Vigorito glissa sul caso scommesse: “Una vergogna”

“Scommesse? Ne dovremmo parlare al casinò e non qui. Oggi è un giorno diverso, fatto di cose molto serie che non possono nemmeno essere accostate a delle cose che dovrebbero far vergognare chi le ha fatte e a chi non ha sorvegliato”: così ha glissato il patron del Benevento Calcio e presidente Confindustria, Oreste Vigorito, interpellato dalla stampa sul caso scommesse che riguarda due tesserati giallorossi e altrettanti ex, a margine dell’appuntamento con la campagna di prevenzione oncologica messa in campo da Confindustria Benevento e Asl. Il numero uno giallorosso e degli industriali sanniti è l’unico, come comunicato dalla società, a poter rilasciare dichiarazioni sull’indagine condotta dalla Procura nei confronti dei calciatori Coda, Forte, Letizia e Pastina.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.