Troppa gente per il corso, chiusa entrata dal Duomo

“No, così non va. Il corso è pieno di gente, con bambini in maschere. Come se fosse un periodo normale. Non lo è”: è l’ammonimento di Mastella sulla sua pagina Facebook ai cittadini beneventani che, complici anche le belle giornate, si sono rivisti in strada. Già negli ultimi giorni con la riapertura delle scuole e degli uffici, la città ha vissuto un ripopolamento che sembra aver avuto un picco nella giornata di oggi.

In tanti si sono riversati lungo corso Garibaldi: comitive, famiglie, adulti e piccoli in maschera, giovani e anziani. Le forze dell’ordine sono entrate in azione presidiando il principale viale cittadino e monitorando la situazione per garantire il rispetto del distanziamento sociale. Chiusa la parte bassa, quella in direzione Duomo, con un nastro che delimita l’area, presidiata da una pattuglia della Questura e tre della Municipale per consentire il deflusso del corso. Stando a quanto si apprende, il provvedimento è momentaneo e atto a mettere in sicurezza la zona. Ma non mancano segnalazioni anche dagli altri quartieri della città, dove le forze dell’ordine sono chiamate al lavoro.

“Le varianti al COVID sono pericolose e toccano anche i bambini. Benevento e provincia hanno l’indice più alto in Campania. Comprendo tutto, ma la saggezza richiede responsabilità. Il questore mi ha chiesto, date le circostanze, di chiudere il corso. Ho condiviso la scelta. Voglio bene ai miei cittadini, anche a quelli che non vogliono bene a loro stessi. Per carnevale farò una serie di divieti a tutela pelle persone” ha scritto inoltra Mastella su Facebook.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.