Viva la Bici, partita la raccolta firme per consentire il transito alle bici lungo Corso Garibaldi

bicicletta

Viva la Bici. Questo il titolo della nuova iniziativa portata avanti dal Comitato “Sì alle bici lungo Corso Garibaldi”. Durante la giornata di domenica 22 gennaio, in Piazza Torre, sono infatti state diffuse diverse informazioni sul codice della strada, sulla mobilità sostenibile e motivazioni generali per sensibilizzare la cittadinanza all’uso della bicicletta. Inoltre, è stata lanciata una raccolta firme da presentare al sindaco Clemente Mastella e al Prefetto di Benevento con diverse richieste che elenchiamo di seguito:

  • La limitazione del divieto alle biciclette lungo Corso Garibaldi solo al sabato, domenica e giorni festivi dalle 18 alle 24 e durante le manifestazioni o gli spettacoli, quando appunto il Corso è molto affollato e la bici va guidata a mano come sancito dal codice della strada
  • La sostituzione dell’attuale cartello di divieto alle bici con un cartello che chiarisca quali veicoli possono transitare nell’area pedonale di Corso Garibaldi e a quali orari (i veicoli autorizzati, compreso i residenti, possono passare dalle 7 alle 9 e dalle 14 alle 15,30 come sancito dal regolamento comunale)
  • La definizione di zone urbane in cui il limite sia di 30 km/h per favorire la ciclabilità cittadina
  • La definizione di un piano di mobilità sostenibile per la città di Benevento, che si possa basare su incentivi ad usare la bicicletta come mezzo di trasporto

Raccolta firme che verrà ripetuta anche domenica 29 gennaio. Sulla questione il Comitato non molla di un centimetro. Queste le parole di Alessio Fragnito: “Corso Garibaldi è l’unica arteria ciclabile della città, è la strada più breve e sicura. Non ci sono alternative per chi usa la bici il cui utilizzo andrebbe incentivato soprattuto per combattere l’inquinamento con cui la città fa purtroppo i conti da tempo”.

Lascia una risposta