Videosorveglianza, alberi e plastic free: arrivano le proposte alle Commissioni

“Nei prossimi giorni gli uffici comunali trasmetteranno alle competenti Commissioni consiliari alcune proposte di delibere relative ad argomenti di carattere ambientale. Le stesse, dopo il previsto parere, potranno essere inserite all’ordine del giorno dei prossimi Consigli comunali”: ad affermarlo è l’assessore alle Politiche Ambientali Luigi De Nigris.

“Trattandosi di argomenti di interesse generale, auspico possano fin da ora registrare un’ampia partecipazione, discussione e condivisione, circa gli obiettivi che si prefiggono di raggiungere. Ciascun amministratore – prosegue – potrà quindi fornire il proprio contributo all’interno dei preposti organi comunali”.

Le delibere sottoposte all’esame delle Commissioni sono le seguenti:

  1. APPROVAZIONE REGOLAMENTO SULLA VIDEOSORVEGLIANZA IN CITTÀ. Previsto tra gli interventi indicati nella delibera quadro della Giunta comunale n. 213/2018 (Piano straordinario di interventi per la pulizia ed il decoro della città), il regolamento disciplina gli adempimenti, le garanzie e le tutele per il legittimo e pertinente trattamento dei dati personali, acquisiti mediante l’utilizzo degli impianti di videosorveglianza, nel rispetto delle norme indicate nei codici di deontologia promulgati dal Garante della Privacy. Infatti, sebbene con l’utilizzo di sistemi di videosorveglianza si vogliono contrastare: l’abbandono di rifiuti sul territorio, i fenomeni di degrado, gli atti di vandalismo e la deturpazione del patrimonio, è comunque necessario che prevedano un livello elevato di tutela di diritti e delle libertà fondamentali dei cittadini, con particolare riferimento a ciò che riguarda la loro riservatezza ed identità personale.
  1. UN ALBERO PER OGNI NUOVO NATO O MINORE ADOTTATO. Per dar seguito alle richieste per una diffusa opera di piantumazione in Città, il deliberato prevede la modifica del vigente Regolamento del verde pubblico e privato, approvato dal Consiglio comunale oltre dieci anni fa. Dopo le suddette modifiche, che dovranno specificare le modalità di applicazione della legge n. 113/1992 – successivamente regolamentata anche da due leggi della Regione Campania – si potranno finalmente piantare alberi per ogni nuovo nato o minore adottato. Secondo le informazioni fornite dall’Ufficio Anagrafe, la media dei nuovi nati e/o bambini adottati è di circa 400 all’anno. Ciò significa che in dieci anni, nelle zone della città che saranno individuate dai settori Urbanistica e Verde pubblico, potrebbero essere messi a dimora circa 4.000 alberi, con evidente impatto sul paesaggio urbano e miglioramento della qualità dell’aria.
  1. BENEVENTO PLASTIC FREE. I temi ambientali trovano un’attenzione sempre più consistente da parte di una fetta di popolazione, che sollecita l’attuazione di scelte diverse rispetto al modello produttivo tradizionale. Perché ciò si realizzi, è necessario un profondo cambio di mentalità. Non solo delle istituzioni, ma anche delle imprese e delle singole persone. In tal senso l’Unione europea ha varato alcune disposizioni destinate ad incidere radicalmente, sia sulle produzioni che sulle abitudini dei cittadini. Oltre ad una progressiva riduzione dei rifiuti plastici, dove esistono alternative facilmente disponibili ed economicamente accessibili, esse prevedono anche il divieto di commercializzare determinati prodotti. In linea con le suddette disposizioni, ciò che si propone al Consiglio comunale è che anche la Città di Benevento si dichiari  “libera dalla plastica”; aderisca alla  campagna “plastic free” lanciata dal Ministero dell’Ambiente; contribuisca fattivamente al processo di transizione verso un’economia più circolare. Alcune misure, laddove possibile, prevedono l’immediata eliminazione della plastica usa e getta, o comunque di materie plastiche non riciclabili; altre la loro graduale eliminazione. Maggiore sarà l’attenzione ed il rispetto del provvedimento da parte dell’intera comunità, del mondo imprenditoriale e degli esercenti, maggiori saranno i benefici per l’ambiente.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.