Turismo, Rungi (AdC): “Unire le forze, il Sannio faccia rete”

“Quali sono i criteri che hanno determinato l’inserimento di alcuni Comuni del territorio beneventano nella rosa dei Distretti turistici e l’ esclusione, invece, di altri?”.E’ questo l’interrogativo che pone Rosetta Rungi, candidata al Consiglio regionale tra le fila di “Alleanza di Centro”.

“La questione – specifica ancora la Rungi – non è priva di ricadute dal momento che l’appartenere, o meno, ai Distretti significherà poter godere dei fondi della specifica programmazione 2021/2027. Per questo – ancora Rungi – vogliamo comprendere se la presenza o meno di un paese nei Distretti sia stato stabilito sulla base di particolari parametri”.  Per il resto, dalla esponente di “Alleanza di Centro” viene un richiamo alla necessità di fare rete e sistema tra i vari territori.

“La provincia di Benevento abbonda di realtà dalle più disparate peculiarità, da quelle storico-architettoniche a quella enogastronomiche a quelle paesaggistiche. Ebbene – incalza la candidata – ragionare e condurre lotte in forma isolata rappresenterà solo un dispendio di energie e di risorse. Per questo, una volta nelle sedi regionali, ci faremo promotori dicabine di regia che ragionino sulla base di macroaree. Il tutto nel principale scopo di intercettare i grandi flussi del turismo che corrono lungo la linea costiera ed insulare. La grande sfida è quella di “portare” quella quantità e quella qualità di presenze nel nostro entroterra.

Ma è necessario che il territorio venga animato da uno spirito di squadra. Dobbiamo dare vita ad un percorso turistico Sannio, anche ben armonizzando i vari eventi che tradizionalmente si sviluppano nel comprensorio, e che si ponga – la conclusione – come interlocutore dei grandi soggetti dell’attrattività”.

Comunicato stampa

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.