E’ stato contraddistinto da una grande partecipazione di pubblico ed ospiti l’evento di avvicinamento al XVII Congresso Nazionale Conaf “Agrofor 2030: The global goals” promosso dall’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali della Provincia di Benevento e realizzato presso la Sala Cinema Italia in collaborazione con l’amministrazione comunale della città di Sant’Agata de’Goti che ha conferito il patrocinio morale all’iniziativa.

Importanti i temi trattati durante la giornata di lavori che si è aperta con i saluti istituzionali del sindaco della città di Sant’Agata de Goti avv. Giovannina Piccoli, che ha sottolineato l’importanza e lo spessore di questo evento, e del vicesindaco, nonché componente del CDA di Recevin, dr. agronomo Marco Razzano e con le relazioni introduttive del dottor Andrea Sisti President Word Agronomist Association e della dottoressa Marcella Cipriani, Vicepresidente Conaf.

Tra gli argomenti centrali del dibattito il territorio Sannio Falanghina Città Europea del Vino 2019 e la produzione sostenibile come potente strumento di marketing territoriale e veicolo di diffusione della cultura locale.

Un’occasione  per parlare di produzioni sostenibili, di eccellenze agroalimentari e per far conoscere, ad sempre più vasto pubblico, la storia e le tradizioni dei piccoli comuni dell’entroterra.

Sono intervenuti a seguire: Pasquale Crispino, Consigliere Conaf; Antonio Leone, Primo Ricercatore Cnr Isafom; Antonio De Cristofaro, Professore Ordinario Unimol; Libero Rillo, Presidente Consorzio Tutela Vini Sannio; Gaetano Pascale, già Presidente Slow Food Italia; Nicola Ciarleglio, Coordinatore Sannio Falanghina Città Europea Vino 2019; Carmine Maisto, Presidente Odaf Campania e Walter Nardone, Presidente Odaf Benevento.

Al termine dei lavori l’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali della Provincia di Benevento ha stilato ed approvato un documento che sintetizza il ruolo del “Dottore Agronomo” nel panorama agricolo e nel settore vitivinicolo, della Falanghina in particolare,  che sarà presentato al XVII Congresso Nazionale Conaf Agrofor 2030.

“Il Dottore Agronomo diviene, quindi, come ha dichiarato il dr. Marco Razzano, vicensindaco di Sant’Agata de’Goti, a margine dell’evento, uno dei principali artefici dello sviluppo sostenibile: una figura professionale preparata e profonda conoscitrice di programmi innovativi e, nello stesso tempo, esperta delle colture agrarie”.

“Per elevare il livello qualitativo delle attività professionali, è opportuno un adeguato processo di informazione e travaso di conoscenze ai professionisti che rappresentano l’anello di congiunzione tra mondo della ricerca e mondo della produzione” ha dichiarato Walter Nardone, Presidente Odaf Benevento.

Comunicato Stampa