A margine dell’incontro presso l’Azienda Ospedaliera “San Pio” che ha visto protagonista la Lectio Magistralis di Gigi Marzullo, ha parlato il direttore generale Mario Ferrante in merito all’iniziativa e non solo.

Ferrante si è soffermato sullo stato di salute dell’ospedale “Rummo” e sulle iniziative future in cantiere. Sia ai microfoni dei giornalisti che durante il suo intervento, il dg del “San Pio” ha parlato di un processo di umanizzazione all’interno del presidio ospedaliero, offrendo servizi e creando iniziative a tema, richiamando la partecipazione dei cittadini e degli addetti ai lavori. Ferrante si è scusato, inoltre, con la popolazione se ci sono ancora dei disservizi ma ha assicurato che la macchina operativa è ben avviata e lui insieme al suo staff sta procedendo a passo spedito per innalzare il livello del “Rummo”.

Un passaggio anche sulle assunzioni e sui progressi da fare: “Attueremo tutte le assunzioni entro 6-7 mesi. Miglioreremo le strutture con un maggiore comfort per tutti. L’obiettivo è quello di far parlare del “Rummo” come un ospedale di eccellenza al Sud”.