intraprese anche nella sola Valle Telesina, via social o nelle piazze cittadine, da parte dei tanti plessi scolastici che hanno aderito. Ottimo anche il lavoro di comunicazione da parte di docenti e addetti ai lavori affinché si creasse maggiore consapevolezza sull’importanza della lettura e sul potenziamento delle biblioteche delle scuole. A prescindere dalla resa scolastica e dallo studio delle diverse materie, dai compiti di italiano, dalle interrogazioni di storia o geografia, è dalla cultura, o da un libro, che parte il migliore investimento da fare su noi stessi.

Se è vero che un libro illumina la mente, a Telese di luce ne è stata fatta, tanta, dai docenti e dai numerosi studenti della Scuola Secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo. In due differenti fine settimana, gli allievi telesini hanno illuminato la piazza antistante le terme, il viale cittadino e le case dei piccoli e grandi lettori, grazie a una bellissima iniziativa nata proprio tra i banchi scolastici.

Gli insegnanti di lettere, coordinati dalla docente referente Diana Parente, responsabile della biblioteca scolastica e del progetto lettura rivolto ai giovani telesini, e con la piena collaborazione di altri insegnanti, hanno realizzato lampade dai tratti onirici, fiabeschi, originali e suggestive, in parte con materiale di recupero e grazie all’estro creativo degli studenti. Ognuno di loro, infatti, carta lucida alla mano, pennarelli e tanta fantasia, ha realizzato disegni che, assemblati dai pazienti docenti, hanno dato vita a simpatiche lampade che sono state messe in vendita in un mercatino dedicato proprio al progetto “Io leggo perché”. Il contributo di famiglie, cittadini, simpatizzanti e curiosi, ha permesso di raccogliere poco più di 2000 € che in parte sono già stati spesi e che comunque verranno totalmente investiti in libri da donare alla biblioteca scolastica telesina.

Centinaia di lampade, a tema calcio o fiabe, fantasy o fumetti, sono state vendute per sostenere la cultura. Una meritevole iniziativa nata grazie anche alla collaborazione delle famiglie che, sin dall’inizio, si sono messe a disposizione per la buona riuscita del progetto.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.