Unisannio, il laboratorio sperimentale sarà realizzato in un’area della Provincia

Firmato alla Rocca dei Rettori un contratto di compravendita: la Provincia ha ceduto all’Università del Sannio un’area adiacente all’Istituto Tecnico per Geometri “Galileo Galilei” in piazza Risorgimento di Benevento per consentire all’Ateneo di implementare le proprie dotazioni logistiche per i fini didattici e scientifici. Davanti alla Segretaria generale della Provincia dott.ssa Mariua Luisa Dovetto, ufficiale rogante autorizzata, il Rettore prof. Gerardo Canfora ed il Dirigente del Settore Amministrativo / Finanziario e Patrimonio avv. Nicola Boccalone hanno siglato l’atto. Erano presenti per la Provincia il Presidente ed il Dirigente del Settore Tecnico Nino Lombardi e Angelo Carmine Giordano e per l’Università il Direttore Generale Gianluca Basile.

La compravendita del terreno rientra nel contesto di una storica cooperazione istituzionale della Provincia con l’Università del Sannio finalizzata a far crescere proprio l’Ateneo. Per fermarsi solo alla vicenda dell’area confinante con l’edificio dell’Istituto per Geometri, dall’anno 2003 sono state sottoscritte alcune convenzioni tra Provincia ed Università per la gestione e l’utilizzo di spazi liberi e disponibili per svolgere attività di didattica e ricerca anche in sinergia con lo stesso Istituto della Secondaria Superiore.
Una porzione di suolo della superficie utile di circa 1126 mq. di proprietà della Provincia di Benevento, già risulta utilizzato sin dal 2013 in virtù della Convenzione stipulata il 1° marzo 2013 per un laboratorio. Successivamente, l’Università comunicò alla Provincia nel luglio 2021 l’intenzione di realizzare un laboratorio di ricerca sperimentale e didattica avanzata nell’area dell’ingegneria civile con particolare riferimento all’ingegneria sismica, alla geotecnica e alle costruzione idrauliche (in acronimo: LAMAS) e la Provincia si dichiarò disponibile all’alienazione a favore dell’Ateneo della particella catastale interessata. Il programma di compravendita fu dunque inserito nel Piano di alienazione immobiliare del Documento Unico di Programmazione (D.U.P.) 2021/2023.

L’Università, come ha dichiarato il Rettore, vuole proseguire nell’attuazione dei propri programmi di potenziamento del campus universitario e ai fini della riqualificazione del contesto urbano: al momento sono già in corso importanti lavori (ad esempio: il Palazzetto dello sport) ed altri a breve saranno affidati. Dal canto suo, la Provincia, come ha spiegato Lombardi, è particolarmente interessata a favorire il perseguimento di questi obiettivi per l’implementazione dell’offerta formativa e delle iniziative scientifiche e, di riflesso, per il progresso culturale, economico e sociale per tutta la collettività sannita.

Comunicato Stampa

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.