“Posso riconfermare che la Campania oggi è a contagio zero e il focolaio di Mondragone è stato isolato, ma dobbiamo continuare a tenere gli occhi aperti: dovesse emergere un problema dobbiamo denunciarlo, affrontarlo e risolverlo con estrema decisione e tempestività senza occultare nulla”. Lo ha detto il governatore regionale Vincenzo De Luca durante il consueto punto settimanale via Facebook.

“Abbiamo affrontato il focolaio di Mondragone con il rigore e la tempestività di sempre” dice il numero uno di Palazzo Santa Lucia, ripercorrendo le tappe delle azioni prodotte nel Comune casertano, “abbiamo fatto tamponi a tutti gli abitanti delle palazzine ex Cirio e oltre i primi 43 tamponi abbiamo individuato altri contagiati in un’impresa agricola dove lavoravano alcuni dei residenti. Abbiamo istituito subito la zona rossa e siamo arrivati ai 14 giorni necessari per attendere l’eventuale incubazione del virus e dopodiché rifaremo i tamponi a tutti i residenti. Se ci saranno positivi questi verranno ricoverati nelle strutture covid in modo tale che liberemo tutte le palazzine”.

L’attuale situazione epidemiologica aiuta a concedere ulteriori aperture, e a tal proposito è stata firmata l’ordinanza n. 59, che consente la riapertura “di quasi tutte le attività. Abbiamo ripreso tutta l’attività economica salvo pochissime realtà per le quali nei prossimi giorni avremo l’apertura piena”. In sostanza il nuovo dispositivo regionale conferma il divieto di vendita con asporto di alcolici dopo le 22 e il consumo degli stessi nelle aree pubbliche e aperte al pubblico, ma liberalizza gli orari di chiusura di bar, ristoranti, gelaterie, pub ed altri esercizi di ristorazione; inoltre non vi sarà più l’obbligo di somministrazione al banco o ai tavoli. Approvato poi il protocollo di sicurezza in bar e discoteche per le attività di ballo, l’autorizzazione scatta da domani sabato 4 luglio e De Luca ha precisato “se proprio non avete slanci di passione irresistibili mantenete la distanza”.

C’è il protocollo anche per gli sport di contatto, come calcetto e basket che ripartono da lunedì 6 luglio. Autorizzati da subito eventi e performance delle bande musicali purché in postazione fissa e dunque non in corteo, e da venerdì 10 luglio ripartono anche le sagre. Rimossi i limiti del 25% di presenza su imbarcazioni da diporto, purché nel rispetto della capienza omologata, ed è stato dato mandato alla task force per un’istruttoria tecnica sulla modifica dei limiti di presenza su mezzi trasporto regionali, a cominciare da quello marittimo, per consentire la piena presenza dei viaggiatori. Di seguito il video integrale dell’intervento.

Coronavirus, il punto della situazione

🔴 #CORONAVIRUS: facciamo il punto della situazione sui contagi, su Mondragone e su tutte le attività che stiamo mettendo in campo per la ripartenza della Campania. Seguitemi:

Posted by Vincenzo De Luca on Friday, July 3, 2020